Tag: RECmedia

Iskra Menarini: online il video di “Caruso”

È online il video di  “Caruso” il singolo di Iskra Menarini, contenuto nel suo album “Lucio dove vai? Io sono qui” (PlayAudio/Azzurra Music) disponibile in digitale e fisico.

Qui il video: https://youtu.be/5AD_5JVXZv8

«Tutte le volte che canto “Caruso” la gente si alza in piedi e batte le mani con partecipazione perché capisce che interpreto Lucio con il cuore – afferma Iskra Menarini – Lui mi ha portato al suo fianco in tutto il mondo: in ogni occasione Lucio ricavava uno spazio tutto mio facendomi cantare un brano da solista. Quando Lucio mi ha fatto cantare a New York al Madison Square Garden, durante il Tour Dalla-Morandi, mi ha detto “vai e fai uno slego” (improvvisa)… Alla fine il pubblico si è alzato in piedi applaudendo forte. E Lucio: “Hai visto la gente come ti vuole bene ? Devi solo lasciarti andare e devi credere in te”. Mi presentava dicendo sempre: “Lei è la più brava!” Io lo guardavo stupita e un giorno gli dissi: “Non puoi sempre dire che sono la più brava”. Lui mi rispose: “Ma se lo dico io, ci credono tutti”. Queste parole non le dimenticherò mai.»

Il brano fa parte dell’album “Lucio dove vai? Io sono qui” e questa è la tracklist: Stella Di Mare (L. Dalla), 4/3/1943 (L. Dalla – P. Pallottino), Tu Non Mi Basti Mai (L. Dalla – T. Ferro), Anna E Marco (L. Dalla), Caruso (L. Dalla), Felicità (L. Dalla), La Sera Dei Miracoli (L. Dalla), Amore Disperato (L. Dalla), Le Rondini (L. Dalla – M. Malavasi), Attenti Al Lupo (Ron), L’uomo Infinito (I. Menarini – M. Auteri – R. Droghetti – M. Balestra), Vita (M. Lavezzi – Mogol) e Futura (L. Dalla).

Iskra Menarini nasce a San Felice Sul Panaro da padre francese e madre italiana. Il nome Iskra ha il significato di scintilla e, in senso figurato, talento, bravura, dono. Per 25 anni al fianco di Lucio Dalla come corista in studio e in tour, debutta come solista nel 2009, partecipando al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. Il brano in gara è “Quale amore”, musica di Roberto Costa con testo di Marco Alemanno e Lucio Dalla, che la accompagna sul palco come padrino.  Vanta molte collaborazioni con importanti artisti come Zucchero Sugar FornaciariBiagio AntonacciLuca CarboniAndrea MingardiGianni MorandiRonPatty PravoPasquale Panella e con Renato SerioPeppe VessicchioBeppe D’OnghiaRoberto Costa e  Samuele Bersani. Da oltre quarant’anni sui palcoscenici è riuscita a circondarsi di una affettuosa aura di stima e grande considerazione per il suo talento. Talento che il pubblico ha assorbito in modo gentile, sapendolo riconoscere nella sua grandezza sia quando era nel ruolo di pura vocalist che nelle occasioni soliste che hanno lasciato il segno. Il 6 maggio 2022 è uscito il suo nuovo album “Lucio dove vai? Io sono qui” omaggio al grande cantautore scomparso con cui ha lavorato per 25 anni. Lo scorso 2 giugno ha partecipato all’evento “DallArenaLucio“, serata dedicata al genio di Lucio Dalla, nella cornice maestosa dell’Arena di Verona, andata in onda su Rai1.

Iskra Menarini su Facebook

Iskra Menarini su Spotify

In radio e in digitale “L’amore va oltre” nella nuova versione di Gatto Panceri

È in radio e disponibile in digitale “L’amore va oltre” nella nuova versione riarrangiata da Gatto Panceri, cantautore e stimato hit maker, con oltre 45 milioni di copie vendute come autore per i grandi della musica. La produzione del singolo è di Edizioni Musicali Miseria e Nobiltà.

L’amore va oltre” uscì nel 1992 scritta dallo stesso Gatto con Patrick Djivas suo mentore artistico.

La cantai a Sanremo Giovani nel 1992 e da lì partì brillantemente la mia carriera – afferma Gatto Panceri – l‘ho cantata tante volte e nel 2001 in piazza San Pietro a Roma, in Eurovisione, davanti a Papa Wojtyla che la scelse come colonna sonora del raduno organizzato in occasione della Giornata Mondiale della Famiglia. In ogni mio concerto tenuto in Italia o all’estero “L’amore va oltre” è immancabilmente in scaletta. Quest‘anno che compie 30 anni ho sentito l’esigenza di riregistrarla con un nuovo arrangiamento che mi permette di cantarla in modo ancora più intenso e intimo. Questa nuova versione mi auguro possa essere apprezzata da chi già ha amato la versione originale e possa essere scoperta da chi magari ha meno di 30 anni e non ha mai sentito questa mia canzone. La mia più grande speranza è che sia una di quelle rare canzoni che vanno oltre le mode e il passare del tempo.

Gatto Panceri, è nato a Monza. Autore, compositore, cantautore, chitarrista e musicista diplomato in Armonia e Composizione al Conservatorio di Milano. Debutta fra le ‘Nuove Proposte’ a Sanremo 1986, ma il suo vero esordio è da considerare la sua partecipazione al Festival del 1992 con la hit “L’amore va oltre”. Ha pubblicato ben 12 dischi di inediti (i primi con la supervisione di Patrick Djivas della PFM, suo primo mentore artistico), riscontrando sempre ottimi consensi di critica e pubblico. Al suo attivo, inoltre, anche un album live.

Suoi sono anche successi senza tempo come “Un qualunque posto fuori o dentro di te, “Abita in te, “Le tue mani”, “Mia, “E’ solo musica, “StellinaIo sto bene dove sto, “Accarezzami domani, “Di Te, “Dove dov’è (presentata al Festival di Sanremo, a cui ha partecipato 3 volte come Big e ben 8 come autore per affermati colleghi). Ha scritto anche la “Vivo per Lei, brano da oltre 45 milioni di copie vendute nel mondo, portato al successo da Giorgia-Andrea Bocelli.

Ha firmato evergreen per Mina, Giorgia (8 brani), Mietta, Syria, Gianni Morandi, Massimo Ranieri, Fausto Leali, Riccardo Fogli, Paolo Meneguzzi, Raffaella Carrà e molti altri. Nel 2018 ha pubblicato “Pelle d’oca e lividi” il suo 12° album di inediti. Nel 2021 è uscito “Resta in piedi”, singolo con un video che ha superato 700mila tra visualizzazioni e streaming sulle piattaforme digitali.

Torna con la nuova versione di “L’amore va oltre” per festeggiare il trentennale del brano che ha dato il via alla sua lunga carriera. Gatto Panceri è in tour in Italia, rientrato da concerti live a Cuba con Riccardo Cocciante.

 

Gatto Panceri è su Facebook  Instagram

Dal 15 luglio in radio “Il modo in cui mi guardi” feat. Noemy è il nuovo singolo dei 2&Picche

Dal 15 luglio in radio “Il modo in cui mi guardi” feat. Noemy è il nuovo singolo dei 2&Picche già disponibile in digitale (Nida Records).

É una bachata/dance, scritta dai 2&Picche con Noemy, che affronta un tema sociale molto importante, quello che porta spesso l’insicurezza di molti adolescenti a trasformarsi in persone con problemi di anoressia e bulimia.

Come da tradizione il messaggio musicale dei 2&Picche è forte e in questo caso vuol essere rassicurante: “Quando pensi di non essere nessuno per il mondo, per qualcuno invece potresti essere il mondo intero”… insomma credere sempre in sé stessi prima di tutto.

Qui il video: https://youtu.be/zGhkhjLFhqU

Il video di “Il modo in cui mi guardi” ha come protagonisti i 2&Picche e Noemy, le modelle di Miss Blumare e ballerini di danze caraibiche. Le immagini raccontano la “magia” della trasformazione della protagonista, Noemi Savino (Noemy), che prendendo consapevolezza e sicurezza in sé stessa grazie alle parole di Walter Galliano e Edoardo Arrowood (i 2&Picche) si trasforma da “crisalide in farfalla”.

2&Picche è un duo che nasce con l’ambizione di rendere virale il messaggio che ci si può divertire e fare del bene al tempo stesso. La musica, le canzoni, il ballo sono il veicolo più rapido per arrivare alla testa e al cuore delle persone, specialmente dei più giovani. Fin dal suo debutto, la Nazionale Italiana Dell’Amicizia, Onlus da cui e per cui nasce Nida Records, ha la convinzione che investire sui giovani sia l’unica via da perseguire per creare un mondo migliore. Fondatori sono due torinesi: Walter Galliano (autore) e Edoardo Arrowood (compositore) che creano dalla loro amicizia 2&Picche, gruppo musicale di cui sono cantanti e produttori per promuovere e far conoscere Nida Records. Il progetto 2&Picche-Nida Records, attuale, ironico, dissacrante, ma al tempo stesso serio e riflessivo, alterna pezzi freschi e leggeri che contengono comunque messaggi sociali importanti, a pezzi molto profondi su tematiche delicate. Ha come unica finalità quella di destinare tutti i proventi che derivano dalla commercializzazione dei brani/cd musicali, live, spettacoli, ospitate varie per finanziare il progetto Cittadella dello Sport e dell’Arte nel quartiere Falchera di Torino.

Progetto unico al mondo basato sul volontariato che consiste nella realizzazione di un centro sportivo e culturale di 40.000 metri quadrati, senza barriere architettoniche, in grado di offrire sport e arte gratuitamente a bambini e ragazzi disabili. Tutti gli sportivi e artisti normodotati potranno usufruire a pagamento dell’impianto e con il ricavato sarà finanziata la fisioterapia gratuita per bimbi con malattie rare, aiutati bambini gravemente in difficoltà segnalati in giro per l’Italia e rimodernati reparti di ospedali pediatrici del Paese.  All’interno dell’Area polifunzionale sarà, infine, realizzato uno studio di registrazione musicale per portare avanti il progetto della Nida Records e dare l’opportunità a sempre più bambini e ragazzi di provare a far emergere le proprie capacità artistiche, ed entrare a far parte della “scuderia” già attualmente ricca di giovani artisti, e di aiutare ad aiutare tanti altri bambini con la loro musica. Di nuovo protagonisti di un lungo tour estivo accompagnati dai “supereroi e principesse” della Nida Onlus, e dalla neonata Nida Band, viene creato un vero e proprio nuovo format di spettacolo molto gradito dalle famiglie e richiestissimo in giro per l’Italia con animazione per bambini ad aprire i concerti live e le ospitate. In una delle tappe dei vari tour, i 2&Picche hanno la fortuna e l’onore di conoscere il grande  arrangiatore, compositore, direttore d’orchestra (4 direzioni al Festival di Sanremo) Rocco Petruzzi, che oltre ad essere stato musicista e produttore di Mango, vanta collaborazioni con i più grandi artisti della canzone, della musica e del cinema italiano ( Giorgia, Elisa, Morricone, Tornatore giusto per fare qualche nome). Il maestro, attratto dalla bontà e genuinità del progetto, decide di mettersi a disposizione e nasce una bella amicizia e una collaborazione artistica unica nel suo genere, fare musica con lo scopo esclusivo di aiutare, in ogni modo possibile, chi è in difficoltà, soprattutto bambini gravemente malati e le loro famiglie. A far scoccare la scintilla è “Guerra alla Guerra”, canzone scritta nel 2017, che Rocco Petruzzi decide di arrangiare, regalandole la solennità necessaria e ammorbidendone, con la musica delle sue tastiere, il testo crudo e pungente.

Noemy (Noemi Savino), anche lei piemontese, fin da piccola è molto legata alla musica, sempre protagonista degli spettacoli e saggi scolastici. Cantare le dona emozione e le fa capire che a sua volta può donarne a chi l’ascolta. A cinque anni inizia cantando le canzoni dei cartoni animati, crescendo si appassiona alla musica leggera italiana ed internazionale, il rock, la musica classica, il rap, il blues.  Studia canto dal 2015, a 9 anni canta per la prima volta da sola sul palco dal vivo interpretando Controvento di Arisa.  Entra a far parte della Nazionale Italiana Dell’Amicizia e inizia a cantare le canzoni della Disney negli ospedali per i bambini ricoverati, nelle scuole per il progetto contro il bullismo Nida e sui palchi in cui la Onlus presenta un musical di fantasia, in cui interpreta Jasmine. Sempre più brava prende parte al progetto artistico dei 2&Picche che la vogliono con loro nel nuovo singolo dell’estate, di cui è anche autrice, “Il modo in cui mi guardi”.

2&Picche sono su:

Facebook | InstagramYoutube | TikTok

Finalmente online il video ufficiale del nuovo singolo di Rosmy “Tutto bene”

Finalmente online il video ufficiale del nuovo singolo di Rosmy “Tutto bene” per la regia di Beppe Gallo.

Tutto bene” è un brano di rottura, e di forte contrapposizione dove Rosmy racconta una società senza idee ma che vive di troppa immagine e come una macchina fotografica, fa degli screenshot su una società che risulta sempre più incoerente, contraddittoria, nevrotica e bipolare.

Qui il video: https://youtu.be/uj5iYXosmGE

Nel video di “Tutto bene” si vede perfettamente il dualismo e l’ atipico alter ego, come si evidenzia nel sottotitolo “Rosmy vs Rosmy”. Ci sono infatti una Rosmy glamour influencer che segue la moda e una Rosmy popstar che punta sul nudo, in una duplice versione che confonde: autotune, look trasgressivo e approssimazione nei suoi personaggi sempre diversi e mai scontati.

Perfetto il connubio di Rosmy e gli Ultranite Crew con un ballerino luminoso a rappresentare un modello stereotipato che segue l’onda dell’omologazione.

Con “Tutto bene” Rosmy chiude il cerchio di una trilogia, iniziata con “Giromondo”, con cui ha messo in evidenza la “bellezza della diversità” che rende unici e preziosi, seguito da “Fake News”, dove attacca con ironia il sistema della cattiva informazione e delle false notizie.

ROSMY cantautrice e attrice italiana è un’artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti. Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”.  Con “Inutilmente”è finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio Universale. Dopo aver conquistato il primo posto, nella tappa di Pistoia, arriva in finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’ eterno” è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nelle tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indi- pendenti). 

Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’ eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”. Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora. Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai 1, impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi. A giugno 2020 esce “Ho tutto tranne te”, brano che ha riscosso interesse da parte di pubblico e critica, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels e il Patrocinio della Regione Lombardia.

A gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola” e a giugno dello stesso anno pubblica “Giromondo con il feat di Saturnino & Maurizio Solieri. Il 9 novembre  “Fake News” e il 1° luglio 2022 in radio e in digitale “Tutto Bene” il nuovo inedito.

Rosmy la trovi su:  Website | Facebook | Instagram

 

Da venerdì 15 Luglio arriva in radio “Supersonica” il nuovo singolo di Costanzo Del Pinto

Da venerdì 15 Luglio arriva in radio “Supersonica” il nuovo singolo di Costanzo Del Pinto (PLAYaudio/Azzurra Music) disponibile in digitale, scritto con Claudio Grande, ed arrangiato da Cosmo Masiello presso il KMas Recording studio.

Supersonica” racconta il desiderio smisurato di una giovane coppia di scappare da una routine logorante, che quasi porta i due giovani a troncare. La corsa a tutto gas, improvvisamente rallentata dalla passione, che spinge la giovane coppia a parcheggiare per fare l’amore come non avevano mai fatto prima.

<Prese dalla vita, alle volte le coppie si dimenticano del proprio valore. Con “Supersonica” – racconta Costanzo Del Pinto – ho voluto tenere vivo questo concetto facilmente dimenticabile! Alle volte partire, stravolgere tutto o cambiare semplicemente aria, può farti rendere subito conto della nostra fortuna… L’amore ha bisogno di acqua, proprio come la vita!>

Qui il video: https://youtu.be/YhMwcPeluzQ

Costanzo Del Pinto, cantautore pop rock, polistrumentista, classe 1992 è cresciuto a Portocannone, un piccolo paese in provincia di Campobasso. Nel Dicembre del 2001 a 9 anni, partecipa e vince un concorso canoro nel suo paese natale cantando musica italiana. Sin da piccolissimo si diletta nel suonare qualsiasi strumento gli passi tra le mani (batteria, chitarra , basso, tastiere). Come batterista, nel 2003 a 11 anni, forma la sua prima band, gli Shotgun Blues. Nel 2008 con gli Sweet Children vince un concorso che gli permette di entrare per la prima volta in uno studio di registrazione, dove inciderà il suo primo inedito. Nell’estate successiva vince un importante concorso canoro a Termoli, iniziando un tour in varie tappe musicali in diverse zone dello Stivale.

A 19 anni incontra i Wings of Madness ed inizia la collaborazione più gratificante della sua carriera da frontman. La band vince diversi contest per emergenti in giro per l’Italia a partire dal Molisani Band Contest sino al secondo posto nel “Rock on Boat”, contest organizzato su una nave da crociera con finale sul palco centrale di Riccione e la band registra una demo di 5 brani “Young Experience”. Nel gennaio del 2012, come solista, arriva finalmente il primo premio Internazionale che dà al suo nome grande risonanza, vince infatti il 1° Premio ed il Premio Speciale come autore dei migliori inediti al Festival Internazionale “Speranze d’Europa” a Sochi, imponendosi con il punteggio più alto tra tutti i partecipanti e vincendo le tre sezioni del Festival, che ha coinvolto quasi 1500 giovanissimi artisti provenienti da tutto il mondo.

A distanza di pochi mesi, nel Luglio 2012 a Jurmala (Lettonia) conquista un grandissimo traguardo che gli regala un’importante popolarità nei paesi dell’Est, il secondo posto nel NEW WAVE 2012 (International Contest for Young Pop Singer), il più grande festival al mondo per giovani cantanti seguito da oltre 30 milioni di telespettatori di mezza Europa. In occasione della sua partecipazione al New Wave 2012 incide “Destinazione Via” con la collaborazione dell’amico e produttore artistico Antonello Carozza al Queens’ Academy Recording Studio e il contributo tecnico del fonico/chitarrista Manlio Moscarino. L’Ep contiene due inediti straordinari “Destinazione Via”, “Se Vuoi” e la cover rivisitata in chiave rock de “L’Italiano” di Toto Cutugno che già tanta fortuna ha portato a Costanzo, sia al festival New Wave che nei provini del Talent AMICI.

Dal 4 Gennaio 2013 arriva una nuova entusiasmante notizia ovvero quella che lo vede  entrare come titolare nella classe di AMICI di Maria De Filippi 12. Dopo quasi 4 mesi nella scuola accede ufficialmente al serale di quella edizione nella squadra capitanata da Miguel Bosè. Il 13 Aprile lascia il programma sulle note di una splendida interpretazione di “Always” dei Bon Jovi. Da tutti Costanzo è considerato il primo vero rocker di tutte le 12 edizioni di Amici. Il 10 Settembre 2016, viene pubblicato “Vivi Il Momento” accompagnato dal videoclip realizzato insieme al regista/filmmaker Carmine Scarinci.

Nel Gennaio del 2017 l’incontro con Dodi Battaglia, storico chitarrista dei Pooh, con cui condivide ancora oggi il palco come vocalist. Il tour con Dodi lo vede protagonista in più di 150 concerti, live in teatri, piazze, palazzetti e club, registrando anche il CD/DVD live intitolato “E la storia continua”. Il primo giugno 2018 per Costanzo è un’altra grande avventura: il DODI DAY!, il memorabile concerto che festeggia, oltre al compleanno, i 50 anni di attività professionale di Battaglia. Organizzato come una grande festa live sul palco con ospiti grandi artisti tra cui Marco Masini, Stefano D’Orazio, Fio Zanotti, Luca Carboni, Gigi D’Alessio, Mario Biondi, Enrico Ruggeri, Maurizio Solieri e tanti altri. Costanzo canta per 3 ore sul palco insieme a tutti gli artisti, che si complimentano con lui per la qualità delle performance impeccabili. E siamo ai nuovi progetti.  “Senti che storia” esce il 14 Gennaio 2022, mentre per l’estate 2022 arriva “Supersonica”.

 

Costanzo Del Pinto è su  Instagram Facebook

 

Ossido Master: fuori il video di “Dimensione Astrale”

È fuori il video di “Dimensione Astrale” il nuovo singolo di Ossido Master prod. Anthony Amadeo Delgado, mix e master Paolo Agosta al Bunker Home Studio di Milano, già disponibile in tutte le piattaforme digitali (Star-M) e dal 12 luglio in radio.

Ossido Master racconta “ho concepito questo singolo per puro divertimento. Mio figlio, che sta per compiere due anni, è alle prese con le sue prime paroline e da qui l’idea del ritornello, sentendogli ripetere continuamente ‘Uh! Uh!’. Non ha pretesa alcuna di essere preso sul serio, suona bene ed è un inno alla rivalsa, causato da alcuni haters che vorrebbero la mia fine artistica. Fortunatamente nel mio team, esiste Donato Ribaudo, bravissimo videomaker Raddusano, quindi Siciliano come me. Le sue idee mi stanno portando molta fortuna.”

Dopo aver ascoltato il singolo di Ossido Master – afferma Donato Ribaudo regista del video – ho iniziato a pensare che per capirlo fino in fondo, bisognava rendere il pensiero dell’artista, più realistico possibile. Da qui, abbiamo iniziato a lavorare, ci sono voluti circa 2 mesi, per la realizzazione del primo video musicale italiano, in Virtual Reality e computer grafica. Per godersi lo spettacolo, con l’aiuto di un visore ed il telefonino, ci si potrà immergere nella ‘Dimensione Astrale’ di Ossido Master, piena di colpi di scena, asteroidi, aeroplani, costellazioni, ecc.”

Qui il videohttps://youtu.be/QpRIDcRT7-o

Salvatore Spampinato, in arte Ossido Master, è un rapper italiano, nato nel 1987 a Catania. Studia elettrotecnica per seguire le orme del padre ma poi sceglie il liceo turistico. Per quanto riguarda il rap, comincia la sua gavetta a soli 12 anni, quando inizia i primi freestyle con gli emcee’s della sua città. Dopo vari album, mixtape, i primi concerti importanti, nel 2015, decide di trasferirsi in Inghilterra e staccare un po’ da tutto, compresa la musica e li completa gli studi a Londra, in management aziendale. Ritorna in grande stile nel 2017, con la prima delle tante collaborazioni, con leggende della musica mondiale, creando “La Shady”, brano che parla della sua voglia ritrovata, la passione per la musica e per far tacere le malelingue. Nel 2020, in piena pandemia, Ossido Master arriva con “Oltre le Differenze” in collaborazione con Busta Rhymes e Sensei, brano prettamente tecnico, ma con un messaggio di pace e unione. Il 2021 vede l’uscita di “Salgo Su” realizzato in collaborazione con il leggendario artista americano Lil Wayne e la partecipazione di Lollo G. Brano che supera 1 milione di ascolti globali, in pochi mesi. L’anno della svolta, per quanto riguarda la solidità artistica di Ossido Master, è il 2022. In questo anno vengono lanciati vari progetti solisti e lo vedono tornare a fare concerti in tutta Europa. Lo abbiamo già visto a Milano, con una data di “Dimensione Astrale Tour” e tornerà in Italia dal vivo a fine luglio, ospite del programma “Tutto Esaurito” di Radio 105, per un evento live a Monza. È anche il protagonista del primo video Italiano, in Virtual Reality e computer grafica, del singolo “Dimensione Astrale” da cui prende il nome il suo tour e sta già lavorando ad altre collaborazioni nazionali e internazionali, spostando anche il suo genere musicale dal rap puro a contaminazioni più latine.

 

Ossido Master è anche su  Facebook e Instagram

 

Fuori il video di “Un gran disordine” il nuovo singolo di Dadà

Fuori il video di Un gran disordine” il nuovo singolo di Dadà già in radio e disponibile in digitale (Incisi Records), brano d’amore, con sonorità pop, prodotto da Manuel Guaglianone.

«Non importa chi sei, non importa come ti senti – dice Dadà – Per quanto tu voglia startene in disparte, la vita è una scintilla che ti raggiunge e ti colpisce sempre e comunque. Nessuno mai potrà sottrarsi a questa disordinata serie di eventi che accadono durante il nostro cammino. Amori, passioni, emozioni. La vita è un gran disordine. Per quanto catastrofica e diversa dai nostri piani, alla fine riuscirà comunque a splendere.»

Qui il video: https://youtu.be/5dOKeqMprc4

Il videoclip “Un gran disordine” è il terzo episodio del format “La Canzone di Sid”. Qui Dadà aiuta il suo compagno di viaggio Mister Kak a conquistare il cuore della ballerina Cheesecake scrivendo una canzone per lei. Costellazioni di avversari come il bel Thomas, anche lui innamorato di Cheesecake, non fermeranno Mister Kak e Dadà dalla loro impresa apparentemente impossibile, la regia è di Manuel Guaglianone.

Dadà, nome d’arte di Davide Scudieri, nasce a Pescara. Autore, compositore e musicista italiano, i primi anni della sua vita li passa nel deserto del Sahara, cresciuto dal nonno Isaac in un’oasi Tuareg. In questa tribù, conosce la musica nomade berbera, assorbendone le forme. Tornato dalla sua famiglia in Italia, l’integrazione nella società civilizzata occidentale è per Dadà un evento traumatico. Cambia numerose scuole per problemi disciplinari, smette di parlare e preferisce il pianoforte o la cima degli alberi al mondo esterno.

Finito il liceo il suo amore per la filosofia lo porta verso gli studi classici. Nel frattempo l’incontro con il maestro Fio Zanotti e la duratura collaborazione tra i due, permette a Dadà di perfezionarsi come artista. Gira tutta l’Europa suonando nelle principali capitali europee. Numerose sono le sue collaborazioni con vari artisti tra cui Moloko, Anna Oxa, Anna Tatangelo, Renato Zero per i quali ha composto brani. Nel 2007, Dadà segue l’intero tour “MPZERO” di Renato Zero nei principali stadi italiani, aprendo ogni singolo concerto esibendosi piano e voce con brani propri. Il suo rapporto con la musica è profondo e nel tempo decide di isolarsi dal mondo esterno per dedicarsi esclusivamente alla scrittura.

Un isolamento durato dieci anni da cui matura l’idea di creare ed esprimersi unicamente attraverso un personaggio di fantasia: Dadà. “Dadà è l’artista più famoso di tutte le galassie che ha finora visitato”.  È il protagonista del format “La Canzone Di Sid”, web serie disponibile su YouTube, che racconta le sue avventure alla scoperta e alla conquista della fama sul pianeta Terra, ed è il mezzo per poter finalmente svelare al grande pubblico l’intero progetto discografico di Dadà.  Il 7 gennaio 2022 ha pubblicato “Il Pipistrello” e l’8 aprile “Nel 2100”. Per l’estate arriva “Un gran disordine” nuovo inedito.

 

Dadà è su Facebook  Instagram  YouTube Channel

 

 

Arriva in radio il singolo degli UDS “Chi fermerà la musica” con Dodi Battaglia protagonista del video

Da venerdì 8 luglio arriva in radio il singolo degli UDS “Chi fermerà la musica” con Dodi Battaglia che è protagonista del video. Il brano è in digitale dallo stesso giorno (Playaudio/Azzurra Music).

La nuova versione del grande successo dei Pooh, è stata realizzata con il patrocinio delle amministrazioni comunali di Cocconato e Moncalvo, e farà da colonna sonora al videoclip ambientato nei territori del Monferrato tutelati dall’UNESCO.

Grazie a un’idea degli UDS il brano è stato riarrangiato da Luca Marchesin, della Cetra Productions, e si è arricchito dei preziosi contributi della vocalist Lucia Barbi Cinti.

Gli UDS sono riusciti a far arrivare il nuovo arrangiamento a Dodi Battaglia. Il brano è piaciuto a Dodi che, tra lo stupore degli abitanti, è diventato il protagonista delle riprese del video sulle colline dei due Comuni e nelle vie dei rispettivi centri storici, ricevendo il titolo di “Ambasciatore del Monferrato”.

“Siamo felicissimi di aver coinvolto con successo tante persone per questo progetto – dice Fabio Manavella, leader degli UDS – il video, per la regia di Cosimo Morleo, corona la nostra idea di valorizzare in modo inedito questi territori inserendosi sulla scia dei videoclip già girati tra LangheRoero e Monferrato, fin dal 2017, che trovate sui nostri canali.”

Qui il video: https://youtu.be/qxF3g0qvbYc

“Ho avuto il piacere di unirmi a persone che amano la mia musica – afferma Dodi Battaglia circa la sua presenza nel video –  in un territorio fantastico come quello del Monferrato.”

“Siamo in trepidazione per il lancio di questa versione di “Chi fermerà la musica” – commentano gli Amministratori dei due comuni monferrini – con questa iniziativa siamo riusciti a creare un grande gioco di squadra e una vera politica condivisa di sviluppo territoriale. Siamo molto soddisfatti dalla professionalità mostrata da tutte le parti. Attraverso questa canzone e questo Ambasciatore contiamo di far conoscere sempre più Moncalvo e Cocconato e di creare nuove presenze in zona che stimolino l’economia del territorio.”

UDS, band indipendente di Torino, che suona pop-rock, propone un repertorio di brani editi ed inediti in italiano. Dal 2017 la band è riuscita ad unire la propria musica alle più belle immagini di alcuni Comuni di Langhe, Roero e Monferrato ambientando, nei territori tutelati dall’UNESCO, i video delle loro canzoni.

VOCE – Luca “Last” Pintus. La sua voce e le sue intenzioni musicali trovano presto sfogo nello sviluppo di alcuni piccoli progetti indie-rock vincolati alla difficile realtà musicale della sua amata Sardegna. Dopo una pausa di oltre 10 anni ed un trasferimento a Torino, nel 2010 ritrova la sua passione per il canto, la scrittura e la composizione. Partecipa attivamente alle autoproduzioni dei “Fase Transitoria” (2010-2012) e dei “LovHerDose” (2012-2014). Nel 2017 entra a far parte della sezione tenori del coro gospel “Free Voices Gospel Choir”, una breve parentesi nel corso della quale partecipa attivamente alla tournée di Natale ed alla registrazione del CD “Twenty. Only Joy”. Dagli inizi dell’anno 2015 ad oggi la sua vena artistica e la voglia di continuare a mettersi in gioco nella creazione di musica inedita ed indipendente trovano piena soddisfazione nel progetto “UDS”.

TASTIERE – Fabio “Sberla” Manavella. Prima pianista e successivamente tastierista, Sberla cresce accompagnato dal rock americano e dalle influenze di grandi tastieristi, su tutti Jordan Rudess (Dream Theatre), e Mic Michaeli (Europe). Affascinato dai potenti pezzi per organo scritti da Bach, ama fondere suoni classici con quelli elettronici, grazie ai sintetizzatori di cui fa uso (soprattutto Korg). Di estrazione classica, considera da sempre quello del pianoforte il timbro migliore e più puro, e ama arricchire il sound degli UDS con il suo suono quando ciò è possibile. Sognatore ed inguaribile ottimista, ama fare lunghissimi viaggi in moto in tutta Europa.

CHITARRE – Nicola Marchitelli. Nasce e cresce in un paese del casertano dove i divertimenti scarseggiano e le cattive strade abbondano, decide quindi di imparare la chitarra da autodidatta per fare colpo sulle ragazze (come il 99% dei chitarristi). Ma la passione per la musica è tanta e si ritrova così a suonare ai falò sulla spiaggia fino al mattino mentre tutti intorno a lui limonano amichevolmente. Ha suonato per tanti anni in una band locale per poi prendersi una pausa per motivi di studio e lavoro. Dopo il suo trasferimento a Torino ha deciso di perfezionare lo studio dello strumento e di rimettersi in gioco formando subito una rock band. La sua strada si incrocia con gli UDS nel 2022 all’alba di una guerra in Europa: sarà un segno del destino?

BASSO – Alessandro “Dandy” Bocchino. Comincia gli studi del basso elettrico nel 1990 contemporaneamente alla formazione della sua prima band di inediti rock in italiano nella quale ha militato per circa 15 anni. Numerosissime le collaborazioni con musicisti delle più disparate estrazioni ed influenze. Gran estimatore delle pietre miliari del rock britannico, strizza l’occhio ai grandi cantautori italiani. Sposa il progetto UDS nel 2013.

BATTERIA – Marco “Pi-Groca” Roca. Entra nel mondo del rock quasi casualmente, nel 2010, quando alcuni amici gli chiedono: “ehi, vuoi venire a provare la batteria?”. L’amore per lo strumento è immediato, e dopo poco entro a far parte del suo primo progetto “Off-Track” che dopo aver percorso la sua strada si trasforma nel 2012 nei “SunBurn”. Il progetto termina nel 2013 e Marco va alla ricerca di un’altra realtà musicale, incontrando la “Cororchestra Vianney”, scoprendo e interpretando un altro stile di musica. Ciò non gli basta in quanto non sentiva di rispecchiarsi in ciò che faceva. La completezza viene trovata nel 2014 con gli “UDS”, diventando l’attuale “Pi-Groca”.

Trovi gli UDS su:  WebsiteFacebook | Instagram | Youtube Channel

 

È in radio e in digitale il nuovo singolo dei Twice 20 “Love Bug” feat. Rhade (Food record). Fuori il video.

È in radio e in digitale il nuovo singolo dei Twice 20 “Love Bug” feat. Rhade (Food record). Fuori il video.

«Il brano – afferma Rhade che ha scritto il testo – racconta lo sfogo di chi come me ha affrontato un periodo molto duro della sua vita, in cui ha incontrato l’amore, ma non ha avuto il coraggio o la capacità di riconoscerlo come tale. Combattuta tra la passione e la paura di vivere quel sentimento, si raggiunge la consapevolezza dell’unicità di quell’amore solo quando la vita ci mette davanti ad una prova di grande forza, da superare anche grazie all’alchimia che ci lega mentalmente al nostro salvatore. “Love bug”, che sta per cortocircuito d’amore, nasce come pezzo soul/black per cercare di esprimere al meglio quello stato d’animo – proseguono i Twice 20 – e solo successivamente abbiamo deciso di creare anche una versione con sonorità più contemporanee

Qui il video: https://youtu.be/UK_Ckg1eorI

Nel video si vedono un‘esplosione di colori, di fiori e di cieli azzurri, rappresentazione della vita che nasce e che cresce, mentre Rhade canta la sua storia, la sua vita, e le prove di grande forza e di coraggio che, con umiltà e amore, ha saputo superare. La regia per descrivere, parte da una situazione scura, al buio, illuminata solo da candele che danno una luce calda e un tono intimo sino ad arrivare al giorno, dove l’artista è circondata dalla natura e dalla luce del sole.

TWICE 20, gruppo dance, nasce nel 2016 da un’idea di due producer, Ricky Boerci (tastiere) leader fondatore della band con Paolo Agosta, in arte Lobstar (chitarra e voce), e gli amici Giovanni Sangalli (batteria), Paolo Janko (chitarra e voce) e Ramona Debellis in arte Rhade (voce). Nel 2017 firmano un contratto con Time Records che pubblica il primo singolo “Save me” interpretato dal cantante americano Max C e remixato da Nari & Milani, raggiungendo con il video 2 milioni di view in poche settimane.

Nel 2018 è la volta di “Fallin” remixato da Get Far (Fargetta) e interpretato da Lobstar, il video supera i 2 milioni di visualizzazioni. Nel 2019 collaborano con Paolo Sandrini, storico produttore della dance Italiana, (Gigi D’Agostino, Christian Marchi), per  “I am free” sempre interpretato da Lobstar e per la prima volta appaiono tutti e cinque nel video. È l’estate 2020 ed esce “Beautiful Dream” cantato da Rhade, con sonorità più minimal e leggere e il video, realizzato dal montaggio di clip raccolte durante vari viaggi della cantante in giro per il mondo, supera il mezzo milione di view su Youtube e 2,4 milioni su TikTok. Nel 2021 la band esce con “Forgiveness” brano pop dalle sonorità reggae, con oltre un milione di visualizzazione su TiKTok e mezzo milione su Youtube. Ogni ricavato derivante dai guadagni raggiunti è devoluto alla fondazione Bruno Boerci onlus, che si dedica alla ricerca oncologica presso l’Ospedale Maugeri di Pavia.

Siamo nel 2022, l’uscita dell’inedito “Love bug”, anticipa la pubblicazione del primo album della band.

Twice20 su Facebook e Instagram

Rhade su TikTok  e  Instagram

Vevo Channel Twice20

Fuori il nuovo singolo di Rosmy “Tutto bene”

Dal 1° luglio in radio e su tutte le piattaforme digitali arriva il nuovo singolo di Rosmy Tutto bene” a chiudere  il cerchio di una trilogia, iniziata con Giromondo”, seguita da Fake News”, dove la cantautrice  fa dei veri e propri screenshot” della società che può a volte apparire incoerente, contraddittoria, nevrotica e bipolare. Il brano è scritto da Rosmy e prodotto da Cristian Milani.

Una Rosmy in chiave techno con “Tutto Bene” che interpreta un atipico alter ego “Rosmy vs Rosmy”. Nuova Rosmy o semplice sarcasmo? Lo scopriremo presto.

«Tutto Bene” – sostiene Rosmy – è il vero tormentone quotidiano, due semplici parole per mascherare, spesso, tutto ciò che invece non va bene. Viviamo una società che non pensa – aggiunge Rosmy – ma si adegua, si adagia e preferisce un modello stereotipato, che si ripete, magari anche con più volti, fino a diventare lunica cosa che funziona. Ma per quanto?»

ROSMY cantautrice e attrice italiana è un’artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti. Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”.  Con il singolo “Inutilmente”è finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio Universale. Dopo aver conquistato il primo posto, nella tappa di Pistoia, arriva in finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’ eterno” è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nelle tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti). 

Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’ eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”. Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora. Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai 1, impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi. A giugno 2020 esce “Ho tutto tranne te”, brano che ha riscosso interesse da parte di pubblico e critica, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels e il Patrocinio della Regione Lombardia. A gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola” e a giugno dello stesso anno pubblica “Giromondo con il feat di Saturnino & Maurizio Solieri. Il 9 novembre  “Fake News” e il 1° luglio in radio e in digitale “Tutto Bene” il nuovo inedito.

Rosmy la trovi anche su

Website  Facebook  Instagram