Scandalo ad Avellino: la madre incatena la figlia in casa ed esorta i fratelli ad avere rapporti con lei

scandalo-ad-avellino:-la-madre-incatena-la-figlia-in-casa-ed-esorta-i-fratelli-ad-avere-rapporti-con-lei


Lo scandalo era già stato scoperto da mesi ma negli ultimi giorni ci sono state delle svolte e le indagini hanno portato a nuovi arresti. Ad Avellino, una ragazza di 21 anni era rimasta segregata in casa per ben 3 anni. Durante quei lunghi anni, la ragazza è stata vittima di abusi e atrocità. Finalmente, nell’aprile di quest’anno è riuscita a tornare libera e lo deve esclusivamente alla sorella minore. È stata proprio quest’ultima a rivelare quali soprusi subisse la sorella maggiore nella sua abitazione, proprio davanti ai suoi occhi.

Una delle sorelle minori della ragazza di 21 anni, vittima di barbarie nella propria casa, ha scelto quindi di denunciare quanto stava accadendo e lo scandalo è emerso immediatamente. Dopo la denuncia, i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione, scoprendo in che condizioni disagiate vivesse la giovane ventunenne. È stata infatti ritrovata legata alla ringhiera di una scala all’interno della casa. Per tenerla ben salda, erano state addirittura usate delle catene. La madre della vittima, 47 anni, è già stata arrestata ad aprile di quest’anno. Attualmente però, è finito in carcere anche uno dei fratelli.

Stando a quanto emerso dalle indagini, la ragazza viveva in una stanza al buio ed aveva diritto ad un solo pasto al giorno, naturalmente le spettavano avanzi. Accanto a lei era riposto un secchio dove soddisfare i bisogni fisiologici. Ma la cosa più terribile è che, di notte, veniva legata con delle catene al suo letto. Dinanzi al giudice, il fratello di 21 anni ha opposto resistenza, non rispondendo a molte delle domande che gli sono state poste. Ciò che è emerso con certezza è che più volte ha tentato di abusare sessualmente della sorella in catene. L’atto non si sarebbe consumato per la forte resistenza della vittima, secondo le parole del fratello.

Leggi anche: Scandalo scuola di Roma: “Qui i figli dei ricchi, lì figli delle loro badanti  e colf”. E’ bufera social dopo l’annuncio pubblicato

Ma la reale testimone e vittima di questo scandalo ha dichiarato il contrario. Pare che sia lei, sia la sorella minore avessero effettivamente subito abusi sessuali da parte del fratello ventunenne. Sempre stando alle indagini, pare che i genitori sapessero perfettamente tutto ciò che accadeva e che non siano mai intervenuti. Addirittura, sembrerebbe che sia stata proprio la madre stessa ad incitare i figli maschi ad abusare delle sorelle, riferendosi alla ventunenne con un termine offensivo e volgare, facilmente immaginabile. Ragion per cui, la mamma è accusata di lesioni aggravate, sequestro di persona e maltrattamenti.

La perizia psichiatrica alla quale i genitori sono stati sottoposti, ha rivelato che la madre è incapace di intendere e di volere e che il padre, invece, è parzialmente capace di intendere e volere. Il padre però è per il momento solo indagato e dunque a piede libero. Le accuse che gli vengono rivolte sono naturalmente le stesse per le quali la madre, artefice di questo scandalo, è già in galera. Gli avvocati dei due genitori hanno chiesto che i loro clienti vengano giudicati con rito abbreviato. La sentenza avrà luogo il 9 febbraio 2023. Voi che ne pensate? Fatecelo sapere sul  gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi

Scandalo avellino

Scandalo ad Avellino: la madre incatena la figlia in casa ed esorta i fratelli ad avere rapporti con lei scritto su Più Donna da Imma Bartolo.

pappa2200

0 comments on “Scandalo ad Avellino: la madre incatena la figlia in casa ed esorta i fratelli ad avere rapporti con lei

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: