Tag: pesaro

Preso lo spacciatore che ha accoltellato un agente Feriti altri due poliziotti

Preso lo spacciatore che giovedì notte ha aggredito un poliziotto in piazza Solferino a Terni, ferendolo a una mano con una coltellata. Si tratta di un nordafricano di 34 anni. Durante l’arresto sono rimasti feriti due agenti che ora si trovano ricoverati al Santa Maria di Terni.
Lo spacciatore è stato trovato in una casa dove sono intervenuti i due poliziotti rimasti leggermente feriti durante il blitz.

Pesaro, donna uccisa a coltellate, il killer confessa: è un marocchino di 30 anni. I due si frequentavano

È un cittadino marocchino ultratrentenne l’assassino di Sabrina Malipiero, la 52enne uccisa con una coltellata alla gola, nella sua casa in via Pantano a Pesaro. L’uomo, uno della decina di persone su cui si erano focalizzate le indagini nelle ultime ore, è stato sentito contemporaneamente agli altri e ha negato per tutta la notte. Solo stamane ha confessato davanti al pm Silvia Cecchi e agli investigatori della Squadra Mobile pesarese.

Gli investigatori sono risaliti all’uomo tramite i contatti telefonici del cellulare della vittima, selezionando quelli più frequenti negli ultimi dieci giorni, a parte i familiari e gli amici più stretti. Il marocchino è già noto alla forze di polizia, in particolare all’antidroga della Questura di Pesaro Urbino, ma non ha condanne a suo carico. Secondo le prime informazioni avrebbe frequentato spesso la casa di Sabrina Malipiero, la donna gli aveva aperto la porta di casa senza problemi.

Poi, una volta dentro, un brutale pestaggio e una o due coltellate alla gola, una delle quali ha raggiunto la 52enne, commessa in un supermercato e madre di due figli grandi, da tempo separata dal marito, alla giugulare, provocandone la morte per dissanguamento. L’uomo è poi fuggito con la Daewoo Matiz nera della vittima, trovata ieri sera in un’altra parte della città. Un omicidio per futili motivi, secondo gli inquirenti

Pesaro, rubata in spiaggia una carrozzina per bambini disabili: l’appello in Rete

Pesaro, rubata in spiaggia una carrozzina per bambini disabili: l'appello in Rete

La carrozzina rubata

PESARO – Sul lungomare di Pesaro, ai Bagni Sole N. 47, è stata rubata una carrozzina per bimbi disabili, modificata con ruote che possono scivolare sulla sabbia e messa a disposizione dei ragazzi con difficoltà motorie che vogliono andare in spiaggia e godersi l’estate. L’appello per ritrovarla è stato lanciato su Facebook da Michela Mirani del Movimento italiano disabili.

https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fmichela.mirani%2Fposts%2F10212278574660794&width=500

“A chi l’ha sottratta chiedo di mettersi una mano sulla coscienza e di riportarla – scrive Mirani – L’abbiamo realizzata con amore per metterla a disposizione dei bambini con difficoltà motorie”.

Pesaro, con 2 euro ne vince 200mila più la casa Sorpresa per il titolare della tabaccheria di via Lubiana, il super fortunato dovrebbe essere un cliente abituale

Pesaro, 10 ottobre 2017 – “E’ stato un colpo grosso, una vincita così da noi non si era mai vista. Quando l’ho saputo stamattina dalla Sisal, non volevo crederci”. E’ ancora frastornato dalla notizia appena ricevuta, Giovanni Iacchini, titolare della tabaccheria di Via Lubiana. Stamattina, appena è arrivato al lavoro, ha trovato sul terminale il sorprendente messaggio della Sisal che si congratulava con la tabaccheria pesarese per la vincita di una somma di 200mila euro e di una casa del valore di 300mila euro, ottenuti giocando, nella giornata di ieri, alla schedina ‘vinci casa’ del valore di 2 euro.

Vincicasa

Vincicasa

“E’ stata una bella soddisfazione anche per noi – racconta Iacchini – , pensiamo sia una persona del posto ad aver vinto questa somma, uno dei soliti frequentatori del tabacchi. Tra l’altro, è una schedina che giocano raramente, ma questa volta il risultato è stato sorprendente; siamo molto felici per il fortunato vincitore”.

Pesaro, investito e ucciso sulla Statale. Camminava al buio La vittima 83 anni di Pesaro, era sul ciglio della strada in località Fosso Sejore

Pesaro, incidente mortale sulla statale Adriatica. Le foto

Pesaro, 11 ottobre 2017 – Stava attraversando la strada quando è stato improvvisamente investito da una automobile che stava procedendo in direzione Fano. E’ morto così Antonio Ippoliti, 83 anni di Pesaro, travolto nella notte lungo la Strada Statale Adriatica che in quel tratto ha una visibilità molto scarsa (FOTO).

download (1).jpgL’incidente è accaduto attorno alle 20,30 di ieri sera. Secondo una prima ricostruzione dei fatti l’uomo stava camminando lungo la strada Statale, forse con l’intenzione di attraversarla e di portarsi nell’altro lato della carreggiata. Proprio in quel momento stava sopraggiungendo una Peugeot nera che non l’ha visto e che lo ha colpito a morte.

L’impatto è stato tremendo. L’uomo è stato urtato dall’auto che lo ha colpito in pieno nella parte anteriore, nel lato del guidatore, imbarcandolo e scaraventandolo a diversi metri di distanza nell’altro lato della carreggiata. Proprio per questo anche il vetro anteriore della Peugeot è andato in frantumi. L’incidente è subito apparso gravissimo. A dare l’allarme sono stati alcuni automobilisti che hanno capito la drammaticità dell’accaduto. Hanno visto il corpo dell’uomo a terra. Hanno avvisato l’ambulanza.

Poco dopo un mezzo del 118 era sul posto, ma i soccorsi sono purtroppo stati vani per le gravissime ferite riportate dalla persona investita. Sul posto è intervenuta la Polizia municipale per gli accertamenti di legge, assieme ai vigili del fuoco e a una pattuglia dei carabinieri che ha aiutato a regolare il traffico che è rimasto a lungo bloccato nelle due direzioni di marcia, provocando lunghe code.

L’incidente è accaduto duecento metri dopo il ristorante Gazebo, in direzione Fano, in località Fosso Sejore. In quel tratto la strada è completamente buia. Non c’è nemmeno il riflesso dei lampioni della pista ciclabile, che corre all’interno della spiaggia.

d.e.