cronaca

T-Touch Connect Solar, l’orologio a metà strada tra analogico e smart

t-touch-connect-solar,-l’orologio-a-meta-strada-tra-analogico-e-smart

Il nuovo modello Tissot è destinato agli amanti degli orologi vecchia maniera, ma vanta funzioni digital e uno schermo touch

Dalla sua comparsa sul mercato, Apple Watch è diventato l’orologio più venduto al mondo nel giro di pochi anni. Se questo non bastasse a far capire quanto il mondo smartwatch ha contaminato l’orologeria tradizionale, T-Touch Connect Solar (1025 euro) di Tissot ne è un altro ottimo esempio. Il modello mantiene appeal estetico, materiali, forma e funzionalità degli orologi a cui eravamo abituati prima dell’arrivo del digitale, in particolare quelli per il mondo outdoor, a questi aggiunge una serie di funzioni smart che lo rendono al passo con i tempi.

Tenendo premuto il tasto Start per tre secondi, s’attiva lo schermo touch con cui è possibile accedere alle principali funzioni ben visibili nella foto: Navigation, Meteo, Activity, Connected, T-Touch e Timing.

Sempre in linea con le tendenze più attuali T-Touch Connect Solar è anche “eco”, ovvero funziona a energia solare. Una serie di piccole celle poste sotto il quadrante catturano l’energia sufficiente ad alimentare il dispositivo. Dal punto di vista pratico il vantaggio è notevole, non avrete più il fastidioso obbligo di ricordarvi di collegare il dispositivo al cavo di alimentazione prima di andare a dormire, peccato solo non ci sia un’indicatore dello stato della batteria.

Il vetro in cristallo zaffiro in alcuni punti è sensibile al tocco e permette l’accesso alle funzioni principali. La ghiera esterna è in ceramica per una migliore resistenza a urti e graffi.


Il peso di 92 grammi può rivelarsi un problema non tanto per le passeggiate in stile trekking o in barca, ma con alcuni sport come corsa o nuoto, soprattutto per l’atleta più evoluto. L’orologio è impermeabile fino a 100 metri, la cassa è in titanio anti-magnetico, sono presenti le funzioni di altimetro, barometro, calorie bruciate, lap per il cronometro, bussola, notifiche smart, distanza percorsa, conta-passi, termometro, time e notifiche meteo.

Non si può dire che il collegamento allo smartphone tramite l’app T-Connect sia semplice, richiede più che altro un po’ di pazienza, una volta collegato il dispositivo le notifiche sono immediate (il suono è efficace, ma discreto) e senza problemi anche quando lo smartphone è distante. Altra concessione alla modalità smart è la possibilità di accettare o rifiutare delle chiamate. L’app T-Connect consente d’impostare diversi fusi orari, controllare l’attività sportiva, gestire le impostazioni e le sveglie.

L’app è ben fatta, è necessario però avere un po’ di pazienza durante la fase di abbinamento.

Nel complesso T-Touch Connect Solar è ottimo per chi ama un orologio dal look e dal feeling classico, ma necessita delle notifiche smart e del calcolo delle calorie che si è rivelato molto preciso. Non impeccabile quello dei passi e della misurazione delle distanze. Il sistema operativo utilizzato è SwALPS di Swatch, essenziale rispetto a quelli a cui siamo abituati su altri smartwatch, ma ben costruito.

Il modello può tornare utile anche in caso di attività sportiva, ma chi si dedica spesso a questo tipo di discipline o agli sport più estremi avrà maggior soddisfazione con strumenti specifici. Su questo fronte i passi in avanti fatti in tempi recenti sono stati notevoli sia in termini di funzioni sia di design (per fare un esempio, basta bensare al Fenix di Garmin o al Vantage V2 di Polar), quello che manca invece ai dispositivi di questi brand sport è l’allure di un prodotto Tissot, che, per uno strumento da indossare tutto il giorno e che rappresenta il proprio stile, non è poco.

Wired: design, feeling ed esperienza d’uso.

Tired: accoppiamento allo smartphone, peso.

Voto: 8,5

Potrebbe interessarti anche

0 comments on “T-Touch Connect Solar, l’orologio a metà strada tra analogico e smart

Leave a Reply

%d bloggers like this: