Spaghetti arriminati, la ricetta siciliana con il trucco della nonna per farla super cremosa: “Cosa si mette nell’acqua della pasta”

spaghetti-arriminati,-la-ricetta-siciliana-con-il-trucco-della-nonna-per-farla-super-cremosa:-“cosa-si-mette-nell’acqua-della-pasta”


Spaghetti arriminati, una antica ricetta siciliana ricca di sapori, golosa e cremosa, i cui ingredienti principali sono i broccoli. E’ un piatto tipico della provincia di Palermo ma ne esistono diversi varianti a seconda della “parte” della Sicilia dove viene preparato. La particolarità del nome, “arriminato” deriva dalla tecnica di cottura: questo piatto va infatti mescolato continuamente e proprio questo procedimento lo renderà davvero super cremoso.

Per preparare gli spaghetti arriminati servono davvero pochi ingredienti e di facile reperibilità Basteranno infatti broccoli, cipolla, uva passa, pinoli e a “muddica atturrata” (abbrustolita). Il tocco finale viene dato dallo zafferano e dalle sarde salate che rendono il piatto ancora più goloso. IPer questa ricetta abbiamo utlizzato gli spaghetti ma va benissimo qualsiasi formato di pasta, dal bucati alle penne.

Questo primo va servito bello caldo con una spolverata di “muddica atturrata” all’ultimo momento. Il pan grattato abbrustolito era una volta il  “formaggio” dei poveri. Il vero segreto inoltre di questa ricetta è che la pasta dovrà essere cotta nella stessa acqua di cottura in cui avremo cucinato i broccoli e scolata bella al dente in modo da poter finire la cottura nella padella coi broccoli. Vediamo quindi come prepararla paso passo.

Spaghetti arriminati, Ingredienti

  • 400 g di Spaghetti
  • un mazzo di broccoli
  • una Cipolla
  • 50 g di Uva passa
  • 50 g di Pinoli
  • 4 Filetti di acciughe
  • 100 g di Pan grattato
  • 1 bustina di Zafferano
  • 4 cucchiai di Olio evo
  • q.b.Sale

Preparazione

Per preparare i nostri spaghetti arriminati dobbiamo per prima cosa lessare i broccoli in abbondante acqua salata. Scolateli ancora al dente e non buttate l’acqua di cottura che ci servirà per cuocere la pasta quindi lasciatela sul fuoco. Tenete intanto l’uvetta a bagno in un bicchiere d’acqua per circa 10 minuti in modo che si riprenda. Ora prendete una padella e rosolate nell’olio evo, la cipolla tagliata a fettine molto sottili. Quindi unite anche l’acciuga, l’uva passa e i pinoli.

In ultimo unite anche il cavolfiore sbollentato e tagliato a pezzetti. Continuate la cottura aggiungendo se necessario qualche mestolo di acqua di cottura del cavolfiore. Insieme all’acqua mescolate anche una bustina zafferano e versate nel sughetto, mescolate in continuazione in modo che tutto assumi un bel colore giallo. Intanto fate cuocere la pasta nell’acqua dei cavolfiori, scolatela al dente e versatela direttamente nella padella col sugo dei broccoli.

Fatela saltare la pasta a fiamma vivace per un paio di minuti fino a che non avrà raggiunto la cottura ottimale. Se necessario aggiungere ancora un po’ d’acqua di cottura della pasta. I nostri spaghetti arriminati sono pronti, impiattate e completate con una bella e abbondante spolverata di muddica atturrata ovvero il pan grattato abbrustolito in padella. Un ultimo consiglio: cucinate un po di pasta in più perché riscaldata in padella il giorno dopo è ancora più saporita. Buon appetito. Scopri alle golose RICETTE SICILIANE

pasta arriminata

Spaghetti arriminati, la ricetta siciliana con il trucco della nonna per farla super cremosa: “Cosa si mette nell’acqua della pasta” scritto su Più Ricette da Redazione.

0 comments on “Spaghetti arriminati, la ricetta siciliana con il trucco della nonna per farla super cremosa: “Cosa si mette nell’acqua della pasta”

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: