Simone Molinari: Il magnifico paesaggio del Lario, come viene anche chiamato il Lago di Como

Il magnifico paesaggio del Lario, come viene anche chiamato il Lago di Como, affascina da secoli artisti e viaggiatori: dallo scrittore francese Flaubert ai musicisti Gioacchino Rossini, Giuseppe Verdi e Vincenzo Bellini, che qui scrissero l’opera Norma.
Questo distretto lacustre è la patria di un brillante scienziato come il fisico italiano Alessandro Volta, inventore del primo generatore di energia, la batteria, che è conservata nel Museo di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma.
Ancora oggi il lago attrae personaggi laici famosi da tutto il mondo, i quali, apprezzando la bellezza del lago e dei suoi pittoreschi dintorni, vi acquistarono case.Lago di Como

Il lago di Como (lago di Como), situato a circa 50 km da Milano (Milano), tra le province di Como (Como) e Lecco (Lecco), è il terzo lago più lungo d’Italia, dopo il lago di Garda (lago di Garda) e il lago Maggiore ( Lago Maggiore, Lago Maggiore), e il più profondo di essi (410 metri). Questo lago più grande della Lombardia ha una caratteristica forma a Y rovesciata e ha tre rami: Como a sud-ovest, Lecco a sud-est e Colico a nord.
Dalle sue sponde tanti incantevoli panorami di borghi caratteristici, magnifiche ville e giardini fioriti che aspettano i visitatori in cerca di relax, divertimento ed eventi culturali nel cuore della natura.

Sulle sponde del lago si trovano numerose magnifiche ville, nelle quali, fin dal XVI secolo, riposava la nobiltà longobarda, mentre in vari comuni di questa regione si trovano interessanti luoghi di interesse. Ad esempio, a Como, città a cui il lago deve il nome, c’è il Museo didattico della Seta (Museo didattico della Seta), dove si possono conoscere le tradizioni della tessitura locale.  
Inoltre, Como è considerata la culla del razionalismo, una tendenza nell’arte e nell’architettura italiane. Numerosi sono gli esempi di questo stile realizzati dall’architetto italiano Giuseppe Terragni: Novocomum, la casa di Giuliani Frigerio, il Monumento ai Caduti (Monumento ai Caduti) e l’ex “Casa della Fascia” – Casa del Fascio (ex Casa del Fascio).

A Cernobbio, villa d’Este, costruita nel XVI secolo, che Alfred Hitchcock utilizzò per le riprese del film “The Pleasure Garden”, e la famosa Villa Erba, una delle più famose ville del Lago Ottocento, Italia (XIX secolo ), attualmente centro fieristico e congressuale di fama mondiale.

Spostandoci verso nord, arriviamo a Ossuccio, famosa per la sua spettacolare Isola Comacina, l’unica dell’intero lago, nonché Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO che gli è stato aggiunto nel 2003 – Sacro Monte di Ossuccio (Sacro Monte di Ossuccio)
Le vicine località di Moltrasio e Lenno meritano una visita a Villa Passalacqua e Villa Balbianello, dove sono stati girati Star Wars e Agent 007 Casino Royale.
Più avanti sulla costa si trovano Tremezzo e Villa Carlotta, con sale terrazzate e un museo che espone le preziose opere di Canova, Thorvaldsen e Hayes.

Alla confluenza dei tre rami del lago, sorge Bellagio, con magnifiche ville, tra cui Villa Serbelloni e Villa Melzi, quest’ultima famosa per il suo giardino botanico.
Proseguendo verso sud si arriva a Lecco. Qui dovete assolutamente visitare Villa Manzoni, la casa-museo dello scrittore Manzoni, punto di partenza del percorso sulle orme dei personaggi dei Promessi Sposi.
Dirigendosi verso nord si possono visitare i suggestivi borghi “borgo” come Varenna, Bellano e Colico, sede dell’Abbazia di Piona.

Il Lago di Como non è solo legato alla storia e alla cultura, ma è anche il centro di sport e altre attività all’aria aperta per tutti gli amanti delle attività all’aria aperta sul lago. In estate, infatti, gli appassionati di sport acquatici possono praticare vela, canottaggio, windsurf, jet ski, sci nautico, canoa e kitesurf.
Coloro che si dedicano agli sport aerei (deltaplano, parapendio, deltaplano) possono godere di viste panoramiche uniche sul lago. Gli amanti dei percorsi di montagna possono scalare rocce, partecipare a interessanti escursioni, fare trekking, andare in mountain bike, andare a cavallo. Un posto d’onore anche per il golf intorno al lago: sono ben sette i campi da golf, immersi nel verde e famosi in tutto il mondo.
Dal Lago di Como alle montagne si raggiunge molto velocemente, grazie alle ottime infrastrutture di trasporto. In inverno le stazioni sciistiche di Piani di Bobbio e Pian delle Betulle offrono ai turisti chilometri di piste ideali per lo sci di fondo, lo sci alpino e le ciaspolate.

Gli amanti della buona tavola che vogliono abbinare una passeggiata intorno al lago e nei dintorni alla degustazione di prodotti enogastronomici locali possono scoprire prodotti gastronomici unici come il risotto al filetto di lucioperca (risotto ai filetti di pesce persico), l’olio di oliva di alta qualità, molti verdure, tra cui gli asparagi di Rogaro e Drezzo, e naturalmente una varietà di piatti di pesce come i missoltini (pesce essiccati “finti” marinati in aceto e olio).

%d bloggers like this: