Tag: bologna

AZ Food con Magno 1973 a Cibus 2021: “Solo prodotti di prima scelta, l’eccellenza è la nostra regola”

L’azienda AZ Food con il brand Magno 1973 sarà presente all’edizione 2021 di Cibus che si svolgerà dal 31 agosto al 3 settembre nel quartiere fieristico di Parma.

Cibus si è confermato l’evento di riferimento dell’agroalimentare italiano: una grande vetrina di visibilità internazionale con convegni e tavole rotonde su temi di attualità in ambito Food and Retail.

Magno 1973 si presenta con caratteristiche di unicità, oltre a distinguersi per una ricerca e selezione di cibi pregiati e di qualità in giro per il mondo.

Cibus presenta un’offerta di prodotti Food Made in Italy unica e completa in un format efficace e dinamico articolato su quattro giorni di esposizione a cui si aggiungono attività ed eventi organizzati per analizzare novità e ultimi trend di mercato.

A proposito di eventi, sono tutti da scoprire i personaggi e gli show cooking ideati da Mauro Magno, che insieme al suo socio Antonino Restino, ha creato Magno 1973. 

Mauro è uno  chef per passione ” appassionato di gastronomia ed un professionista del settore agroalimentare che di progetti in cantiere e attività ne ha ogni momento.

Mauro Magno spiega: “la nostra ‘missione’ principale è quella di arricchire la proposta gastronomica, con prodotti di eccellenza sempre nuovi, capaci di suscitare l’interesse e la curiosità degli appassionati del buon cibo. Tra i nostri prodotti, per esempio, ci sono le Acciughe del Mar Cantàbrico che sono il frutto dell’unione di due eccellenze gastronomiche della Spagna e dell’Italia. Sono spagnole ma ‘parlano’ italiano perchè sono confezionate sia in un olio pluripremiato italiano e anche con il burro Occelli che viene esportato dall’Italia per far confezionare le Acciughe, che sono le migliori al mondo”.

Consultate il sito internet per rimanere sempre aggiornati su novità e ricette.

Top agenzie Web Reputation in Bologna Cerca contatti su “ITALIA TOP AGENZIE”

Come contattare un’agenzia di web reputation Bologna, Imola, Pama, Modena, se avete necessita di cancellazione delle notizie personali, Cell 3279105006 Cristiani Nardi Privacygarantita.it Consulenza nel mondo della reputation.

 Tra il top agenzie Privacygarantita.it è un team di professionisti esperti in monitoraggio e analisi della  Web Reputation, nonché con conoscenza approfondita nel Crisis management di alto profilo. Il loro la loro specializzazione è di lavorare con pubblicazioni illegali e negative, migliorando la reputazione di aziende e individui. Gli specialisti del team di Privacygarantita.it  hanno più di 12 anni di esperienza e di successi nella risoluzione di situazioni di crisi con grandi giornali e quotidiani online italiani, nei paesi della CSI, in Europa e in Asia. La http://www.privacygarantita.it è una delle prime agenzie italiane di WEB REPUTATION assumere il pieno controllo dei risultati di ricerca per azienda e persona: rimuovere risultati negativo, saturare i primi 20 risultati di ricerca con pubblicazioni di informazioni positivi, mantenendo con la massima riservatezza. privacygarantita.it

 

Rimini, denunciato l’amante 85enne della nonna: “Fanno troppo sesso”

Si chiudono in camera per ore. La famiglia dell’anziana si è rivolta ai carabinieri: “Quell’uomo ne approfitta”

BOLOGNA – I figli denunciano l’amente 85enne della madre: quel nonnetto è troppo focoso, fanno troppo sesso e le fa male.

«Nostra madre, che ha 85 anni, fa troppo sesso con un uomo, suo coetaneo. Lui si approfitta di lei che ha anche seri problemi di salute.Abbiamo cercato in tutti i modi di farlo desistere, ma entra in casa nostra in ogni momento e poi, insieme, si rinchiudono in camera da letto» hanno dichiarato i figli della donna all’edizione riminese de il Resto del Carlino.

Disperati, addirittura, la famiglia ha denunciato penalmente ai carabinieri l’anziano mandrillo.

Tre le ipotesi di reato: stalking, circonvenzione di incapace e violenza sessuale.

E’ una storia che va avanti da due anni. I due anziani si conoscono da molto tempo ma hanno iniziato a frequentarsi di recente. Vanno anche a ballare nelle balere della zona. La donna, secondo gli eredi avrebbe qualche sintomo di demenza senile. 

Neanche una badante in casa è riuscita ad arginare l’impeto dei due amanti, a quanto pare. Il nonnetto, raccontano, si intrufola in casa appena riesce e imbottito di Viagra travolge di passione l’anziana, anche due o tre volte al giorno noncuranti anche della presenza in casa della nipotina, secondo i racconti dei famigliari.

«Si sta approfittando di lei e della sua patologia», hanno denunciato i parenti ai carabinieri, che hanno girato la denuncia alla Procura.

Auto nella scarpata a Imola, 4 persone estratte dai Vigili del fuoco

Nella notte tra venerdì e sabato poco dopo le 1:30, i Vigili del Fuoco del Comando di Bologna sono intervenuti in via Tazio Nuvolari a Imola per un incidente stradale.
Per cause in via d’accertamento da parte delle forze dell’ordine, un’autovettura con quattro persone a bordo, nell’affrontare una curva in prossimità del torrente Rio Rondinella, è uscita di strada e, dopo aver divelto il parapetto è precipitata nella scarpata sottostante. I Vigili d hanno immediatamente soccorso gli occupanti, estraendo due dei quali  intrappolati nell’auto. I feriti sono stati tutti ricoverati.

Bologna, aumentano i parcheggi

Il Palasport resterà fuori dalla zona Ztl

di VALERIO VARESI

BOLOGNA – Aggiungi un posto macchina per un residente in più. Il Comune soccorre i residenti sempre affamati di parcheggio. Così, ieri, l’assessore alla Mobilità Irene Priolo ha annunciato che i 78 posti del posteggio dello Sferisterio, accanto al parco della Montagnola di fronte a piazza dell’Otto agosto, saranno gratis dalle 20 alle nove del mattino a beneficio soprattutto dei residenti. Nelle restanti ore il parcheggio, che non avrà più la sbarra bensì la modalità a “rapida rotazione”, ritoccherà le tariffe con pagamento al parcometro da 1,7 euro all’ora a 2,5.

Al provvedimento si sovrappone un contenzioso con l’ex gestore “ Alfa telematica” che non ha saldato sei mesi di canone accumulando un debito di 100 mila euro verso palazzo d’Accursio. Il risultato è una causa per risarcimento, la rescissione del contratto e l’affidamento della gestione a “ Tper”. Nei giorni di mercato, il parcheggio è soppresso per lasciare spazio alle bancarelle.
 « Diamo respiro ai residenti e nuova vitalità al centro » spiega Priolo, che poi annuncia altre manovre analoghe per i parcheggi “ Marco Polo” ( 74 posti) e Prati di Caprara ( 160). Anche in questi due casi subentraranno le striscie blu con parcometro e vigerà il piano sosta della zona. I residenti delle zone “N” e “F” potranno sostare gratis.

Novità anche per il parcheggio “ Bitone” di via Emilia levante. In questo caso verranno eliminati gli abbonamenti giornalieri, semestrali e annuali. Resteranno in vigore solo quelli mensili i quali bastano a riempire la struttura.

Un’altra variazione importante è relativa al piano sosta della Cirenaica. Il quartiere San Donato- San Vitale aveva chiesto che venissero unificate in un solo permesso le zone “ C” e “ L” facilitando la ricerca del parcheggio per i residenti . La modifica è stata accolta ieri con grande soddisfazione del presidente Simone Borsari. Tutta la Cirenaica diventerà “zona C”.

Nessun aggravio procedurale per i residenti visto che i pass verranno aggiornati automaticamente senza bisogno di recarsi allo sportello “ contrassegni”. Da ultimo sembra muoversi anche la questione aperta del parcheggio Staveco in attesa di ampliamento. Il Comune attende un cenno «a breve» dal Demanio che si è confrontato con la Soprintendenza onde ottenere l’assenso all’ampliamento. Per ora, invece, nessun ampliamento della Ztl allazona palasport.

Ramy e Adam all’assemblea islamici di Bologna

BOLOGNA  – Salvo imprevisti anche Ramy Sherata e Adam El Hamami, due dei ragazzini rimasti coinvolti nel sequestro di San Donato Milanese, parteciperanno domenicai a Bologna all’assemblea generale dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia (Ucoii). “Qualche giorno fa ho incontrato alcuni dei ragazzi delle due classi protagoniste del sequestro – ha spiegato il presidente dell’Ucoii, Yassine Lafram – e li abbiamo invitati. Le famiglie di Ramy e Adam hanno detto che verranno e noi li aspettiamo”.

L’assemblea comincerà alle 10, all’hotel Savoia Regency di via del Pilastro, e fino alle 12.30 sarà aperta a tutti, organizzazioni aderenti e cittadinanza. Si tratteranno i temi più importanti come l’intesa con il Dap siglata dall’Ucoii per combattere il fenomeno del radicalismo nelle carceri, il processo dell’intesa con lo Stato, i numeri e la situazione dei musulmani in Italia e dei relativi centri e luoghi di culto, la sicurezza dovuta al crescente clima di islamofobia.

“Il tema principale è sicuramente l’intesa con lo Stato – ha spiegato Lafram – siamo la seconda religione come numeri in questo Paese, ma non c’è ancora un’intesa con l’Italia per risolvere alcuni punti critici, come l’albo degli Imam e la questione dei ministri di culto. Sarà un momento di confronto molto importante”. A partire dalle 14 e fino alle 17, l’incontro sarà invece chiuso ai soli membri aderenti all’Ucoii, per le delibere sui bilanci sociali ed economici annuali.

Bologna, arresto cardiaco dopo circoncisione in casa: morto bimbo di 5 mesi

Tragedia a Bologna, dove un bambino di soli 5 mesi è morto in seguito ad una circoncisione avvenuta in casa. Il piccolo, di origini ghanesi, era stato trasportato all’ospedale di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, dove la famiglia vive, in arresto cardiaco. Secondo quanto finora ricostruito, il neonato era in condizioni disperate dopo aver subito l’intervento domestico di circoncisione, che sarebbe stato effettuato dagli stessi genitori. Si è reso quindi necessario il trasporto d’urgenza con l’elisoccorso al Sant’Orsola di Bologna dove il piccolo poi è deceduto. Gli accertamenti dei carabinieri sono scattati subito dopo la tragedia su segnalazione dei medici che hanno preso in cura il bimbo.

Sono in corso indagini da parte della Procura di Reggio, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, mentre la salma del piccolo è a disposizione della Procura per l’esame autoptico che la pm, Isabella Chiesi, deve ancora fissare. Non è la prima volta che si verifica un caso simile. L’ultimo, in ordine di tempo, si è registrato a Monterotondo, in provincia di Roma, lo scorso dicembre quando un bimbo di origine nigeriana di due anni è morto, mentre un altro, il gemellino, è stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Secondo la cultura e la tradizione del loro Paese di origine, i genitori hanno deciso di circoncidere i due bambini in casa, affidandosi ad un sedicente medico.

Mafia, cocaina per la “Palermo bene”. Blitz con 32 arresti: i boss reinvestivano nei bus turistici

“Gioia, fai in fretta”: scoperti 200 insospettabili clienti. Nella lista ci sono avvocati, dentisti, commercianti. Consegne a domicilio. Sequestrato anche un ristorante

di SALVO PALAZZOLO

Nel centro di Palermo, operava un attivissimo call center, 24 ore su 24. Massima cortesia e consegne a domicilio. I mafiosi si davano arie di grandi esperti di marketing. E facevano affari d’oro con lo spaccio di cocaina. L’ultima indagine dei carabinieri del nucleo Investigativo, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Palermo, ha portato in carcere 32 fra boss e gregari del mandamento di Porta Nuova. E ha svelato quanto sia estesa la rete dei consumatori: nel giro di pochi mesi, sono saltati fuori 200 insospettabili clienti, che chiamavano a tutte le ore il call center gestito dalla rete di spaccio del clan. Avvocati, dentisti, architetti, commercianti, imprenditori, ristoratori. E i proventi della droga venivano reinvestiti dai boss nei bus per le visite guidate e nel commercio.

Lo spaccio di cocaina

Gli spacciatori si davano i turni per garantire una risposta sempre pronta alle richieste. Anche perché qualche cliente era parecchio esigente, c’era ad esempio un avvocato civilista che pretendeva la consegna in studio. Altri professionisti davano appuntamento nei locali più frequentati della movida. La cocaina era “una birra”, oppure “un caffè”. “Compare me la porti”, “Amico mio ti aspetto”, “Gioia fai in fretta”. A leggere le intercettazioni dei carabinieri lo spacciatore appare come un amico, anzi di più. Un “amico”, un commerciante di fiducia, che concede anche sconti – “Prendi tre, paghi due” – o comode rate. Ma solo ai clienti più fedeli.

Mafia, le immagini del blitz antimafia a Palermo

Condividi  L’ultima indagine del pool antimafia di Palermo – coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi, dall’aggiunto Salvo De Luca, dai sostituti Maurizio Agnello e Amelia Luise – è l’ennesima conferma che i soldi della droga finiscono per finanziare le casse dell’organizzazione mafiosa, in questo caso uno dei clan più influenti di Cosa nostra, retto dai fratelli Gregorio e Tommaso Di Giovanni, che erano già in carcere perché arrestati nell’ambito di un’altra indagine. “Porta Nuova” appare come una vera e propria azienda, in cui i manager vengono subito sostituiti dopo l’ennesimo blitz.

I bus turistici dei boss

Gli investimenti più recenti dei padrini sono stati in un’agenzia di autobus che organizza visite turistiche in città, in un ristorantino e nelle forniture di caffè, imposte ai commercianti del centro. Il sequestro è scattato per la società “Pronto bus Sicilia srl” di via Stefano Turr, per l’Osteria del casareccio, di via Discesa dei Maccaronai 47. Cosa nostra spa è sempre più alla ricerca di nuovi ambiti di riciclaggio. E, a quanto sembra, i bus turistici andavano così bene che i boss meditavano di ampliare l’investimento. Dice il colonnello Antonio Di Stasio, il comandante provinciale dei carabinieri di Palermo: “Dopo gli ultimi blitz, Cosa nostra appare indebolita, ma è sempre viva, impegnata attraverso il traffico di droga e le estorsioni nellaa ricerca quotidiana e ossessiva di denaro”.

fonte_repubblica.it

Bologna:Gli appuntamenti di lunedì 11: White Lies all’Estragon

Unica data italiana per i White Lies, la indie rock band inglese che in 17 anni di carriera ha calcato i palchi dei migliori festival internazionali: quattro gli album pubblicati finora, l’ultimo dei quali “Friends” è uscito nell’ottobre del 2016 entrando subito nella Top20 di molti paesi europei. Special guest della serata Boniface progetto pop solista di Micah Visser.

MENCI-FRABETTI-ANGIULI TRIO
Cantina Bentivoglio, via Mascarella 4/B, ore 22, info 051265416
Pianista tra i più apprezzati della scena jazz internazionale, Nico Menci si è formato tra gli altri con Paolo Fresu e Riccardo Zegna: è uno dei tre pilastri che formano il progetto Melting Bop, con Diego Frabetti alla tromba e Francesco Angiuli al c.basso, ospite fisso del lunedì in Cantina.

FONTANAMIX OMAGGIA ROMITELLI
Teatro dell’ABC, piazza di Porta Castiglione 3, ore 21
E’ dedicato alla poetica visionaria del compositore Fausto Romitelli il concerto del FantanaMIXensemble “En Trance” che la formazione guidata da Francesco La Licata propone a teatro: oltre ai brani del musicista scomparso nel 2004, in programma anche opere di Scelsi, Ligeti, Hendrix, Evangelisti.

INCONTRI

LA TERAPIA DEGLI ALBERI
Libreria Coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 18, ingresso libero
Marco Nieri e Marco Mencagli, esperti di “forest therapy” spiegano i benefici sulla psiche e sulla salute derivanti dal contatto con la natura nel libro “La terapia segreta degli alberi”: lo presentano per il Green Social Festival con l’economista Sandro Serenari e l’architetto Cesare Marzocchi.

COLLOQUI DI LAVORO
Toyota, via Persicetana Vecchia 10, ore 18, ingresso libero
La rassegna letteraria “Colloqui di lavoro” apre la settimana con due libri “Non solo di cose d’amore. Noi, Socrate e la felicità” del giornalista Pietro del Soldà, edito da Marsilio, e “Novelle artigiane” del sociologo napoletano Vincenzo Moretti.

COME FUNZIONA LA MENTE
Biblioteca Natalia Ginzburg, via Genova 10, ore 18, ingresso libero
In occasione della Settimana del Cervello (11-17 marzo), la neuropsicologa Chiara Tesini parla del funzionamento della mente nell’incontro “Positiva…mente”: memoria, attenzione, pensiero, linguaggio, e come proteggerli dallo stress quotidiano sono i temi al centro della conferenza.

E’ ORA DI SVEGLIARSI!
Centro sociale Giorgio Costa, via Azzo Gardino 48, ore 9.33, ingresso libero
“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca”. “L’arte e la scienza sono libere”. Sono gli articoli 9 e 33 della Costituzione Italiana a partire dai quali Massimo Mezzetti, Matteo Lepore e Antonio Taormina dialogano di cultura nell’assemblea pubblica sulla libertà artistica “9.33. E’ ora di svegliarsi!”, a cura della Slc-Cgil.

LA MISURA DI PIRAZZINI
Libreria Mondadori, via D’Azeglio 34, ore 18, ingresso libero
Una coppia di coniugi francesi in viaggio in Toscana con degli amici è messa in crisi dalla decisione di lei di non salire sul traghetto per l’Elba: parla di viaggi, paure e domande esistenziali il romanzo di Gabriella Pirazzini “La misura” che l’autrice presenta con Isa Grassano.

ANATOMIA DELL’OPPRESSIONE
Biblioteca Italiana delle Donne, via del Piombo 5/7, ore 19, ingresso libero
Ogni capitolo una parte del corpo, soggetta a ingiustizie, violenze e repressioni. L’attivista del gruppo Femen, Inna Shevchenko illustra la sua ricerca “Anatomia dell’oppressione” dedicata al modo in cui le religioni hanno ingabbiato il corpo della donna. Ne parla con Monica Lanfranco e Carlo Flamigni.

EVENTI

STEFANO BERTOLUCCI
Da lunedì, Grand Hotel Majestic, via Indipendenza 8, ingresso libero
Stefano Bertolucci torna nella “Gallery Strada Romana” del Grand Hotel con una nuova serie di scatti dedicati all’ “Ironia della moda”: in mostra le fotografie di uno shooting realizzato sulla collezione di abiti vintage di Alessio Modonesi indossati dalla modella Marika Esposito.

LA TAVOLA PERIODICA
Opificio Golinelli, via Paolo Nanni Costa 14, ore 17.30-19.30, ingresso 5 euro
Una full immersion per grandi e bambini nel mondo della chimica, in occasione dell’Anno Internazionale della Tavola Periodica degli elementi: conferenze, mostre e laboratori sul documento realizzato da Mendeleev nel 1869 che ha rivoluzionato la scienza.

FILASTROCCHE E LIBRI
Biblioteca Salaborsa Ragazzi, piazza Nettuno 3, ore 17, ingresso libero
La settimana della Salaborsa inizia all’insegna dei più piccoli. Sono rivolte ai bambini da 0 a 3 anni le letture proposte dai bibliotecari nell’incontro “Filastrocche e libri”: un’occasione per divertirsi insieme ai bebè con le immagini e le storie tratte dai libri della biblioteca.

REGIONE

MICHELA MURGIA
Ravenna, Biblioteca Classense, ore 18, ingresso libero
Per la rassegna Il Tempo Ritrovato, la scrittrice Michela Murgia presenta il nuovo libro “Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo”: avventure di ragazzi solitari, amicizie, doti straordinarie che hanno permesso anche ai meno fortunati di farcela nella vita.

GIULIETTA E ROMEO
Cesena, Teatro Bonci, ore 21, ingresso 15-25 euro
Fabrizio Monteverde firma il nuovo essenziale e appassionato allestimento di “Giulietta e Romeo” portato in scena dal Balletto di Roma: spogliato degli elementi storici il lavoro fa leva sui sentimenti e le idee universali che muovono i personaggi e fanno breccia nello spettatore.

DIANA HOBEL
Faenza (RA), Teatro Masini, ore 21, ingresso 10-12 euro
Accompagnata dal pianoforte di Francesco Prode, l’attrice napoletana Diana Hobel – al cinema ne “Il ragazzo invisibile” di Salvatores – evoca le “Voci d’Amore” del passato su composizioni di Claudio Rastelli e di celebri autori del passato; per l’Emilia Romagna Festival

Grave lutto nello sport: è morto Alberto Bucci, l’uomo della stella

Vinse tre scudetti nella Virtus, si è arreso a 70 anni dopo una lunga malattia. Il cordoglio del sindaco e del mondo del basket. Minuto di silenzio su tutti i campi

BOLOGNA – Se n’è andato Alberto Bucci. La notizia si è diffusa in serata sabato e ha colpito al cuore la città e tutto il mondo dello sport, non solo del basket di cui Bucci è stato grandissimo protagonista per decenni.

“La pallacanestro italiana – si legge in una nota dlela Fip – piange la scomparsa di uno dei suoi protagonisti di tutti i tempi. Ci ha lasciati Alberto Bucci, allenatore, presidente della Virtus Bologna e membro dell’Italia Basket Hall of Fame che ha lungamente combattuto, e con coraggio, la malattia. Il presidente FIP Giovanni Petrucci, commosso e colpito per la grave perdita, a titolo personale e a nome del Consiglio Federale, esprime il proprio sentito cordoglio e l’affettuosa vicinanza alla famiglia Bucci”.

La Fip ha disposto un minuto di silenzio oggi su tutti i campi di basket.

Grave lutto nello sport: è morto Alberto Bucci, l'uomo della stella


Il bolognese Alberto Bucci, che avrebbe compiuto 71 anni il prossimo 25 aprile, ha vinto tre scudetti sulla panchina della Virtus (il primo, quello della stella, nel 1984 poi nel ’94 e nel ’95) e 4 coppe Italia (2 Virtus, le altre a Verona e Pesaro. Iniziò la sua carriera in Fortitudo,a 25 anni, poi ha guidato oltre alle squadre citate anche Rimini, Fabriano e Livorno (che portò, sponda Libertas, dalla A2 alla finale scudetto perduta con Milano).

Dal 2016 Bucci era tornato in Virtus come presidente seguendo la sua squadra del cuore fino all’ultimo.

Grave lutto nello sport: è morto Alberto Bucci, l'uomo della stella

Virtus Pallacanestro Bologna, Fondazione Virtus e tutto il mondo della V nera dicono addio al Presidente, Alberto Bucci – scrive la Virtus in una nota -, che ci ha lasciati stasera dopo essersi battuto per otto lunghi anni, da guerriero generoso e tenace, per il bene prezioso della vita. Tutta la Società si stringe in un grande abbraccio a Rossella, Beatrice, Annalisa e Carlotta, a tutti i familiari e amici di un grande uomo, e condivide con loro questo momento di infinito dolore. Ciao, Alberto. Sei nella Storia della Virtus. Grazie per averci regalato quella Stella che brillerà per sempre su di noi. Nessuno potrà mai dimenticare quello che ci hai insegnato”.

“Quello per cui ho sempre ammirato Alberto Bucci – scrive Valerio Bianchini –  era la straordinaria sintesi che aveva raggiunto tra la sua esperienza umana e la sua professione di coach . L’uomo era il coach, con lo stesso coraggio contro le avversità, la stessa incrollabile fede che lo spirito avra’ sempre la supremazia sulla fragilità del corpo, l’impegno di condividere con i suoi la sua passione per la vita. I suoi giocatori hanno avuto da lui il più importante schema per la vittoria, quella su se stessi.

fonte:repubblica.it