GOSSIP

Selvaggia Lucarelli, il compagno Lorenzo Biagiarelli nella bufera, fa una dichiarazione “Sono rude …” e il web lo sommerge di critiche

selvaggia-lucarelli,-il-compagno-lorenzo-biagiarelli-nella-bufera,-fa-una-dichiarazione-“sono-rude-…”-e-il-web-lo-sommerge-di-critiche

Selvaggia Lucarelli non nasconde di essere innamoratissima del suo compagno, lo chef Lorenzo Biagiarelli che è una presenza fissa e molto gradita nel programma di Antonella Clerici: “E’ sempre mezzogiorno”.

I due vanno daccordissimo e, anche se c’è una importante differenza di età, infatti la Lucarelli è un bel po’ più grande di lui, non se ne accorgono perchè la sintonia che c’è nella coppia è quasi perfetta. Selvaggia Lucarelli, che della sua vita amorosa ha scritto un libro su quanto abbia sofferto, ha finalmente trovato in questa storia e in questo amore, quella serenità della quale è andata sempre alla ricerca, come è giusto e normale che sia.

Lorenzo Biagiarelli dichiara: “Sono un po’ rude”

Lorenzo Biagiarelli, che è un bravissimo chef, prima di iniziare a cimentarsi con tutte le delizie culinarie del Natale, ha scritto sui social, dove è molto attivo, un post che gli ha attirato molte critiche.

Biagiarelli ha scritto così su Instagram: “Lo so che è un po’ rude, ma ci sono cose che hanno bisogno del loro nome per essere comprese subito, senza fronzoli. Sto parlando del PIATTO-DI-NATALE DI *****. Quel piatto che piace solo allo zio, alla nonna, oppure piace a tutti ma non a voi, unici esclusi da questa sorta di ipnosi collettiva mista a gusto dell’orrido. Quel piatto terribile, inguardabile o immangiabile, snobbato da generazioni e avanzato per secoli e che, ciononostante, tutti gli anni torna a far mostra di sé sulla tavolata più importante dell’anno”.

E poi, il compagno della Lucarelli ha ancora aggiunto: “Il mio è il bissetto, l’omologo settentrionale del capitone. Acido e appiccicoso, emana vapori venefici già al varcare della soglia. Mia madre e mia zia se lo mangiavano con le mani, morsicando la carne col risucchio, e alla fine più che una sala da pranzo sembrava una camera a gas. Un fenomeno davvero raccapricciante“.

E poi, ancora: “Quale è il vostro? Ci sarà anche quest’anno? E, soprattutto, come lo affrontate?”

E se in tanti gli hanno risposto, c’è stato anche chi lo ha criticato per come ha affrontato l’argomento e non sono mancate le risposte al veleno.

Lorenzo Biagiarelli racconta come è per lui lavorare con Antonella Clerici

Qualche tempo fa, Biagiarelli ha svelato come è per lui lavorare con Antonella Clerici ma prima ha detto cosa ha in comune con la compagna Selvaggia Lucarelli: “L’idea del viaggio in cucina è sempre stato il filo conduttore dei miei viaggi anche con la mia compagna Selvaggia Lucarelli”. E poi: “Quando Selvaggia torna dal lavoro, magari ha saltato il pranzo, arriva a casa la sera tardi, in quel momento so che devo prepararle le polpette al sugo“.

Invece, della Clerici ha detto: “Lavorare con Antonella Clerici è meraviglioso, l’umanità che lei sa condividere a telecamere spente è cosa rara. Nella quotidianità Antonella è capace di farci lavorare sempre con un sorriso, con rispetto e serenità”.

%d bloggers like this: