Tag: Newteammusic

Arriva in Radio “Sapore di sale”, brano riarrangiato da Franco Micalizzi con il feat. di Edoardo Vianello

Dal 25 gennaio arriva in radio SAPORE DI SALE” feat. EDOARDO VIANELLO, riarrangiato da FRANCO MICALIZZI, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE).

Il brano scritto e portato al successo da Gino Paoli, anticipa l’uscita del nuovo album di Franco Micalizzi “Travolto dall’irresistibile richiamo degli intrepidi anni ’60 in una notte d’estate” di prossima pubblicazione.

Che meraviglia riscoprire i fantastici successi degli anni ’60. Mario Biondi che ha cantato ‘Estate’ grandissima canzone di Bruno Martino ed ora, udite udite – afferma Franco Micalizzi – Edoardo Vianello che ha voluto accontentarmi con grande generosità cantando, come fosse una sua creazione, l’indimenticabile successo di un grande collega come Gino Paoli ‘Sapore di sale’. Si avete capito bene Vianello che ha impegnato il suo talento di interprete per questa grandissima canzone. Edoardo è un carissimo amico ma nel chiedergli questa prestazione fuori dalla norma, avevo paura che mi mandasse a quel paese. E invece m’ha guardato dritto negli occhi, come fa lui con l’aria sorniona del romano, e poi mi ha detto “fissa lo studio a patto, però, che Gino Paoli canti I Vatussi…..”

FRANCO MICALIZZI compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Roma, sua città natale. Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora, il film è “LO CHIAMAVANO TRINITÀ” diretto da E.B. CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come è noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore. A questo film ne seguono molti altri. È nel 1974 che compone le musiche de “L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo. Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove compone e registra le colonne sonore di: “BEHIND THE DOOR” (titolo italiano: CHI SEI?) e “THE VISITOR” (titolo italiano: STRIDULUM). Tra le Colonne Sonore da lui composte ricordiamo, inoltre altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’È’ DUE SENZA QUATTRO” entrambi diretti da E.B. Clucher con Terence Hill e Bud Spencer, ed ancora il film di produzione americana “THE CURSE” (La Maledizione) – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider. Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”. Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio di Silvester Stallone, Sage. Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra di 18 elementi, la BIG BUBBLING BAND, con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati. Tra i suoi fan figura il regista Quentin Tarantino che lo considera uno dei suoi compositori preferiti, tanto da avere inserito nella colonna sonora del suo Grindhouse il tema originale di Italia a mano armata e, nella scena finale di Django Unchained, il tema de Lo chiamavano Trinità. “A proposito di Trinità – afferma Franco Micalizzi – sono stato piacevolmente sorpreso e felice del fatto che una mia scoperta artistica di 50 anni fa, Annibale Giannarelli, figlio di emigrati in Australia rientrato all’inizio degli anni ‘70 in Italia) abbia vinto un’importante talent musicale televisivo quale è The Voice Senior. Ricordo che venne da me all’epoca per un provino come cantante e avendolo ascoltato ed avendo capito immediatamente le sue qualità vocali, appena ebbi l’incarico di comporre la colonna sonora di Lo chiamavano Trinità, lo proposi per cantare la canzone TRINITY che avevo scritto con il testo di Lally Stott per i titoli di testa del film.  Colgo l’occasione per congratularmi con Annibale augurandogli tanto successo e, credetemi,  mi fa molto piacere prendere atto che una canzone che ho scritto mezzo secolo fa, macini ancora così bene.”

Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e soprattutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo e da qui l’idea di “SPRAY STREET” progetto che vede la partecipazione di molti artisti.

Anticipando il suo album ha di recente pubblicato “Estate” con la partecipazione amichevole di Mario Biondi e una sua versione di “Oye como va.

 

https://www.facebook.com/FrancoMicalizzi.it

https://www.instagram.com/newteammusicofficial/

 

“OYE COMO VA” feat. José Ramón Caraballo Armas. In radio dal 31 dicembre il singolo riarrangiato da Franco Micalizzi

Dal 31 dicembre in radio “OYE COMO VA” feat. JOSÉ RAMÓN CARABALLO ARMAS, lo storico successo, riarrangiato da FRANCO MICALIZZI, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE).

Il brano, che fu scritto e composto da Tito Puente nel 1963, ma divenne popolare grazie alla versione registrata da Santana in seguito, è un’anticipazione dal nuovo album di Franco Micalizzi “Travolto dall’irresistibile richiamo degli intrepidi anni ’60 in una notte d’estate” di prossima pubblicazione.

Devo dire che quando pensavo di aver finito la ricerca delle cose belle da ricordare degli anni sessanta – racconta Franco Micalizzi – mentre ero alla cassa del supermercato, con le mani impicciate tra carta di credito busta in più e con la fila dietro che spingeva metaforicamente per sbrigarsi, mi chiama al cellulare mio fratello Mario e mi dice: ma tu nella tua ricerca dei successi anni ’60 ti sei dimenticato di una perla, di un brano pieno di ottimismo che non pu

oi fare a meno di ballare, che ti fa pensare subito all’estate sul mare, alle serate in bella compagnia e io gli ho detto, un po’ contrariato, data la situazione precaria, ok ma mi vuoi dire il titolo? OYE COMO VA è stata la risposta e ha aggiunto, non ti ricordi che lo suonavi anche con la tua

 orchestra? L’ho salutato in modo sbrigativo ma quel brano è riemerso nei miei pensieri e non me ne sono più liberato. Troppo bello, musicalmente così apparentemente semplice e così efficace… io ve lo consiglio vi farà solo bene.”

FRANCO MICALIZZI compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Roma, sua città natale. Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora, il film è “LO CHIAMAVANO TRINITA’” diretto da E.B. CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come è noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore. A questo film ne seguono molti altri. È nel 1974 che compone le musiche de “L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo. Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove compone e registra le colonne sonore di: “BEHIND THE DOOR” (titolo italiano: CHI SEI?) e “THE VISITOR” (titolo italiano: STRIDULUM). Tra le Colonne Sonore da lui composte ricordiamo, inoltre altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO” entrambi   diretti da E.B. Clucher con Terence Hill e Bud Spencer, ed ancora il film di produzione americana “THE CURSE” (La Maledizione) – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider. Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”.

Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio di Silvester Stallone, Sage. Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra di 18 elementi, la BIG BUBBLING BAND, con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati. Tra i suoi fan figura il regista Quentin Tarantino che lo considera uno dei suoi compositori preferiti, tanto da avere inserito nella colonna sonora del suo Grindhouse il tema originale di Italia a mano armata e, nella scena finale di Django Unchained, il tema de Lo chiamavano Trinità. Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e soprattutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo e da qui l’idea di “SPRAY STREET” progetto che vede la partecipazione di molti artisti. Anticipando il suo album ha di recente pubblicato “Estate” con la partecipazione amichevole di Mario Biondi.

https://www.facebook.com/FrancoMicalizzi.it

https://www.instagram.com/newteammusicofficial/

 

Disponibile in radio “ESTATE”, il singolo riarrangiato da FRANCO MICALIZZI con la partecipazione di MARIO BIONDI

ESTATE” con la partecipazione amichevole di MARIO BIONDI, il singolo riarrangiato da FRANCO MICALIZZI, è in radio, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE).

Il brano anticipa l’uscita del nuovo album di Franco Micalizzi “Travolto dall’irresistibile richiamo degli intrepidi anni ’60 in una notte d’estate”.

“Il lungo titolo di questo album è già la spiegazione del suo perché. Si è vero una forte nostalgia degli anni ‘60 mi ha portato a progettarlo e spero che vi  porterà l’aria ed il profumo di quel periodo – racconta Franco Micalizzi – melodie belle ed ispirate, tante novità nel campo dei balli dal Twist all’Hully Gully  al Cha Cha Cha al Mambo e poi altri. Chi c’era ricorderà con piacere i balli della mattonella e la piacevolezza di stringere tra le braccia una bella ragazza illudendosi magari di piacerle, almeno per quei 3 minuti in pista. E poi le fumose atmosfere del ‘Night’, le feste all’aperto d’estate  sempre accompagnate da musiche molto accattivanti. Non a caso, quanti successi di quegli anni sono ancora molto conosciuti ancora oggi. Insomma ripenso a quella certa musica quel certo brivido quel dolce lasciarsi andare senza le ossessioni dei cellulari della comunicazione globale il poter  essere felici e riparati nel proprio privato. Ho voluto fare un omaggio ad alcuni dei successi anni ’60 come “ESTATE” del grande Bruno Martino affidandola alla voce di un altro grande quale è Mario Biondi che ha aderito subito alla mia proposta ed al mio particolare arrangiamento del brano.”

“Ho pianto su L’ultima neve di primavera, ho gioito su Lo chiamavano Trinità e ho giocato e passato la mia infanzia con Lupin III. Franco Micalizzi per me è un compagno. Compagno d’infanzia, compagno di vita con cui – afferma Mario Biondi – ho avuto il piacere e il privilegio di poter collaborare già in passato. Questa è una nuova avventura da vivere insieme e, come al solito, per me è un grande onore.”

 

FRANCO MICALIZZI compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Roma, sua città natale. Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora, il film è “LO CHIAMAVANO TRINITA” diretto da E.B. CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come è noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore. A questo film ne seguono molti altri. È nel 1974 che compone le musiche de “L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo. Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove compone e registra le colonne sonore di: “BEHIND THE DOOR” (titolo italiano: CHI SEI?) e “THE VISITOR” (titolo italiano: STRIDULUM). Tra le Colonne Sonore da lui composte ricordiamo, inoltre altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO” entrambi   diretti da E.B. Clucher con Terence Hill e Bud Spencer, ed ancora il film di produzione americana “THE CURSE” (La Maledizione) – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider. Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”.

Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio di Silvester Stallone, Sage. Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra di 18 elementi, la BIG BUBBLING BAND, con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati. Tra i suoi fan figura il regista Quentin Tarantino che lo considera uno dei suoi compositori preferiti, tanto da avere inserito nella colonna sonora del suo Grindhouse il tema originale di Italia a mano armata e, nella scena finale di Django Unchained, il tema de Lo chiamavano Trinità. Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e soprattutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo e da qui l’idea di “SPRAY STREET” progetto che vede la partecipazione di molti artisti.

A breve sarà pubblicato un album che … lo scoprirete molto presto.

 

https://www.facebook.com/FrancoMicalizzi.it

https://www.instagram.com/newteammusicofficial/

“Tutto mio”, in radio e online il brano cantato dal Piotta, anticipazione del musical “Spray Street” di Franco Micalizzi

TUTTO MIO” brano cantato dal PIOTTA, anticipazione dal progetto “SPRAY STREET” di FRANCO MICALIZZI, è in radio, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE).

“Parlando del musical ‘SPRAY STREET’ che ho scritto qualche anno fa – racconta FRANCO MICALIZZI – devo dire che fu il mondo dell’hip hop a scoprire me iniziando a campionare molti brani, tratti da mie colonne sonore e le richieste arrivavano soprattutto dall’estero. Era fatale che io mi interessassi a questa nuova tendenza. Fu allora che mi proposero di fare un nuovo genere di concerto con i principali rapper italiani eseguendo dal vivo i vari brani che avevano campionato sulle mie musiche. Fu un successo strepitoso prima a Milano al ROLLING STONE e a seguire a Roma al PALLADIUM. Dopo queste esperienze ero pronto per scrivere un musical ambientato nel mondo dei rapper. Ed appunto la storia di SPRAY STREET mi spinse a comporre per il teatro musicale. Fu un periodo molto intenso ci furono molte collaborazioni in particolare con CLEMENTINO ancora agli inizi della sua fortunata carriera e con il già affermato PIOTTA (Tommaso Zanello) per il quale, in particolare, scrissi ‘TUTTO MIO’ che mi piacque molto e credo conservi ancora con grande freschezza la sua attualità.”

<“TUTTO MIO”, dal musical che non avete ancora visto, è un brano che nasce dalla fusione tra la musica di un Maestro di colonne sonore famose e campionate in tutto il Mondo, qual è Franco Micalizzi, al funk romano delle mie rime – afferma PIOTTA – un tuffo in quel mondo sonoro dei miei primi anni, per raccontare le origini dell’hip hop italiano, nell’idea futuristica e visionaria di un primo musical italiano dedicato a questa cultura, un’idea nata e realizzata musicalmente ben 10 anni fa, e che finalmente vede la luce.>

FRANCO MICALIZZI compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, vive e lavora a Roma, sua città natale. Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora, il film è “LO CHIAMAVANO TRINITA” diretto da E.B. CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come è noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore. A questo film ne seguono molti altri. È nel 1974 che compone le musiche de “L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo. Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove compone e registra le colonne sonore di: “BEHIND THE DOOR” (titolo italiano: CHI SEI?) e “THE VISITOR” (titolo italiano: STRIDULUM). Tra le Colonne Sonore da lui composte ricordiamo, inoltre altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO” entrambi   diretti da E.B. Clucher con Terence Hill e Bud Spencer, ed ancora il film di produzione americana: “THE CURSE” (La Maledizione) – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider.

Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”. Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio di Silvester Stallone, Sage. Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra”TUTTO MIO” brano cantato dal PIOTTA, anticipazione dal progetto “SPRAY STREET” di FRANCO MICALIZZI, è in radio, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE). di 18 elementi, la BIG BUBBLING BAND, con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati. Tra i suoi fan figura il regista Quentin Tarantino che lo considera uno dei suoi compositori preferiti, tanto da avere inserito nella colonna sonora del suo Grindhouse il tema originale di Italia a mano armata e, nella scena finale di Django Unchained, il tema de Lo chiamavano Trinità. Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e soprattutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo e da qui l’idea di “SPRAY STREET” progetto che vede la partecipazione di molti artisti.

 

https://www.facebook.com/FrancoMicalizzi.it

https://www.instagram.com/newteammusicofficial/

https://www.instagram.com/piottatommaso/

https://www.facebook.com/piottaofficial