Sulle orme di Lawrence d’Arabia e di Cleopatra: alla scoperta della Giordania

sulle-orme-di-lawrence-d’arabia-e-di-cleopatra:-alla-scoperta-della-giordania


Storico crocevia di culture e corridoio naturale tra Africa, Europa ed Asia, la Giordania è una terra selvaggia di incomparabile bellezza, che alterna paesaggi desertici solcati da canyon e puntellati di castelli, ai resti di civiltà costruite nella roccia, rovine antiche citate anche negli episodi biblici. La stabilità economica e politica la rende una meta sicura e accogliente, che affascina ogni anno milioni di visitatori.

Enorme e tentacolare, la capitale Amman è cresciuta nel tempo, a dimostrazione della tolleranza e dell’ospitalità del popolo giordano: il risultato è una metropoli moderna e cosmopolita dove i fashion bar, i fast food e le discoteche della parte occidentale convivono pacificamente con antichissime tradizioni islamiche e con l’anima conservatrice della popolazione che abita la parte orientale della città.

A qualche chilometro da Amman, la Giordania regala le sue prime sorprese: i castelli nel deserto, veri e propri palazzi fortificati, e Jerash, enorme sito archeologico considerato la Pompei del vicino Oriente, dove è possibile rivivere i fasti dell’antica città romana di Gerasa. Ma è Petra a lasciare tutti letteralmente senza fiato: protetta dal siq, uno stretto canyon da percorrere a piedi o a cavallo, è un luogo ricco di magia e di atmosfera, inno al romanticismo e alla bellezza, non a caso annoverata tra le sette meraviglie del mondo moderno. Conosciuta dal grande pubblico per essere la località in cui è stata girata la pellicola campione di incassi “Indiana Jones e l’Ultima Crociata”, Petra è il massimo esempio dell’ingegno architettonico Nabateo, con i suoi grandi mausolei scavati nella roccia dalle sfumature rosa, che cambiano tonalità nel corso della giornata, regalando scorci indimenticabili.

Per gli amanti dei paesaggi naturali e per chi è alla ricerca di tramonti da collezione, imperdibile una visita del Wadi Rum, valle desertica plasmata dal vento, caratterizzata da aspre montagne, spazi sconfinati e lunghe strade di sabbia rossa che si possono percorrere in 4×4 o, perché no, in sella ad un cammello! Il paesaggio dell’unica area di deserto sabbioso della Giordania, nota anche come Valle della Luna, è così suggestivo che ha ispirato decine di registi cinematografici: qui sono stati girati “Lawrence d’Arabia” di David Lean, “Pianeta Rosso” di Antony Hoffman e, più di recente, alcune scene di “Aladdin” con Will Smith e dell’ultimo episodio di “Star Wars – L’Ascesa di Skywalker”. E al calar del sole, dopo lo spettacolo delle rocce infuocate dal tramonto, è possibile provare l’indescrivibile emozione di trascorrere la notte in uno dei campi tendati nel deserto: nel silenzio più assoluto, alzando gli occhi al cielo ci si ritrova circondati da milioni di stelle, talmente vicine da avere la sensazione di poterle toccare.

Dal cielo al mare: la città di Aqaba, sul Mar Rosso, con le sue acque cristalline, un clima sempre mite (in inverno la temperatura non scende mai al di sotto dei 20 gradi) e splendidi fondali, rappresenta un vero e proprio paradiso per gli appassionati di immersioni e di snorkeling. Per chi cerca qualcosa di più particolare, è possibile optare per il Mar Morto: si dice che già Cleopatra, nel I secolo a.C., avesse scoperto le straordinarie proprietà terapeutiche dei fanghi e delle acque del punto più basso del Pianeta, 420 metri sotto il livello del mare. Questo è il luogo giusto anche per chi non sa nuotare: l’alta concentrazione di salinità (dieci volte superiore rispetto a tutti gli altri mari della Terra) consente di galleggiare sull’acqua senza muoversi ed è dunque impossibile affondare!

Le proposte King Holidays

La Giordania occupa da sempre un ruolo di primo piano nello scacchiere delle proposte targate King Holidays, tour operator presente nel panorama turistico italiano da 30 anni, che sulla destinazione offre diversi pacchetti. Un esempio è “Giordania e Mar Morto” da 1.546 euro a persona, che offre tutti gli “highlights” del Paese, spaziando dall’arte alla storia, dalla religione alla natura. Si parte da Amman, con visita al Museo Archeologico e alla Cittadella, per poi toccare Jerash e la fortezza musulmana di Ajlun. Si prosegue poi alla volta di Madaba e dei suoi mosaici, per raggiungere il Monte Nebo, dove Mosè ebbe la visione della Terra Promessa, e il castello crociato di Kerak. Dopo la visita della mitica Petra e di Beida, la Piccola Petra, l’itinerario attraversa il deserto del Wadi Rum, per terminare sulle coste del Mar Morto, per un gran finale all’insegna del relax e del benessere. E per chi desidera aggiungere al viaggio un pizzico di avventura, “Tutto Giordania”, a partire da 1.708 euro, prevede anche una notte in campo tendato nel deserto e un’esaltante escursione in Jeep 4×4 fra le dune sulle orme di Lawrence d’Arabia.

Sulle orme di Lawrence d’Arabia e di Cleopatra: alla scoperta della Giordania scritto su Più Donna da Redazione.

0 comments on “Sulle orme di Lawrence d’Arabia e di Cleopatra: alla scoperta della Giordania

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: