Sorelle investite dal treno. Una delle due é morta nel tentativo di salvare l’altra. Ecco cosa hanno visto le telecamere

sorelle-investite-dal-treno-una-delle-due-e-morta-nel-tentativo-di-salvare-l’altra.-ecco-cosa-hanno-visto-le-telecamere


Protagoniste del dramma della stazione di Riccione sono Giulia e Alessia Pisanu. Le due ragazze vivono in realtà a Bologna e si trovavano nella riviera romagnola per passare le vacanze. Il loro era un rapporto solidissimo che le ha portate a restare unite fino alla fine. Sui loro profili social pubblicavano spesso foto e video insieme, con annesse dediche. Proprio da poco erano tornate da una vacanza in Sardegna insieme. Avevano appena 15 e 17 anni. Ma come é potuto succedere?
La tragedia é avvenuta all’alba. Erano le 6.30 e le due sorelle si trovavano nella stazione di Riccione. Si sono allontanate per pochi minuti per poi riavvicinarsi nel momento della morte. Una delle due sorelle si era infatti allontanata ed é poi corsa subito indietro nel tentativo di salvare l’altra che era seduta sui binari. Le telecamere di sorveglianza hanno potuto riprendere per intero il dramma di cui sono state protagoniste. Le immagini naturalmente non sono nitide al massimo. Nonostante l’ora, la stazione era comunque frequentata ed alcuni testimoni oculari hanno potuto raccontare e dare maggiori dettagli.
Uno dei testimoni del dramma delle sorelle Pisanu ha dichiarato di aver iniziato a urlare per avvisarle di quello che stava per succedere. Insieme a lui, molti altri. Ma purtroppo non é stato sufficiente ad evitare la tragedia. Anche la barista della stazione le aveva notato ed ha raccontato di come verso le 7.00 fossero entrate nel bar. Ad un certo punto dice di aver sentito il titolare gridare e di aver assistito un momento dopo ad un episodio terribile. Il Frecciarossa diretto a Milano le ha infatti investite sui binari, davanti agli occhi increduli dei presenti. Un altro passeggero aveva tentato allo stesso modo di evitar loro la morte ma invano.

Leggi anche: Dramma in casa: bambino di 7 anni ritrovato morto nella lavatrice. Cos’avevano fatto i genitori

Stando alle testimonianze dei presenti, ad una delle due sorelle avevano rubato tutto, lasciandola senza nulla. Giulia e Alessia erano un po’ scosse e poco lucide, probabilmente proprio per il furto da poco subito. Una delle due però aveva ancora il cellulare, che é stato ritrovato poi dopo il tragico incidente, permettendo di identificarle. Come già accennato, le due erano unitissime, al punto da considerarsi l’una la ragione di vita dell’altra, secondo quanto scrivevano anche sul loro profilo instagram. Nei cellulari avevano una cartella foto intitolata “4ever” che racchiudeva appunto tutti i migliori momenti insieme. Il dramma é stato molto sentito soprattutto da coloro che hanno assistito ad una scena tanto brutale.
I loro profili Instagram sono ancora aperti, probabilmente per lasciare un segno indelebile della loro vita ormai stroncata. Era Giulia la sorella maggiore. Sul suo profilo, per esempio, é possibile capire la portata del loro legame tramite delle storie in evidenza che le rappresentano nel loro quotidiano insieme. Tantissimi, inoltre, i commenti amorevoli che le due si scambiavano. Anche nel momento in cui la morte era vicina solo ad una delle due, l’altra pur di salvare sua sorella, ha finito per perdere la vita a sua volta. Un legame indissolubile quello di Alessia e Giulia, vittime di un dramma terribile nella stazione di Riccione. Commentate con noi le notizie sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi
Sorelle Pisanu

Sorelle investite dal treno. Una delle due é morta nel tentativo di salvare l’altra. Ecco cosa hanno visto le telecamere scritto su Più Donna da Imma Bartolo.

0 comments on “Sorelle investite dal treno. Una delle due é morta nel tentativo di salvare l’altra. Ecco cosa hanno visto le telecamere

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: