Tag: Pietro Falco

A tu per tu con Pietro Falco

Pietro Falco è un cantautore, musicista polistrumentista italiano. “No Panic” è il suo nuovo singolo, disponibile in radio e in digitale. Il brano è caratterizzato da un sound funky leggero, pieno di chitarre, basso e sintetizzatori. Ascoltando il pezzo sembra che il cantautore si rivolga ad una persona, ma in realtà è una dichiarazione d’amore verso la vita, un inno alla libertà, alla voglia di vivere.

Abbiamo intervistato l’artista per saperne di più sul nuovo singolo!

Come nasce il tuo rapporto con la musica?

Ciao. Nasce molto presto, grazie al pianoforte di famiglia, di cui parlo sempre. Mi ci sono seduto a due anni e non mi sono più staccato!

Cosa rappresenta per te la musica in generale e il tuo fare musica in particolare?

La musica per me è “veleno e cura” perché la amo così tanto da star male quando non mi ricambia e le cose non girano bene.

La vivo in modo viscerale, le sono devoto e questo chiaramente condiziona il mio approccio alla scrittura e alla Composizione. Scrivo solo quando sento di doverlo fare e in totale sincerità. È un atto dovuto, un atto d’amore.

Da poco è uscito il tuo nuovo singolo. Ti va di presentarlo ai lettori di City Roma?

No Panic, come si capisce dal titolo, è una canzone che invita alla leggerezza, perché solo così riusciamo a vivere in modo serio.

L’ho scritta pensando a tutte le volte che ci costringiamo a vivere in modo infelice. Non dobbiamo perdere il coraggio di fare ciò che ci fa stare bene, altrimenti questo dono fantastico viene sprecato.

Mi ripeto questa espressione (No Panic,) quando niente gira come vorrei, ma la vita è una sinusoide, cambia sempre. Cerco di guardare sempre il lato positivo.

Parlami un po’ della copertina del singolo.

La copertina è un estratto del video, in cui l’attrice, Martina Aloisio, fugge dalla sua attuale vita, basata solo sul lavoro, e torna ad essere realmente se stessa.

A questo singolo ne seguiranno altri o stai lavorando ad un album?

Ho talmente di quei singoli che sicuramente saranno raccolti in un disco.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Suonare, scrivere, andare al baretto sotto casa, vivere.

Ci provo, come sempre.

Grazie per questa intervista!

A presto

Pietro Falco: “No Panic” è il nuovo singolo

Dal 1° luglio 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica “No Panic”, il nuovo singolo di Pietro Falco, già disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitali dal 24 giugno. 

Il brano “No Panic” è caratterizzato da un sound funky leggero, pieno di chitarre, basso e sintetizzatori. Ascoltando il pezzo sembra che il cantautore si rivolga ad una persona, ma in realtà è una dichiarazione d’amore verso la vita, un inno alla libertà, alla voglia di vivere.

Spiega l’artista a proposito del brano: «Ho scritto “No Panic” pensando un po’ alla mia storia. Pur amando follemente la musica da quando sono nato, dopo il liceo mi sono iscritto all’università e ho intrapreso un altro percorso. Non stavo bene ed ho passato anni di buio dai quali mi hanno salvato la musica, gli amici, l’amore per la vita. Nella canzone c’è un punto in cui canto: “Sei la voglia di mare, voglia di stare bene, voglia di stare insieme”, ecco per me questa è la sintesi di tutto.  Il pezzo comincia con la mia solita malinconia e si evolve in un funky leggero, perché solo con la leggerezza riusciamo a prendere sul serio le cose, solo dopo aver conosciuto l’amaro, apprezziamo il dolce». 

Il videoclip di “No Panic” racconta la storia di una ragazza, ormai una donna in carriera, che si appresta a cominciare la solita frenetica giornata di lavoro. Presa dal “panico”, chiude gli occhi e comincia ad immaginare, a ricordare la persona che era, fino a liberarsi da tutto e tornare a fare ciò che la rende felice, tornare a sentirsi libera e viva. 

Guarda qui il videoclip: https://youtu.be/-YxTW_1lZL0

Biografia

Pietro Falco è un cantautore, musicista polistrumentista italiano. Attratto nella prima infanzia da un pianoforte a coda tenuto nel salotto di casa, comincia a dedicarsi alla chitarra all’età di otto anni. A 12 anni scopre e rimane affascinato dai Red Hot Chili Peppers, che lo porteranno poi ai maestri del Funk, George Clinton prima di tutti.  Durante l’adolescenza suona in diversi gruppi, prevalentemente rock blues. Grazie a questa attività riesce a farsi notare diventando session man e turnista.  Esordisce come cantautore nel 2014, pubblicando un album autoprodotto, “Gioventù suonata”, grazie al quale, l’anno successivo, arriva al Festival di Castrocaro, classificandosi al secondo posto. Nel frattempo, si dedica allo studio di altri strumenti e alla musica elettronica.  Cominciano una serie di collaborazioni in studio e un’altra serie di album, dapprima “k2” (con il duo rock Kristi), poi “Vita eclettica” nel 2019.  Dal 2020 continua a partecipare a produzioni artistiche, prevalentemente della scena romana, e comincia a produrre personalmente alcuni artisti.  Nel 2022 pubblica “Mine”, un brano che anticipa un nuovo progetto, in cui mette insieme Funk, Blues, Rock ed elettronica, senza distaccarsi dalla forma canzone.

Dopo “La maglietta di Friends”, venerdì 1° luglio 2022 uscirà in radio “No Panic”, il nuovo singolo di Pietro Falco, già disponibile sulle piattaforme digitali dal 24 giugno.

“La maglietta di Friends”, il nuovo singolo di Pietro Falco

Dal 20 maggio 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e in digitale “La maglietta di Friends”, il nuovo singolo di Pietro Falco. 

“La maglietta di Friends” è una sorta di inno agli anni Novanta e racconta l’infanzia dell’artista attraverso una serie di immagini e situazioni tipiche di quel periodo. Il cantautore menziona una serie di personaggi, ma tutto viene riassunto con un’immagine specifica, ovvero una ragazza con la maglietta di Friends, simbolo degli anni ‘90, che rappresenta un vero “filtro retrò”. Tutto questo può sembrare malinconico, ma il ritmo funky rende la canzone leggera e spensierata.

Spiega l’artista a proposito del brano: “Ho scritto La maglietta di Friends in un pomeriggio di primavera, nel mese di maggio dello scorso anno.  Ero in bici a Roma centro, insieme ad alcuni amici, e poi ci siamo ritrovati a giocare a calcio in una piazzetta. Solitamente noi trentenni ci incontriamo nei baretti, parliamo dei problemi al lavoro, beviamo e cerchiamo conforto nelle storie degli altri.

Ricordo che quel pomeriggio ho provato una sensazione di piacevole malinconia, quella che ti accompagna dolcemente nel passato, facendo riemergere le sensazioni, gli odori e i sapori dei bei momenti.  Ho cominciato a pensare a Super Mario, a Holly e Benji, alle giornate con gli amici, ai vecchi film nelle sere d’estate, ai mondiali, alle feste improvvisate e ai pomeriggi passati a guardare Friends. Sono tornato a casa, ho buttato giù una musica funky ed è venuto fuori il testo immediatamente”.

Il videoclip de “La maglietta di Friends” racconta una mattina qualunque, che preannuncia l’inizio di una tipica giornata del cantautore. Qualcuno suona il campanello, ma dall’altro lato della porta vi è solo un pupazzo: Super Mario. Il ragazzo, intontito e spaesato, lo porta all’interno della casa, non dando apparentemente molto peso alla situazione e continuando a prepararsi per uscire. Tuttavia, si accorgerà presto che Super Mario gli ripresenterà continuamente la sua infanzia e prima giovinezza. Vedremo il pupazzo organizzare una serie di situazioni, fino ad averla vinta sul cantautore, il quale finirà per vestirsi come un tempo, giocare con il Game Boy, suonare la chitarra, scrivere la canzone mentre guarda Friends.

Guarda il videoclip: https://youtu.be/HU0FDrx0DhQ

Biografia

Pietro Falco è un cantautore, musicista polistrumentista italiano. Attratto nella prima infanzia da un pianoforte a coda tenuto nel salotto di casa, comincia a dedicarsi alla chitarra all’età di otto anni. A 12 anni scopre e rimane affascinato dai Red Hot Chili Peppers, che lo porteranno poi ai maestri del Funk, George Clinton prima di tutti.  Durante l’adolescenza suona in diversi gruppi, prevalentemente rock blues. Grazie a questa attività riesce a farsi notare diventando session man e turnista.  Esordisce come cantautore nel 2014, pubblicando un album autoprodotto, “Gioventù suonata”, grazie al quale, l’anno successivo, arriva al Festival di Castrocaro, classificandosi al secondo posto. Nel frattempo, si dedica allo studio di altri strumenti e alla musica elettronica.  Cominciano una serie di collaborazioni in studio e un’altra serie di album, dapprima “k2” (con il duo rock Kristi), poi “Vita eclettica” nel 2019.  Dal 2020 continua a partecipare a produzioni artistiche, prevalentemente della scena romana, e comincia a produrre personalmente alcuni artisti.  Nel 2022 pubblica “Mine”, un brano che anticipa un nuovo progetto, in cui mette insieme Funk, Blues, Rock ed elettronica, senza distaccarsi dalla forma canzone.

“La maglietta di Friends” di Pietro Falco, uscirà in radio e in digitale il 20 maggio