Tag: Artist First

“Luna Park” è il primo album di Tarsia, da oggi in digitale e in vinile

Da giovedì 23 giugno “Luna Park l’album di Tarsia, è in tutti gli store digitali e disponibile anche in vinile, presentato live in full band all’Officina Pasolini a Roma.

L’album d’esordio contiene oltre il brano che dà il titolo al disco “Luna Park”, tante nuove canzoni inedite ed i singoli “Un giorno al mare”, “Boom”, “Dove siamo stati bene” e “Passi”, che lo avevano preceduto. Il disco, pubblicato da Maqueta Records/Artist First, è prodotto e seguito artisticamente da Fernando Alba, che ha curato gli arrangiamenti, avvalendosi della collaborazione di Gianfilippo FancelloAgostino CasellaFabio GrecoNicolò PaganiVincenzo TacciMax BaldassarreSimone Gianlorenzi e ospiti Seby BurgioGilda ButtàLuca PinciniDaniele Bonaviri e Simone Salza.

Luna Park” è un album tutto suonato e registrato per la gran parte in analogico in diversi studi di registrazione di Roma, masterizzato ai Forward Studios. 10 brani in lingua italiana con un sound di matrice soul/pop, arricchito da tante contaminazioni che vanno dal jazz, al funky, passando per il folk e r&b.

«Realizzare l’album “Luna Park – afferma Tarsia – mi ha permesso di affrontare le mie paure. Attraverso queste canzoni ho scoperto chi sono, cosa provo e grazie ad esse ho trovato il modo di difendermi dalle paure e lasciarmi sorprendere dalla vita. Ogni canzone di questo mio album è come fosse una giostra, diversa l’una dall’altra, che nasconde in sé altalenanti emozioni, ansie, gioie, turbamenti, le stesse che provi prima di salire su una giostra, le stesse che dovrai affrontare una volta su. Fortunatamente “Luna Park” è anche stupore, lo stesso che si prova quando si è bambini entrando in un lunapark. In ogni brano sono riuscita ad essere me stessa e metterci dentro ogni sentimento che ho scoperto ed imparato a conoscere vivendo. Ogni traccia ha una sua storia, un suo motivo di esistere, un suo sound, una sua collocazione musicale ed influenze lontane e vicine.  Ho sentito il bisogno di raccontarmi, di farmi salvare dalla musica, di condividere con tutti voi quello che sono adesso.»

Tanti strumenti acustici, intramontabili synth degli anni ’70 e molte sessioni di voci e cori, compongono, canzone dopo canzone, l’album “Luna Park”, che racconta il percorso artistico di Tarsia, la sua narrativa emozionale e il suo mondo sonoro. Il lato A dell’album è rappresentato da suoni e melodie, sia antiche che molto moderne, che riescono a convivere in una stessa traccia e rappresentano per Tarsia i ricordi e le difficolta dei nostri giorni. Il lato B riserva invece una parte più sognante e romantica, fatta di suoni acustici caratterizzati da un sound molto vicino alla world music e al latin jazz. Le contaminazioni in questo album sono spesso appartenenti ad altre culture musicali, una cinta mozione di generi che collocano Tarsia fra le attuali massime esponenti italiane di un pop/soul dal sapore mediterraneo.

Tarsia, cantautrice interprete e compositrice, all’anagrafe Tatiana Tarsia, nasce a Policoro (MT), in Basilicata, da una storica famiglia di intarsiatori. Fin da piccola si dedica alla musica condividendo questa passione con il padre, che la accompagna nei primi passi della sua carriera e le trasmette l’amore per questo mestiere. Studia in Italia e all’estero canto, pianoforte e arti sceniche esibendosi in numerosi contest e festival in giro per il mondo. Nel 2016 partecipa al progetto “Back To 60’s”, in esclusiva su YouTube, ed interpreta alcuni successi italiani degli anni sessanta, cercando di trasmettere tutto l’amore per le sue radici e per l’Italia. Nel 2017 pubblica il suo primo singolo “Bolle di Sapone“, una produzione indipendente che dà vita ad una serie di collaborazioni e partecipazioni in studio e live, con diversi musicisti ed artisti del panorama musicale italiano ed europeo, aprendo fra gli altri, le date del tour “Pace” di Fabrizio Moro nel 2017 e partecipando a vari Festival come il “Blues in Town” nel 2018, “Concerti per Matera” nel 2019. Colleziona una serie di vittorie di contest, fra i quali il “Premio Incanto” del 2018“ e “Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore” edizione 2020. Si è esibita in diversi club italiani tra cui: il Bravo Café e la Cantina Bentivoglio di Bologna, l’Asino che Vola e l’Alcazar live di Roma, Ottavo Talento di Bari e tanti altri. Il suo primo progetto discografico prende forma nel 2020, con l’uscita dei singoli e relativi videoclip “Passi“, “Dove siamo stati bene” e “Boom“. Arriva il 2022, il 29 marzo, anticipando l’album “Luna Park“, pubblica il singolo omonimo e il 23 giugno, con una presentazione live a Roma all’Officina Pasolini, lancia il suo album d’esordio che è disponibile anche in vinile.

 

Tarsia è su:  

Instagram | Facebook

Tarsia: fuori il video di “Un giorno al mare” il nuovo singolo

Fuori il video di “Un giorno al mare” il nuovo singolo di Tarsia, già in radio, sulle piattaforme e nei digital store (Maqueta Records / Artist First).

La cantautrice lucana propone una canzone dai colori estivi. Un sound britpop contaminato da elettro-soul, dal ritmo veloce e dalla melodia romantica, che invita a goderci il viaggio, lasciandoci sorprendere dal destino.

«La canzone, contiene una richiesta precisa “mi ci porti un giorno al mare?”.  L’ho scritta in un momento particolare in cui sentivo la forte necessità di allontanarmi dalle giornate strane, dai pomeriggi sul divano, da un loop di pensieri in cui ero rimasta intrappolata. Il luogo che da sempre mi dà la sensazione di libertà e di spensieratezza è il mare – dice Tarsia – io sono nata al mare, mi fa sentire viva, mi permette di respirare, di spogliarmi del vissuto, mi trasmette gioia, voglia di sorridere e di avere fiducia nella vita e nei desideri

Qui il videoUN GIORNO AL MARE – Tarsia (videoclip) – YouTube

La produzione di “Un giorno al mare” è di Fernando Alba con la partecipazione di Vincenzo Tacci alla batteria e Gianfilippo Fancello alla chitarra.

TARSIA, cantautrice interprete e compositrice, all’anagrafe Tatiana Tarsia, nasce a Policoro (MT), in Basilicata, da una storica famiglia di intarsiatori. Fin da piccola si dedica alla musica condividendo questa passione con il padre, che la accompagna nei primi passi della sua carriera e le trasmette l’amore per questo mestiere. Studia in Italia e all’estero canto, pianoforte e arti sceniche si esibendosi in numerosi contest e festival in giro per il mondo. Nel 2016 partecipa al  progetto “Back To 60’s”, in esclusiva su YouTube, ed interpreta alcuni successi italiani degli anni sessanta, cercando di trasmettere tutto l’amore per le sue radici e per l’Italia. Nel 2017 pubblica il suo primo singolo “Bolle di Sapone“, una produzione indipendente che dà vita ad una serie di collaborazioni e partecipazioni in studio e live, con diversi musicisti ed artisti del panorama musicale italiano ed europeo, aprendo fra gli altri, le date del tour “Pace” di Fabrizio Moro nel 2017 e partecipando a vari Festival come il “Blues in Town” nel 2018, “Concerti per Matera” nel 2019. Colleziona una serie di vittorie di contest, fra i quali il “Premio Incanto” del 2018“ e “Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore” edizione 2020. Si è esibita in diversi club italiani tra cui: il Bravo Café e la Cantina Bentivoglio di Bologna, l’Asino che Vola e l’Alcazar live di Roma, Ottavo Talento di Bari e tanti altri. Il suo primo progetto discografico prende forma nel 2020, con l’uscita dei singoli e relativi videoclip “Passi“, “Dove siamo stati bene” e “Boom“. Il 29 marzo 2022 ha lanciato il singolo “Luna Park” e il 13 maggio è la volta di “Un giorno al mare” che con i singoli precedenti farà parte dell’album “Luna Park”, di prossima pubblicazione.

Tarsia è su Instagram e Facebook

 

“È Solo Un Attimo”, il nuovo singolo degli Alterpop: un brano grintoso e sincero, disponibile in digitale

È in radio il primo singolo degli Alterpop “È Solo Un Attimo” (distr. Artist First) un brano grintoso e sincero, disponibile in digitale.

Ogni ripartenza spesso è conseguenza di una profonda riflessione interiore, così come ogni rinascita. Alterpop è un progetto artistico nato dalla condivisione di un percorso musicale ed umano, e il singolo È Solo Un Attimo” ne è il manifesto. 

Recita il testo: “Avere voglia di piangere avere voglia di ridere… è solo un attimo… Avere voglia di andarsene… o avere voglia di vivere… è solo un attimo…”.

E quell’attimo è quello in cui realizzi che, per un dolore, potresti mollare tutto, o al contrario, per una felicità, impazzire di gioia. Quell’attimo in cui a volte scatta quella motivazione, che ti dà la forza di ripartire dalla consapevolezza di ciò che sei, e di cosa vuoi. “Io credo in quello che sento e benedico il giorno che mi hanno chiuso una porta e mi si è aperto il mondo”.

Qui il video: https://youtu.be/s74wVaU7s-A

«Ad accompagnare il singolo sarà, per scelta, un video lyrics, allo scopo primario di dare importanza soprattutto al connubio “musica e testo” – dichiarano gli Alterpop – il risultato, che a noi piace definire un “video lyrics 2.0”, ha comunque immagini e grafica in continuo movimento, a sottolineare la ritmicità del brano, ma allo stesso tempo lascia spazio all’immaginazione personale.»

ALTERPOP è il progetto che nasce dall’esigenza di due amici storici, Valerio Zelli e Mario Manzani, di scrivere insieme qualcosa di nuovo e con questo pretesto regalarsi un nuovo percorso artistico. Zelli e Manzani infatti, oltre ad avere una storia personale ricca di esperienze e collaborazioni nel mondo della musica, negli anni ’90 avevano già condiviso, con altri musicisti, la pubblicazione di tre album, negli O.R.O., prendendo parte a innumerevoli eventi, tra i quali tre partecipazioni al Festival di Sanremo e a molti live e tour. Partendo da queste premesse e focalizzato il nuovo obiettivo comune, i due si mettono a scrivere e registrano idee, avvalendosi della collaborazione di un terzo amico e compagno di viaggio, Massimo Fantoni, musicista conosciuto per le collaborazioni nell’ambiente indie-rock e underground. Da questa sinergia, esce musica energica, con un linguaggio personale ma condivisibile, e con tanta orecchiabilità, brani inediti con uno stile unico e allo stesso tempo ricco di contaminazioni, come se il tutto fosse una sorta di “alterazione pop”. Viene quindi naturale e spontaneo chiamare il progetto ALTERPOP. Per produrre i brani decidono di avvalersi del supporto tecnico di due grandi amici e professionisti, Sabino Cannone e Andrea Corsellini (noti sound engineer del panorama musicale internazionale).

È il 2022 il progetto ALTERPOP prende forma, ed è pronto per essere condiviso! Si parte con È Solo Un Attimo” dal 6 maggio in radio e in digitale.

 

http://www.alterpopmusic.com/

https://www.instagram.com/alterpopmusic/

https://www.facebook.com/alterpopmusic

Gipsy Fiorucci: fuori il video de “L’Anima Grida”, il nuovo singolo della cantautrice umbra

Gipsy Fiorucci, cantautrice umbra, torna protagonista con il suggestivo video de “L’Anima Grida” singolo già in radio e disponibile in digitale (distribuzione Artist First).

«Per il video de “L’Anima Grida – afferma Gipsy Fiorucci –  ho pensato all’affascinante e maestosa Villa Graziani a San Giustino, splendido esempio di villa nobiliare del periodo tardo rinascimentale, luogo intriso di significato e dal grande valore storico, dai cui ambienti traspare un’atmosfera regale sacra e preziosa proprio come la nostra anima – prosegue l’artista –  un posto in cui regnano tranquillità e silenzio, dove risiede la bellissima cappella a navata centrale dedicata alla Madonna di Loreto e si respira serenità e pace assoluta. Ad aggiungere un tocco misterioso ed elegante, la fontana, circondata da un sontuoso giardino all’italiana, oltre il quale si sviluppa l’ampio e suggestivo parco di lecci

Il video, realizzato dalla casa di produzione cinematografica Whiterose Pictures, regia di Lorenzo Lombardi, direttore della fotografia N. Santi Amantini, ha tutto il sapore di un film d’altri tempi, dai risvolti fiabeschi e suggestivi e fa parte di un progetto che vanta importanti collaborazioni, in cui l’artista tifernate ha voluto fortemente valorizzare una tra le bellezze più importanti e significative del patrimonio artistico e culturale dell’Umbria, la sua regione, grazie anche al Patrocinio del Comune di San Giustino in provincia di Perugia.

Qui il video: https://bit.ly/Gipsy_Fiorucci_LAnima_Grida_video

Gipsy, che nel video indossa abiti dipinti a mano e realizzati artigianalmente in Messico, cammina nel bosco in solitudine, nell’intima ricerca di una connessione tra il sé interiore e quello esteriore, quasi a voler riscoprire quella verità e quell’essenza di natura di cui siamo fatti e da cui tutto ha origine ma che spesso dimentichiamo o trascuriamo. Nel bosco depone un fascio di fiori colorati, simbolo di forza, coraggio e rinascita, proprio ai piedi di un grande e maestoso albero secolare, che rappresenta l’anima di quel bosco, lì nell’eterna attesa di una preghiera, una lacrima, uno sguardo o un pensiero, da chi è ancora in vita.

Attraversando le stanze lussuose e impolverate della villa, l’artista impersonifica un’anima venuta a visitare spazi abbandonati e senza vita che, dal momento in cui vengono sollevate le lenzuola bianche, che ricoprono vecchi arredi e statue, è come se riprendessero vita improvvisamente e non fossero più luoghi dimenticati dal tempo e dalla memoria. Metafora, questa, di come gli angoli più nascosti del nostro essere e i ricordi dell’anima che custodiamo e che rimangono sopiti, anche a lungo dentro di noi, possano riaffiorare in ogni momento, quando meno ce lo aspettiamo, proprio come in un déjà-vu.

L’Anima Grida è un mantra d’amore che attraverso un gioco di suoni e colori, ci avvolge nel suo caldo e rassicurante abbraccio, proprio come il prezioso mantello che nel video avvolge la cantautrice e l’accompagna in questo viaggio emozionale alla riscoperta di quella parte divina e autentica che vive dentro ognuno di noi. Il mantello, esemplare unico nel suo genere e su cui è rappresentato un vero e proprio dipinto, è stato scelto dall’artista per mettere in risalto il concetto di unicità” e sottolineare l’importanza dell’impegnarsi nel riuscire a fare della propria vita una personale, unica e autentica opera d’arte.

Gipsy ne “L’Anima Grida” canta la sua rinascita interiore, con lo sguardo emozionato rivolto verso l’alto, come a prendere finalmente coscienza del valore immenso della propria anima e delle infinite possibilità racchiuse nel vortice di potenziale illimitato del nostro essere. Grazie al calore che scalda l’anima, le statue della villa possono finalmente riprendere vita, piangere lacrime di vera gioia e nello stesso momento, le lenzuola magicamente si animano e gridano nel cielo, abbandonandosi ad un volo liberatorio, proprio come fanno le rondini a primavera.

Marta Fiorucci in arte “Gipsy Fiorucci” nasce a Città di Castello in provincia di Perugia. Negli anni partecipa ed è finalista di diverse e importanti manifestazioni tra cui il Festival di Saint Vincent e Il Cantagiro. Il 16 Maggio 2019, con la regia di Lorenzo Lombardi, esce il video di “Serial Lover”. Partecipa al festival internazionale “Una Voce per l’Europa”, classificandosi tra i primi 16 finalisti nazionali nella categoria brani in lingua italiana con finale a Chianciano Terme nell’agosto 2019. Nella stessa estate è ospite al “Montesilvano Pop Rock Music Festival”, al premio “Mimì Sarà” e al “Cantagiro”. Nel settembre 2019 con il produttore artistico Renato Droghetti prosegue il lavoro per la realizzazione del suo primo album. Il 18 Novembre 2019 esce “Specchi di luce. Il brano, accompagnato dal video, anticipa l’album “Protagonista del Finale”. A Febbraio 2020, durante la settimana sanremese, partecipa in qualità di ospite al “Gran Galà della stampa” al Casinò di Sanremo e l’8 maggio lancia il singolo “Protagonista”, scritto con Lina Falaschi e Riccardo Brunamonti. È finalista a Sanremo Rock con “Attimi per attimi“, una ballata dal sound intenso e struggente scritta con Manuel Auteri. Ad ottobre 2020 si esibisce in concerto al Mei a Faenza, considerata la manifestazione più importante nel panorama della musica indipendente italiana, dove presenta live i brani del suo album e viene premiata tra gli artisti più meritevoli. Il 14 dicembre viene rilasciato il video di “Imagine, capolavoro intramontabile, dal successo planetario, come omaggio al grande John Lennon, in occasione del quarantesimo anniversario della sua morte. Il 14 aprile 2021 esce “Attimi per Attimi” sempre estratto da “Protagonista del Finale” accompagnato dal video, che conferma il sodalizio artistico con i registi Lorenzo Lombardi e N. Santi Amantini, brano che resta per molte settimane in vetta alle classifiche della musica indipendente italiana. Il 26 novembre 2021 torna con l’omaggio a Dolores 0’Riordan nella sua versione di “Shattered”. Con distribuzione Artist First il 1° aprile 2022 pubblica “L’Anima Grida” il nuovo inedito, scritto dalla stessa Gipsy con la collaborazione di Renato Droghetti e Luca Longhini, di cui il 5 maggio, nel suo canale Youtube, arriva il video.

Gipsy Fiorucci su:

Website Instagram Facebook YouTube 

È in radio “Nessuno”, il brano inedito degli Agosta

È  in radio “Nessuno” inedito contenuto in “Evolvum” il nuovo album degli Agosta disponibile in digitale (Bunker Home Studio/Artist First).

Nessuno” è un brano pop-rock dalle sonorità U2, che invita a reagire e non rassegnarsi all’indifferenza generale. Nel video, la regia è di Alessandra Pirovano, un evento non precisato ha segnato un prima e un dopo. Rimangono le macerie del mondo precedente e, nel frattempo, la natura sta riprendendo possesso del suo spazio. Chi è rimasto cerca di sopravvivere a qualunque costo. Servendoci di una doppia dimensione temporale, riusciamo a scoprire le vite precedenti dei personaggi che entrano in contatto con i musicisti: uno studente, una mamma, un insegnante, una donna in carriera, un prete. Quanto è accaduto ha cancellato ciò che erano, li ha resi altro. I protagonisti attraversano la cittadina in cerca di cibo. Nonostante le difficoltà, tentano di tenere stretta a sé la loro umanità, cercando di non restare insensibili alla sofferenza di chi ha bisogno di aiuto.

Qui il video: https://youtu.be/g7xyYep17l0

Evolvum” è il nuovo album degli Agosta, questa la tracklist: “Come un fiore”, “Il viaggio”, “Nessuno”, “Ieri sera”, “Il paradiso e l’inferno”, “La Strada”, “Apri i tuoi occhi” e “Non senti niente”.

«Il rock è da sempre il mio modo di comunicare – dice Paolo Agosta fondatore della band – la mia “lingua madre”. Il titolo dell’album è un neologismo, una parola pronunciata da mia figlia di cinque anni mentre sfogliava un libro sull’evoluzione umana. Abbiamo fatto passi da gigante dall’età della pietra, eppure a volte risulta difficile distinguerci dai nostri antenati con la clava. Non siamo mai stati così connessi, tuttavia l’indifferenza, la mancanza di empatia, la disumanità, caratterizzano ancora larga parte della nostra specie. Nelle canzoni di questo album ho voluto spogliarmi di tutte le sovrastrutture che ci attanagliano, per fare affiorare la parte più umana, più vera di me; anche a costo di mostrare le mie fragilità, che in questa ottica spesso si rivelano punti di forza»

Nel 1995 il cantautore Paolo Agosta (voce, pianoforte e chitarra) inizia a suonare con l’amico chitarrista Pierpaolo Mazzella. Tra i due c’è un ottimo feeling musicale e insieme creano il nucleo di quella che sarà la formazione degli Agosta. Nel 2000 Paolo firma il suo primo contratto discografico da solista con l’etichetta indie “Massive Arts Record”. Insieme registrano i primi provini ed è con l’inizio della produzione che conoscono il chitarrista Fabrizio “Bicio” Grenghi, che entra a far parte del progetto. Nel 2005 esce il primo album da solista del fondatore “Nuove strade“, (Sony Music-Massive Arts Record) lanciato in esclusiva da Fiorello “Viva Radio 2”. Partecipa al Piazzola Music Awards ’05 al Teatro Municipale di Casale Monferrato (AL) dove interpreta il suo brano di rock progressive stile ’70 “In my Heaven” insieme a Ostile e L’aura. Nel 2006, dopo il tour promozionale del disco, si aggiungono alla sezione ritmica Nando de Luca (basso) e Manuel Signoretto (batteria), che avevano già registrato due tracce del primo album.

La matrice di stampo rock nella scrittura e negli arrangiamenti dei nuovi brani da parte del leader e l’intesa musicale con i membri del gruppo, rende naturale il passaggio da solista a band. Tutti i componenti vengono da una cultura musicale che vede alla radice band quali Beatles, Pink Floyd, Led Zeppelin, Queen, U2, Nirvana, Jeff Buckley, Radiohead e Coldplay. Nel 2010 esce “Virus” il primo album della band, promosso da Rock Tv, da Federica Gentile su Rai Music e presentato da Sony Ericsson con il singolo e video  “Mantide” all’interno della 68esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Tra il 2016 e il 2019 escono tre singoli “Come un fiore”, “Il paradiso e l’inferno” e “Il viaggio”.

Questo nuovo progetto musicale è completamente autoprodotto dalla band tra il Bunker Home Studio e il Massive Arts Studio di Milano. Nel 2021 pubblicano con Daniele Babbini un ri-arrangiamento in chiave rock di “Libero Barabba”, scritto dallo stesso Babbini, brano a tema sociale contro la violenza sulle donne. La clip, costruita con video contributi di personaggi del mondo della musica e della televisione, promossa in collaborazione con l’Associazione Scarpetta Rossa, ha ottenuto un grande successo superando le 130 mila view ed il brano è stato per 32 settimane (8 mesi) nei primi 50 posti della Classifica radio Indipendente Italiana.

 

SEGUI GLI AGOSTA SU:

Instagram | Facebook | YouTube | Spotify

 

L’Anima Grida”: dal 1° aprile in radio nuovo singolo inedito di Gipsy Fiorucci”

Da venerdì 1° aprile in radio “L’Anima Grida”, il nuovo singolo inedito di Gipsy Fiorucci, un brano gioioso attraverso cui l’artista lancia il suo grido di speranza nel mondo, disponibile anche in digitale (distr. Artist First).

Scritta dalla stessa Gipsy, con la collaborazione di Renato Droghetti e Luca Longhini  per la parte armonica, la canzone nasce da un momento di profonda introspezione in cui l’autrice sente fortemente il bisogno di mettersi in connessione con la parte più intima di se stessa; un “grido di speranza” che si trasforma in un autentico dialogo interiore con la nostra anima che ci consola e ci rassicura, ricordandoci al tempo stesso l’importanza di non cadere mai nell’inganno di vedere il mondo solo attraverso gli occhi della “mente” perché è il “cuore” lo strumento attraverso il quale essa ci parla.

L’Anima Grida” è un brano pop dal sound melodico intriso di synth dai colori vivaci, che ne caratterizzano il “mood” brioso, capace di trasportare in un luogo incantato dove tutto diventa possibile. Un mantra d’amore in cui l’anima diventa la protagonista assoluta e ci parla attraverso una danza movimentata ed intima in cui l’inquietudine e il senso di solitudine non hanno più ragione di esistere. Surreale, magica e angelica è un vero ristoro per l’anima che ritrova la grande consapevolezza della “non solitudine” dell’essere umano, nell’affrontare le varie vicissitudini poco rassicuranti che spesso circondano la vita.

“La nostra anima è spesso costretta a gridare perché se non siamo centrati, fiduciosi e fortemente radicati alla nostra interiorità, non riusciamo a sentirla e soprattutto ad ascoltarla – afferma Gipsy Fiorucci – questa è un inno che mi piacerebbe diventasse portavoce di una ritrovata speranza attraverso un testo importante e profondo pur restando immerso in un’atmosfera di totale leggerezza, attraverso una musicalità fresca e dinamica ma al contempo riflessiva e molto introspettiva, conferendogli così un incredibile dualità che si rivela vincente nel trasmettere e veicolare questo  messaggio.”

L’Anima Grida” è un viaggio emozionale alla riscoperta della nostra parte più autentica e divina con la certezza che la conoscenza di sé e delle potenzialità nascoste nel nostro essere siano la vera e grande ricchezza per il futuro e per costruire un nuovo mondo.

Marta Fiorucci in arte “Gipsy Fiorucci ” nasce a Città di Castello in provincia di Perugia. Negli anni partecipa ed è finalista di diverse e importanti manifestazioni tra cui il Festival di Saint Vincent e Il Cantagiro. Il 16 Maggio 2019, con la regia di Lorenzo Lombardi, esce il video di “Serial Lover”. Partecipa al festival internazionale “Una Voce per l’Europa”, classificandosi tra i primi 16 finalisti nazionali nella categoria brani in lingua italiana con finale a Chianciano Terme nell’agosto 2019. In quella estate è ospite al “Montesilvano Pop Rock Music Festival”, al premio “Mimì Sarà” e al “Cantagiro”. Nel settembre dello stesso anno con il produttore Renato Droghetti realizza il suo primo album. Il 18 Novembre 2019 esce “Specchi di luce. Il brano, accompagnato dal video, anticipa il suo primo album “Protagonista del Finale”. A Febbraio 2020, durante la settimana sanremese, partecipa in qualità di ospite al “Gran Galà della stampa” presso il Casinò di Sanremo e l’8 maggio lancia “Protagonista”, scritto in collaborazione con Lina Falaschi e Riccardo Brunamonti. È finalista a Sanremo Rock con “Attimi per attimi“, una ballata dal sound intenso e struggente scritta con Manuel Auteri. Ad ottobre 2020 si esibisce in concerto al Mei a Faenza, considerata la manifestazione più importante nel panorama della musica indipendente italiana, dove presenta live i brani del suo album e viene premiata tra gli artisti più meritevoli. Il 14 dicembre, sempre con la regia di Lorenzo Lombardi, viene rilasciato il video di “Imagine, capolavoro intramontabile dal successo planetario, come omaggio al grande John Lennon, in occasione del quarantesimo anniversario della sua morte. Il 14 aprile 2021 “Attimi per Attimi” sempre estratto da “Protagonista del Finale” accompagnato dal videoclip ufficiale, che conferma il sodalizio artistico con i registi Lorenzo Lombardi e Nicola Santi Amantini, resta per molte settimane in vetta alle classifiche del panorama della musica indipendente Italiana. Il 26 novembre 2021 torna con l’omaggio a Dolores 0’Riordan con la sua versione di “Shattered” e, con la distribuzione di Artist First, il 1° aprile 2022 pubblica “L’Anima Grida” il nuovo inedito.

 

www.gipsyfiorucci.com

https://youtube.com/user/martafiorucci

https://open.spotify.com/artist/11kQLnTGWWxzIPNBlTm4F5

“Luna Park” è il nuovo singolo di TARSIA

Da martedì 29 marzo arriva in radio e in digitale  il nuovo singolo di Tarsia Luna Park(Maqueta Records / Artist First), brano in cui la cantautrice dalle sonorità soul mediterranee, si lascia contaminare dalla black music, da suoni elettronici e strumenti vintage, che danno alla canzone un sound elettro soul moderno e ricercato, che a tratti riesce a riportarti indietro nel tempo.

Questa canzone racconta la necessità di ritrovare la bellezza anche nelle piccole cose, di lasciarsi sorprendere dalla vita e dal mondo che ci circonda ed emozionarsi, così come quando si entra per la prima volta in un Lunapark. Ci invita a deporre le maschere e a svelarci per come siamo, ad essere sinceri – afferma Tarsia – ed è una chiara rappresentazione di come percepisco la musica e le emozioni che vivo quando anch’io mi lascio sorprendere. Ho cercato di colorare questo brano con suoni che evocano quelli del Lunapark, proprio per renderlo sognante, quasi fiabesco e sono felice che sia in controtendenza rispetto alla musica attuale.”

Il brano è stato prodotto da Fernando Alba con Seby Burgio che ha anche suonato le tastiere, Fabio Greco le chitarre, Dario Panza la batteria e Tarsia il basso, ed è la titletrack dell’album Luna Park prossimamente in uscita sia in vinile che digitale.

TARSIA, cantautrice interprete e compositrice, all’anagrafe Tatiana Tarsia, nasce a Policoro (MT), in Basilicata, da una storica famiglia di intarsiatori. Fin da piccola si dedica alla musica condividendo questa passione con il padre, che la accompagna nei primi passi della sua carriera e le trasmette l’amore per questo mestiere. Studia in Italia e all’estero canto, pianoforte e arti sceniche si esibendosi in numerosi contest e festival in giro per il mondo. Nel 2016 partecipa al  progetto “Back To 60’s”, in esclusiva su YouTube, ed interpreta alcuni successi italiani degli anni sessanta, cercando di trasmettere tutto l’amore per le sue radici e per l’Italia. Nel 2017 pubblica il suo primo singolo “Bolle di Sapone“, una produzione indipendente che dà vita ad una serie di collaborazioni e partecipazioni in studio e live, con diversi musicisti ed artisti del panorama musicale italiano ed europeo, aprendo fra gli altri, le date del tour “Pace” di Fabrizio Moro nel 2017 e partecipando a vari Festival come il “Blues in Town” nel 2018, “Concerti per Matera” nel 2019. Colleziona una serie di vittorie di contest, fra i quali il “Premio Incanto” del 2018“ e “Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore” edizione 2020. Si è esibita in diversi club italiani tra cui: il Bravo Café e la Cantina Bentivoglio di Bologna, l’Asino che Vola e l’Alcazar live di Roma, Ottavo Talento di Bari e tanti altri. Il suo primo progetto discografico prende forma nel 2020, con l’uscita dei singoli e relativi videoclip “Passi“, “Dove siamo stati bene” e “Boom“. Questi brani faranno parte dell’album “Luna Park” di prossima pubblicazione. È un crossover tra diversi generi musicali, caratterizzato principalmente da sonorità mediterranee con influenze funky/soul e pop/jazz.

 

https://www.instagram.com/tarsiatat/

https://www.facebook.com/tarsiaofficial/

 

 

Marian Georgiou: da venerdì 18 marzo arriva in radio e in digitale il nuovo singolo “Vivo per te” (Maqueta Records/Artist First)

Da venerdì 18 marzo in radio il nuovo singolo italiano di Marian Georgiou “Vivo per te” (Maqueta Records/Artist First) disponibile in digitale.

L’affascinante artista greco-cipriota, che pochi anni fa raggiunse i vertici delle classifiche elleniche con una rivisitazione dance della canzone tradizionale “Ta Rialia” e poi con “November“, versione inglese della hit portata al successo in Italia da Giusy Ferreri, si cimenta ora con un brano crossover, destinato al mercato internazionale, di cui ha curato l’orchestrazione il violinista Alfred Shtuni.

“Vivo per te” è una romantica ballad  firmata da Marco Marinangeli, già autore di successi per Andrea BocelliIl VoloJosh GrobanIl Divo ed altri artisti internazionali. Marian Georgiou ha già nel suo repertorio collaborazioni con apprezzati autori italiani come Roberto CasalinoPietro Cremonesi e Francesco Boccia. La versione in lingua spagnola della canzone, in uscita nelle prossime settimane, è stata curata dall’autore e produttore messicano Manuel Herrera Maldonado, vincitore nel 2002 di un Grammy Award.

«Vivo per te” – racconta l’autore Marco Marinangeli –  è stata ispirata in un particolare momento della mia vita dal carattere dualistico dell’amore: tale da poter essere percepito così forte fino a considerare di vivere esclusivamente per la persona amata, ma anche così fragile per la consapevolezza di poter perdere quella stessa persona con estrema facilità per mille motivi diversi

Il video di “Vivo per te” diretto da Jim Georgosopoulos è stato girato nei giardini del Museo della Numismatica, nelle sale della fondazione “The Actor House” e sul palco principale del teatro dell’Associazione Filologia del Parnassos di Atene.

Marian Georgiou nata a Nicosia, Cipro, vive ad Atene in Grecia. Ha studiato musica al Conservatorio di Atene e si è laureata in giurisprudenza presso l’Università Nazionale di Atene. Ha frequentato lezioni di canto presso il Berklee College of Music, a Boston. Artista internazionale, canta in italiano greco inglese e spagnolo, è stata nominata per rappresentare Grecia e Cipro all’Eurovision Song Contest quattro volte.  Marian diviene nota al pubblico nel 2007 dopo l’uscita della sua versione da ballo di una canzone tradizionale cipriota, “Ta Rialia”. La cover della canzone è stata realizzata in collaborazione con Valentino, Christodoulos Siganos e Nikos Souliotis ed è stata rilasciata come cd-singolo da Minos-EMI/Universal restando nelle prime posizioni delle classifiche musicali in Grecia e nei Balcani per numerose settimane. In seguito a questo successo, Marian decide di sperimentare musicalmente anche in altri paesi oltre alla Grecia. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo singolo internazionale “November” con l’ etichetta discografica Interscope. La canzone è la cover inglese di ‘Novembre’, portata al successo in Italia da Giusy Ferreri. La musica è di Roberto Casalino. I testi in inglese sono di Vicky Gerothodorou. ‘November’ si è rivelata un successo in Italia, Svizzera, Francia e altri paesi europei. Un anno dopo Marian pubblica il suo primo cd-italiano “Abbracciami – Afto ine agapi” . La canzone “Abbracciami – Afto ine agapi”, distribuita da Universal Music Group, è  un grande successo che la introduce nel panorama musicale italiano con diverse collaborazioni. Marian ha collaborato anche con Pietro Cremonesi, noto a tutti per essere tra gli autori di “La solitudine”, successo di Laura Pausini, mentre per ‘Vero’, una canzone crossover, è presente il famoso tenore americano Josh Page, membro del gruppo ‘Forte Tenors’.

Il suo progetto successivo è la collaborazione con Francesco Boccia, il cantautore italiano che ha scritto il grande successo de Il Volo, “Grande amore”, tradotta in greco da Antonis Remos.  Marian e Francesco si esibiscono insieme per cantarla. La canzone è pubblicata da Universal Music Grecia, in due versioni, una in italiano e l’altra in italiano e greco. I testi italiani sono di Francesco Boccia e i testi greci di Vicky Gerothodorou, mentre la musica è del compositore greco Spiros Metaxas e Marian. Nel 2020 collabora con il tenore greco di fama internazionale Mario Frangoulis e Gigi D’Alessio nel brano ‘Mi ligiseis pote – La soluzione’ oltre che con l’artista greca Kalliopi Vetta e la soprano italiana Francesca Maionchi nel brano “Se non ritorni”. Entrambi i brani sono stati prodotti sulla base del suo progetto di musica, direzione artistica e produzione. Marian ha lavorato con il compositore greco di fama mondiale Mikis Theodorakis, di recente scomparso, eseguendo uno dei suoi grandi successi, in uno degli ultimi album celebrativi a lui dedicati, album che includeva la grande Milva, l’attrice greca Irene Papas, Melina Mercouri e altri grandi artisti del passato e del presente ed è rimasto a lungo ai primi posti nelle classifiche greche.

Attualmente Marian sta lavorando a vari progetti internazionali tra cui la colonna sonora e le canzoni per il nuovo film internazionale “74”, del regista cipriota Paul Lampis, con attori e cantanti di fama mondiale.

 

https://www.facebook.com/mariangeorgiouofficialpage

https://www.instagram.com/mariangeorgiou/

https://twitter.com/mariangeorgiou

Online il video del nuovo singolo inedito de Le Tendenze “Solo Chiacchiere (bla bla bla)”

Esce oggi il video del nuovo singolo inedito de Le Tendenze  “Solo Chiacchiere (bla bla bla)” (distribuzione Artist First), che sabato 26 marzo presenteranno live all’Arci Bellezza di Milano, all’interno della serata organizzata da Milano Cantautori.

«Solo chiacchiere (bla bla bla)” è un brano dalle sonorità rock con sfumature hip-hop old school. Il testo nasce da una serata a Monza passata con amici universitari, nella quale Daniele, stregato da una ragazza, è finito in un turbinio di aspettative rivelatesi poi un flop… molto spesso chi parla poco ‘dice tanto!’. Il mood della canzone è un alternarsi di forti riff strumentali, parti di testo ‘rapcontate’ e i ritornelli espressi come uno sfogo. Con questa canzone – dicono Le Tendenze – vogliamo far arrivare alle persone in modo dirompente e simpatico il fatto che pregiudizi, false aspettative e stereotipi di ogni genere sono …solo chiacchiere! Nella copertina e nelle foto abbiamo scelto il colore rosa per rappresentare un esempio molto attuale di stereotipo di genere, purtroppo ancora in uso

Qui il video: https://youtu.be/xmdzU7Ea5Qs

Nel video – proseguono Le Tendenze – abbiamo espresso a pieno regime la libertà di andare contro ogni stereotipo vestendoci e truccandoci di rosa. Non tutti sanno che questo colore nella maggior parte delle culture è attribuito al lato maschile essendo un rosso mitigato dal bianco! Invece, ancora oggi esiste una distinzione di genere per il rosa e l’azzurro per ragioni legate al marketing negli anni ’80, insomma… solo chiacchiere! Nel video emergono anche lo sfogo e il divertimento che porta la canzone. Abbiamo girato scene su: una bicicletta, uno skateboard e… due poltrone ed un vecchio telefono. Gli oggetti utilizzati nel video sono volutamente vintage. Tutto ruota intorno ad una performance suonata del brano per trasmettere la sua forza. Il regista Steve Saints ha raccolto l’atmosfera vintage attraverso sporcature e colorazioni particolari e il sound rock attraverso l’utilizzo di luci strobo. Il video è stato girato interamente presso il G2 Studio Fotografico Milano.”

Le Tendenze sono il duo formato dai fratelli Daniele e Francesco Saibene. Nel corso degli anni la loro curiosità e le loro diversità li hanno portati a mescolare tanti stili, creando un sound ed un mood da loro definito ‘Multiface Pop’. Daniele, laureato in chimica, vive la musica come un laboratorio in cui creare e sperimentare nuove formule emotive. Un vero scienziato musicale. Francesco diventa tecnico audio, presagio del fatto che la musica sarebbe stata per sempre al centro della sua vita. Lui è il fantasista sonoro del duo, produce, e mixa tutti i brani. Le Tendenze nel 2016, aprono i concerti di Adriano Viterbini e Cosmo all’evento “Polisuona” e di Rigo Righetti (storico bassista di Ligabue) durante “Rock in Park”. Nella primavera 2018 esce “Le Tendenze”, omonimo EP d’esordio, ricco di sonorità elettro-rock, a cui segue un tour di 16 date. Ad ottobre 2018 sono ospiti su Rai2 a “Generazione Giovani” trasmissione condotta da Milo Infante. Ottobre 2019 esce “La Vita Di Un Clown”, a settembre del 2020 lanciano “Bugiardo (happy birthday)” seguito a novembre da “Ossigeno (mi sei mancato)”. Il 26 Marzo 2021 arriva “Vivere Leggeri” e il 4 giugno “Voglio Partire”. Sempre nel 2021 Bukowski (nel dubbio bevo)” è il singolo contenuto nel loro album “Inquinamento Psicologico” pubblicato il 16 settembre e presentato live al Mister Fantasy il 26 settembre in una serata sold out. Il 4 marzo 2022 pubblicano “Solo Chiacchiere (bla bla bla)” il nuovo singolo inedito.

 

https://www.instagram.com/letendenzeofficial/

https://www.facebook.com/letendenzeofficial/

https://vm.tiktok.com/ZML6vUtHP/

 

 

LUVESPONE: Arriva su YouTube il video di “Pioggia Su Di Me” brano già disponibile negli store e sulle piattaforme digitali.

Arriva su Youtube il video di  “Pioggia Su Di Me” (Maqueta Records/Artist First), di LUVESPONE, già disponibile  negli store e sulle piattaforme digitali.

Il motivo conduttore del brano è un addio improvviso che lascia un senso di vuoto, silenzio e nostalgia, che sviluppa la sua narrazione su sonorità marcatamente reggae/rocksteady.

Avevo accantonato la possibilità di pubblicare il videoclip di questo brano, a cui sono particolarmente legato. Inizialmente, mi sarebbe piaciuto girarlo tra Catania e Roma, con un intreccio dei fatti tipicamente cinematografico. Purtroppo, i fatti legati alla pandemia hanno rallentato notevolmente i lavori, fino a farmi rimanere con le sole clip girate in Sicilia e senza entusiasmo. Un pomeriggio di novembre, però, durante un’insolita giornata di pioggia, ho ripensato al lavoro che, comunque, era stato fatto. Con il supporto della mia etichetta e della mia agenzia di comunicazione, abbiamo ritrovato la carica giusta per riprendere il progetto e lavorare alle clip già in nostro possesso – afferma LUVESPONE – il risultato è stato soddisfacente e sono felicissimo del risultato finale. ‘Pioggia Su Di Me’ oggi ha il suo videoclip, la cui regia è di Fernando Alba, girato tra le viuzze di una deserta Caltagirone (per via delle restrizioni precedentemente vigenti) che, allo stesso tempo, è metafora dello stato d’animo nostalgico del protagonista.”

Il brano è scritto a  6 mani con il suo produttore artistico Fernando Alba e con Tarsia, che nel brano ha fatto anche i cori. E suonato con Antonio Cicci alla batteriaRoberto Sanguigni al bassoFabio Greco alla chitarraAgostino Casella alle tastiere e Sergio Vitale alla tromba.

 

LUVESPONE, all’anagrafe Guido Savatteri, cantante reggae di origini siciliane è laureato in Filologia Moderna e appassionato di comunicazione digitale. Muove i primi passi nel mondo della musica nel 2008, grazie alla fondazione del progetto Reggae Connection, nato dall’amore per la reggae music e dalla voglia di diffonderla con tutti i mezzi possibili.

Inizia la sua carriera come vocalist durante i djset in vinile della Reggae Connection, grazie ai quali coglie le tante sfumature della musica in levare. Tra 2012 al 2017, con la pubblicazione del mixtape Mattone su Mattone e dell’album Io Resto Qua, realizzati in collaborazione con l’artista MicroRico, inizia ad esibirsi nelle più importanti manifestazioni siciliane, come il “One Day Music”, il “BeatFull Festival” e il “Sicily Music Village”. Inoltre, apre i concerti di artisti reggae nazionali e internazionali come Alborosie, General Levy, Mellow Mood, Africa Unite, Mama Marjas, Shakalab, BoomDaBash, Sud Sound System, Brusco.

Nel 2020, con l’ingresso in Maqueta Records, ha pubblicato “Time taking over”“Ubriachi fino alle tre feat. Tarsia”“Un pò più a Sud”, anticipando l’inizio del suo nuovo progetto, caratterizzato dalla presenza delle sonorità reggae, ma aperto alle più varie contaminazioni con il pop, l’elettronica e la black music, a cui fa seguito il singolo “Pioggia su di me”, di cui oggi esce il video per la regia di Fernando Alba.

 

http://www.luvesponemusic.flazio.com/

https://www.facebook.com/luvespone/

https://www.instagram.com/luvespone/

https://www.youtube.com/reggaeconnection2008