Tag: News di cronaca

Caso Denise Pipitone, minacciati i giornalisti de La vita in diretta e di Ore 14: il duro sfogo di Alberto Matano

caso-denise-pipitone,-minacciati-i-giornalisti-de-la-vita-in-diretta-e-di-ore-14:-il-duro-sfogo-di-alberto-matano

Caso Denise Pipitone, ieri pomeriggio, Alberto Matano ha parlato delle minacce che gli inviati di Ore 14 e La vita in diretta hanno subito.

Matano
Matano mostra in diretta cos’è successo ai suoi inviati e a quelli di ore 14, aggrediti durante il servizio per il caso Denise Pipitone (fonte raiplay)

Il caso Denise Pipitone è stato riaperto dopo 17 anni. La bambina, scomparsa a Mazara del Vallo vicino alla casa materna, è stata avvistata successivamente. Una guardia giurata ha affermato, al tempo, di aver visto una bambina somigliante a Denise. L’uomo è anche riuscito a fare un video, in cui si intravede il volto di una bambina, molto coperta. Nelle ultime settimane, dopo la segnalazione dalla Russia, che non ha portato a nessun riscontro, si è accesa di nuovo l’attenzione intorno al caso. L’avvocato di Piera Maggio, la madre della bambina, a Chi l’ha visto?, ha più volte portato aggiornamenti.

Leggi anche Denise Pipitone, nuove rivelazioni choc: “Vive lontana dall’Italia”

Ad occuparsi del caso Denise Pipitone e a parlarne, sono varie trasmissione di informazione, quali Chi L’ha visto?, Mattino Cinque, La vita in diretta, Ore 14. Purtroppo, proprio nella puntata di ieri, della trasmissione condotta da Alberto Matano, il conduttore ha raccontato quanto successo, dopo episodi di minacce ai suoi inviati e a quelli di Ore 14.

Segui anche il nostro canale Instagram: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento! Clicca qui!

Denise Pipitone, minacce agli inviati de La vita in diretta e Ore 14

Il caso Denise Pipitone è stato aperto dopo circa diciassette anni. Negli ultimi mesi sono state davvero tantissime le informazioni nuove che hanno fatto da tassello importante in questa difficile vicenda. Come vi abbiamo anticipato, sono molte le trasmissioni che hanno portato la loro attenzione sulla piccola Denise Pipitone, scomparsa quel 1 settembre del 2004.

Leggi anche Denise Pipitone, la svolta dopo le parole dell’ex pm Angioni: rivelazione “choc” a La Vita in Diretta

Purtroppo, proprio a tal proposito, nel pomeriggio di ieri, 15 giugno, durante la puntata de La vita in diretta, Alberto Matano ha raccontato il brutto episodio accaduto agli inviati del programma Ore 14, e ai suoi stessi giornalisti. Il conduttore ha detto: “Anche altre troupe stanno cercando di far luce sui punti oscuri, e c’è un collega che lavora per Milo Infante, Ore 14.. guardate cosa è successo”, e subito dopo ha mostrato un video in cui l’inviato viene minacciato e aggredito con lancio di un casco e mandato via.

La vita in diretta
fonte rai play

Matano ha poi trasmesso il video in cui anche la troupe de La vita in diretta è stata minacciata: “Sono immagini che indignano, c’è il diritto di cronaca, è una vita pubblica“.

Massimo Giletti senza peli sulla lingua: “Faccio i nomi”, il duro attacco

massimo-giletti-senza-peli-sulla-lingua:-“faccio-i-nomi”,-il-duro-attacco

Massimo Giletti senza peli sulla lingua: “Faccio i nomi”, il duro attacco nel corso della puntata di Cartabianca di ieri sera.

massimo giletti attacco
Massimo Giletti senza peli sulla lingua: “Faccio i nomi”, il duro attacco nel corso della puntata di Cartabianca di ieri sera. (Fonte Rayplay)

Massimo Giletti è pronto a tornare in Rai? Per il momento, il giornalista ci è tornato come ospite, nello studio di Cartabianca, ospite nella puntata di ieri sera. Una puntata in cui Gileti si è aperto a 360 gradi, parlando anche della sua vita sotto scorta, in seguito ad intimidazioni mafiose.

LEGGI ANCHE —-> Massimo Giletti, brutta notizia: le sue parole non lasciano dubbi

È a questo proposito che il conduttore di Non è l’arena ha ammesso di essersi sentito molto solo. In particolare, ha sottolineato di non aver ricevuto neanche un messaggio da alcuni colleghi. Di cui fa nomi e cognomi.

  • Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Massimo Giletti senza peli sulla lingua: “Mi sarei aspettato un messaggio”, il duro attacco ai colleghi

Uno sfogo che non passa inosservato, quello di Massimo Giletti nella puntata di ieri di Cartabianca. Ospite nella trasmissione di Bianca Berlinguer, il giornalista non ha nascosto di essere rimasto deluso dal mancato sostegno di alcuni colleghi. “Perché chi si occupa di mafia in Italia deve finire sotto scorta? Questo è il problema. Mi aspettavo qualche segnale dai colleghi che avevo più vicino, ma non mi stupisco di niente. L’amarezza aiuta a migliorarsi.” Queste le parole di Giletti, riportate da Tv Blog. A questo punto, il giornalista decide di fare nomi: “Mi sarei aspettato un messaggio di quelli banali, da Lilli Gruber, da Formigli, da Floris. Solo Myrtha Merlino e Mentana mi hanno sostenuto con messaggi affettuosi”.

Parole forti quelle del giornalista, che sottolinea come queste sono cose che non si dimenticano: “Faccio i nomi perché me lo chiedono continuamente, perché essere ipocriti?”. Giletti aggiunge di non essere dispiaciuto per il messaggio in sé che non è arrivato: “Se tutti avessero fatto la battaglia contro la mafia non sarei stato un obiettivo. Questo è il senso della solitudine: se condividi quel discorso io non sono più isolato.

(Fonte Raiplay)

E voi, avete seguito la puntata di ieri di Cartabianca?

Denise Pipitone, la svolta dopo le parole dell’ex pm Angioni: rivelazione “choc” a La Vita in Diretta

denise-pipitone,-la-svolta-dopo-le-parole-dell’ex-pm-angioni:-rivelazione-“choc”-a-la-vita-in-diretta

Denise Pipitone, dopo le parole dell’ex pm Angioni, è arrivata la svolta a La Vita in Diretta: cos’è successo nel programma di Matano. 

Denise Pipitone pm Angioni
Denise Pipitone, la svolta a La Vita in diretta dopo le parole dell’ex pm Angioni. Fonte Foto: screenshot video

Sono state delle ore piuttosto intense per il caso di Denise Pipitone. Dopo la riapertura delle indagini dopo esattamente 17 anni e i colpi di scena di questo ultimo periodo, proprio qualche ora fa, l’ex pm Angioni ne è stata la protagonista di un altro davvero clamoroso. Proprio recentemente, infatti, l’ex pubblico ministero che ha seguito il caso della scomparsa della piccola per qualche mese ha rilasciato una dichiarazione piuttosto sconcertante. “È viva ed ha una figlia”, ha rivelato l’Angioni a Storie Italiane. Ebbene. È davvero così? Dopo mesi dalla riapertura delle indagini, Denise è davvero viva?

Dopo la testimonianza di Mariana a Mattino Cinque, sono arrivate anche le parole dell’ex pm Angioni? Ecco, ma cos’è successo in queste ore? La “presunta” Denise individuata dall’ex pubblico ministero è davvero la piccola Denise scomparsa da Mazara del Vallo il 1 Settembre del 2004? Scopriamo cos’è stato rilevato nel corso della puntata de La Vita in Diretta Martedì 15 Giugno.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento! CLICCA QUI

Denise Pipitone, la svolta a La Vita in diretta: cos’è successo dopo le parole dell’ex pm Angioni

Anche nel corso dell’appuntamento di oggi, Martedì 15 Giugno, de La Vita in Diretta, Alberto Matano ha continuato ad interessarsi del caso di Denise Pipitone. E ad aggiornare i suoi sostenitori sulle ultime ed importanti novità. Ebbene: dopo la dichiarazione sconcertante dell’ex pm Angioni a Storie Italiane, sembrerebbe che siamo arrivati ad un clamoroso punto di svolta.

La “presunta” Denise individuata in Europa dall’ex pm Angioni è davvero la piccola Denise scomparsa da Mazara Dal Vallo il 1 Settembre del 2004? Stando a quanto si apprende da quanto detto a La vita in diretta, sembrerebbe proprio di no. La notizia ancora deve essere confermata dalla Procura di Marsala, è vero. A quanto pare, però, sembrerebbe che non ci sia affatto affinità tra le due ragazze.

Ma non è affatto finita qui. Stando a quanto si apprende dalla puntata odierna de La Vita in Diretta, sembrerebbe che la “presunta” Denise sia una cugina dell’ex compagno di Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola.

Denise Pipitone pm Angioni
Fonte Foto: screenshot video

Insomma, la ragazza individuata dall’ex pm Angioni non è affatto Denise Pipitone. Pertanto, le ricerche continuano!

Europei, tifoso cade dagli spalti: è in gravi condizioni

europei,-tifoso-cade-dagli-spalti:-e-in-gravi-condizioni

Tifoso cade dagli spalti durante la partita degli Europei, è in gravi condizioni: ecco gli ultimi aggiornamenti

europei tifoso
Europei, tifoso in gravi condizioni: è caduto dagli spalti (Fonte: Instagram)

Bilancio tragico quello dei primi tre giorni di Europei. La competizione è iniziata venerdì 11 giugno con la partita inaugurale disputata all’Olimpico di Roma. In quel caso – fortunatamente – solo una grande festa con fuochi d’artificio, coreografie spettacolari e la voce straordinaria di Andrea Bocelli. Il giorno dopo però, durante il match Danimarca-Finlandia, il calciatore Christian Eriksen si è accasciato al suolo, perdendo i sensi. Fortunatamente adesso il centrocampista dell’Inter e della nazionale danese è fuori pericolo, ma la paura è stata tanta. Oggi, invece, una nuova tragedia durante il match Inghilterra-Croazia.

LEGGI ANCHE: Eriksen, malore in campo durante Danimarca Finlandia: il calciatore perde i sensi, partita sospesa

Europei, tifoso in gravi condizioni: è caduto dagli spalti

Ancora un episodio gravissimo agli Europei di calcio. Un tifoso è in gravi condizioni dopo essere caduto dagli spalti dello stadio di Wembley durante il match Inghilterra-Croazia, giocata oggi pomeriggio a Londra. Ancora una volta, però, a parlare non è il campo, ma i fatti di cronaca.

Un portavoce dello stadio di Wembley ha fornito le prime informazioni sull’accaduto a Sky Sports Inghilterra, mantenendo ovviamente il riserbo sull’identità del tifoso precipitato dagli spalti. “Possiamo confermare che uno spettatore è caduto dagli spalti subito dopo il calcio d’inizio nella partita tra Inghilterra e Croazia allo stadio di Wembley” – ha dichiarato nell’intervista – “Ha ricevuto cure mediche sul posto ed è stato poi portato in ospedale in gravi condizioni”.

Il portavoce ha poi dichiarato che le indagini proseguiranno per capire cos’è accaduto realmente: “Stiamo indagando per ricostruire i fatti e la dinamica dell’episodio”.

Ci auguriamo che il tifoso possa riprendersi e soprattutto essere in breve tempo fuori pericolo, come avvenuto con il calciatore Christian Eriksen. Speriamo inoltre che d’ora in poi si parli solamente di calcio e che gli Europei non siano nuovamente macchiati da queste notizie di cronaca nera.

Eriksen, malore in campo durante Danimarca Finlandia: il calciatore perde i sensi, partita sospesa

Alessandro Vittorio Mammoliti

Eriksen, malore in campo durante Danimarca Finlandia: il calciatore perde i sensi, partita sospesa ad Euro 2020.

eriksen malore campo
Eriksen, malore in campo durante Danimarca Finlandia: il calciatore perde i sensi, partita sospesa ad Euro 2020. (Fonte Instagram)

Una scena terribile allo stadio Parken di Copenaghen. Al minuto 43′ di Danimarca Finlandia, Eriksen è stato colpito da un malore improvviso. Il calciato dell’Inter si è accasciato al suolo, privo di sensi ed immobile. Veloce l’intervento dello staff medico, che ha effettuato massaggi cardiaci ripetuti al calciatore, per diversi minuti, finché Eriksen non è stato trasportato via su una barella. Al momento la partita è chiaramente sospesa e tutti sono in attesa di aggiornamenti sulle condizioni del giocatore, al momento in ospedale. Secondo le prime indiscrezioni, però, il centrocampista era vigile quando è stato trasportato in barella e al momenti sarebbe sveglio, in ospedale, in condizioni stabili.

  • Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Eriksen, malore in campo durante Danimarca Finlandia: il calciatore è stato trasportato in ospedale

Attimi di terrore durante la partita di oggi di Euro 2021. Il calciatore danese Eriksen è stato colpito da un malore improvviso. Secondo quanto riporta Sportitalia, il centrocampista dell’Inter ha avuto un arresto cardiaco, ma, al momento, le sue condizioni sarebbero stabili e respira autonomamente. Il calciatore è stato portato in ospedale dopo essere stato prontamente soccorso in campo, dove è svenuto in seguito al malore. Secondo le prime indiscrezioni, però, fortunatamente il calciatore sarebbe stato cosciente all’uscita dal campo e, al momento, si troverebbe in ospedale al Rigshospitalet, sveglio, in condizioni stabili.

La partita tra Danimarca e Finlandia è stata immediatamente sospesa e il gioco è fermo tuttora. In campo, al momento del malore, il panico ha coinvolto sia la squadra danese che gli avversari. In tanti non hanno trattenuto le lacrime, avendo intuito subito la gravità dell’episodio.

Sugli spalti per il debutto della Danimarca a Euro 2020, anche Sabrina Kvist Jasen, moglie di Eriksen, che dopo il malore che ha colpito il calciatore è corsa in campo in lacrime, supportata dagli abbracci degli altri calciatori, prima che questi sono rientrati negli spogliatoi.

Kate Middleton, rivelazione shock: c’entra la piccola Lilibet Diana

kate-middleton,-rivelazione-shock:-c’entra-la-piccola-lilibet-diana

Kate Middleton, rivelazione shock: c’entra la piccola Lilibet Diana, la seconda figlia del principe Harry e Meghan Markle nata lo scorso 4 giugno.

kate middleton harry megan
Kate Middleton, rivelazione shock: c’entra la piccola Lilibet Diana, la figlia del principe Harry e Meghan Markle. (Fonte getty Images)

La piccola Lilibet Diana è nata lo scorso 4 giugno, in California. La secondogenita di Harry e Meghan ha un nome speciale, che rappresenta un doppio omaggio per la nonna, la regina Elisabetta, e per la mamma di Harry. Un gioia immensa per il duca e la duchessa del di Sussex, più felici che mai per l’arrivo della piccola, che si unisce ad Archie, che oggi ha due anni.

LEGGI ANCHE —>Harry e Meghan, è successo dopo la nascita di Lilibet: c’entra la Regina Elisabetta

E a distanza di circa una settimana, anche Kate Middleton rompe il silenzio riguardo la nascita della piccola royal baby. E le parole della duchessa di Cambridge sembrano confermare che tra lei e Meghan i rapporti non siano dei migliori. Ecco alcune dichiarazioni della moglie del principe William, riportate da The Indipendent.

  • Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Kate Middleton, rivelazione shock sulla piccola Lilibet Diana: “Spero di vederla presto”

Le prime dichiarazioni di Kate Middleton dopo la nascita della piccola royal baby non sono passate inosservate. Ai giornalisti, la duchessa di Cambridge avrebbe dichiarato di non aver ancora visto la piccola Lilibet Diana, nemmeno in videochiamata. Una notizia che avvalora le tesi secondo cui i rapporti tra Harry e Meghan e il resto della famiglia Reale siano ancora piuttosto incrinati.

“Non vedo l’ora di vederla, mi auguro presto”, ha aggiunto Kate, come riporta The Indipendent. Insomma, una gioia che Harry e Meghan hanno deciso di vivere in modo decisamente privato.

(Fonte Getty Images)

Secondo quanto si dice, la coppia non avrebbe inviato alcun messaggio informale al resto della famiglia, che avrebbe saputo della nascita attraverso il comunicato ufficiale diramato sui canali social dei Sussex. Secondo quanto riportato da Daily Mirror, la stessa regina Elisabetta avrebbe saputo dell’arrivo di Lilibet Diana solo die giorni dopo la nascita.

Italia Turchia, allo stadio anche Diletta Leotta e Can Yaman: quel dettaglio non sfugge

italia-turchia,-allo-stadio-anche-diletta-leotta-e-can-yaman:-quel-dettaglio-non-sfugge

Italia Turchia, allo stadio Olimpico anche Diletta Leotta e Can Yaman: quel dettaglio non sfugge, lo avete notato?

can yaman diletta leotta stadio
Italia Turchia, allo stadio Olimpico anche Diletta Leotta e Can Yaman: quel dettaglio non sfugge, lo avete notato? (Fonte Instagram)

Ci siamo! Finalmente, questa sera 11 giugno 2021, sono partiti gli Europei, rimandati di un anno a causa della pandemia di Covid. Ad aprire la competizione proprio la nostra Nazionale, impegnati contro la Turchia allo stadio Olimpico di Roma. Per la prima volta in assoluto, il torneo si disputerà in tante città diverse: undici, per la precisione, fino alla finale dell’11 luglio. Gli azzurri partiranno con una vittoria? Staremo a vedere! Possono contare però sul tifo: torna il pubblico, seppur sono per il 15% della capienza. E, sulgi spalti, sono apparsi anche loro, Can Yaman e Diletta Leotta!

LEGGI ANCHE —> Diletta Leotta e Can Yaman, fuga d’amore: dove hanno trascorso gli ultimi giorni

A postare le immagini è stata la conduttrice Dazn, sul suo canale social. Belli e innamorati, Can e Diletta si mostrano complici e sorridenti, ma è anche un altro il dettaglio che è balzato agli occhi dei fan…Curiosi di scoprire di cosa si tratta? Vi spieghiamo tutto!

  •  Segui anche il nostro canale INSTAGRAM ufficiale: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Italia Turchia, Diletta Leotta e Can Yaman sugli spalti: il dettaglio non può passare inosservato

Anche Can Yaman e Diletta Leotta allo stadio Olimpico per la partita di apertura di Euro 2020. Il volto Dazn e l’affascinante attore di Mr Wrong fanno ormai coppia fissa, nonostante lo scetticismo di alcuni. E, più sorridenti che mai, si mostrano sugli spalti durante la gara. Ma c’è un dettaglio che non può sfuggire agli occhi del pubblico: avete notato la sciarpa che mostrano nelle stories? Si, proprio così: è una sciarpa metà azzurra, metà turca! Il bel Can, infatti, è di nazionalità turca e, quindi, questa sera i due innamorati sono “rivali”. Date un’occhiata:

(Fonte Instagram)

Eh si, un siparietto davvero simpatico quello apparso nelle storie della Leotta durante il match di stasera. E voi, cosa aspettate a seguirli sui loro canali social? Non ve ne pentirete!

Sestri Levante, è morta Camilla Canepa: era stata vaccinata con AstraZeneca

sestri-levante,-e-morta-camilla-canepa:-era-stata-vaccinata-con-astrazeneca

Sestri Levante in lutto, è morta a 18 anni Camilla Canepa: era stata vaccinata con AstraZeneca, la Procura apre l’inchiesta

camilla morta astrazeneca
Camilla morta a 18 anni: era stata vaccinata con Astrazeneca (Fonte: Pixabay)

Il paese di Sestri Levante, in provincia di Genova, è in lutto. È morta Camilla Canepa, la diciottenne ricoverata domenica al S.Martino di Genova dopo una trombosi al seno cavernoso. La giovane era stata operata per la rimozione del trombo e per ridurre la pressione intracranica. A dare la notizia la sindaca di Sestri Valentina Ghio su Twitter: “Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere. L’amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla”.

LEGGI ANCHE: La conduttrice BBC Lisa Shaw è morta a 44 anni: aveva ricevuto il vaccino Astrazeneca

Sestri Levante in lutto, è morta Camilla: era stata vaccinata con Astrazeneca

È morta Camilla Canepa, la diciottenne originaria di Sestri Levante ricoverata il 5 giugno al San Martino di Genova per una trombosi. La giovane era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio nell’open day per gli over 18. La terribile notizia è stata annunciata dalla sindaca di Sestri Valentina Ghio sulla sua pagina Twitter.

Secondo quanto si ipotizza, Camilla forse avrebbe potuto essere operata già due giorni prima. Il pubblico ministero Stefano Puppo e l’aggiunto Francesco Pinto hanno aperto un fascicolo senza ipotesi di reato sulla vicenda: il reato ipotizzabile sarebbe quello di lesioni colpose. I magistrati hanno chiesto alla direzione sanitaria tutta la documentazione relativa all’iter vaccinale, oltre a quanto accaduto dal primo accesso al pronto soccorso, alle dimissioni, fino al secondo ricovero.


La ragazza, infatti, era andata una prima volta in pronto soccorso all’ospedale di Lavagna il 3 giugno con cefalea e fotofobia. Secondo quanto dichiarato dai vertici ospedalieri, la diciottenne era stata sottoposta a Tac cerebrale ed esame neurologico, risultati entrambi negativi. Camilla era stata poi dimessa con la raccomandazione di ripetere gli esami del sangue dopo 15 giorni.

La giovane, però, è tornata il 5 giugno al pronto soccorso del San Martino di Genova con deficit motori. Nell’ospedale ligure è stata sottoposta a Tac cerebrale “con esito emorragico” ed è stata immediatamente trasferita nel reparto di Neurochirurgia, dove ha ricevuto due interventi chirurgici.

Denise Pipitone, parla una collega di Anna Corona: la confessione appena arrivata a La Vita in Diretta

denise-pipitone,-parla-una-collega-di-anna-corona:-la-confessione-appena-arrivata-a-la-vita-in-diretta

Denise Pipitone, ai microfoni de La Vita in Diretta ha parlato una collega di Anna Corona dell’albergo dove lavorava: le sue parole. 

Denise Pipitone collega Anna Corona
Denise Pipitone, le parole della collega di Anna Corona. Fonte Foto: Screenshot video

Continua l’appuntamento pomeridiano con La Vita in Diretta. E, soprattutto, continua l’approfondimento di Alberto Matano su interessanti ed importanti fatti di cronaca. A partire dal caso della giovanissima Saman, di cui si attendono gli ultimi risvolti, fino a quello di Denise Pipitone, la trasmissione di Rai Uno continua ad aggiornare il suo amatissimo ed affezionatissimo pubblico con tutte le ultime ora. Lo ha fatto anche nel corso della puntata di oggi, Mercoledì 9 Giugno. È proprio durante la diretta odierna che, per la prima volta in assoluto, è stata mandata in onda la testimonianza di una collega di Anna Corona. 

Dopo le parole della receptionist dell’albergo dove lavorava Anna Corona nel giorno della scomparsa di Denise Pipitone, La Vita in Diretta ha proposto anche quelle di una sua collega. Scopriamo cosa ha detto ai microfoni della trasmissione di Alberto Matano.

Segui anche il nostro canale Instagram –> clicca qui

Denise Pipitone, parla la collega di Anna Corona: “Quel giorno non l’ho vista..”

A distanza di 17 anni dalla scomparsa di Denise Pipitone da Mazara Del Vallo, continuano ad alternarsi incredibili colpi di scena. E, soprattutto, importante rivelazioni. È il caso, ad esempio, della testimonianza che una collega di Anna Corona ha rilasciato ai microfoni de La Vita in Diretta. L’inviata della trasmissione di Alberto Matano, infatti, ha avuto la possibilità di incontrare la donna che, per anni, ha lavorato con la Corona in albergo. Cosa avrà mai detto?

Leggi anche –> Denise Pipitone, a Quarto Grado la guardia giurata: “Ho riconosciuto la donna che accompagnava Danàs”

“Di quella giornata (il 1 Settembre del 2004, giorno della scomparsa di Denise, ndr), ricordo che lavoravo ai piani. Ed ero sola. La signora Corona era in lavanderia”, ha detto la collega di Anna Corona ai microfoni de La Vita in Diretta. “Ricordo che non l’ho vista per lavorare con me. Io quel giorno ho lavorato da sola”, ha continuato a dire. Rivelando, inoltre, che il lavoro quotidiano veniva stabilito giorno per giorno.

Denise Pipitone collega Anna Corona
Fonte Foto: screenshot video

Insomma, la testimonianza della collega di Anna Corona è piuttosto importante. Voi cosa ne pensate?

Harry e Meghan, è successo dopo la nascita di Lilibet: c’entra la Regina Elisabetta

harry-e-meghan,-e-successo-dopo-la-nascita-di-lilibet:-c’entra-la-regina-elisabetta

A qualche giorno dalla nascita di Lilibet, secondogenita di Harry e Meghan, la Regina Elisabetta fa un gesto inaspettato: di cosa si tratta.

Harry Meghan Regina
Harry e Meghan, è successo a pochi giorni dalla nascita di Lilibet: c’entra la Regina Elisabetta (Getty Images)

In questi ultimi mesi, Harry e Meghan hanno dato non pochi grattacapi alla Regina: prima la rinuncia a vivere a Buckingham Palace e il trasferimento negli Stati Uniti poi la scottante intervista rilasciata a Oprah Winfrey. Tutto il mondo ne ha parlato: le verità raccontate dalla moglie del principe sulla Famiglia Reale hanno dato davvero scandalo. Di certo per la sovrana tutto ciò deve essere stato un duro colpo.

Leggi anche—->>>E’ nata la seconda figlia di Harry e Meghan: arriva la reazione della regina Elisabetta

Eppure, Elisabetta sembra essere disposta ad una riappacificazione col nipote: ma quando e come avverrà questo incontro chiarificatore? Lo ha rivelato il Daily Mail riportando le dichiarazioni di una fonte vicina a palazzo. A luglio Harry dovrebbe recarsi a Londra per partecipare all’inaugurazione di una statua dedicata a Lady Diana e la Regina Elisabetta potrebbe cogliere al volo l’occasione. Vediamo quali sono le sue intenzioni.

Segui anche la nostra pagina Instagram—->>clicca qui

Regina Elisabetta, ‘mano tesa’ verso Harry: e Meghan?

Secondo quanto riporta il Daily Mail, la sovrana vorrebbe conversare con Harry in privato per poter arrivare ad chiarimento, ma senza nessun altro presente all’incontro.

Leggi anche—->>Harry e Meghan, è nata Lilibet Diana: significato e curiosità sul nome della bimba

Secondo ilo corrispondente reale del Daily Mail, Richard Eden, Elisabetta vorrebbe invitare a pranzo il nipote “per parlare di molte cose”. Argomento centrale del dialogo saranno sicuramente le accuse lanciate dai Duchi di Sussex nei confronti della Casa Reale, le scelte fatte dai giovani coniugi in questo periodo come ad esempio l’omaggio alla sovrana attraverso il nome della piccola appena nata.

In tutto questo però, pare che Meghan sia stata esclusa. Ebbene sì, la moglie di Harry non è per il momento invitata all’incontro. A quanto pare, verso di lei nessuna apertura da parte della matriarca di Casa Windsor.

Harry Meghan Regina
Harry e Meghan, è successo subito dopo la nascita di Lilibet: c’entra la Regina Elisabetta (Getty Images)

Come reagirà la coppia di Duchi?