Tag: sindaco

Santino Ferretti: la sconfitta dei partiti tradizionali

santino ferrettiLe elezioni del 4 marzo scorso, hanno inequivocabilmente stabilito la sconfitta dei partiti tradizionali per lasciare strada a quei movimenti, che in questi anni hanno saputo aprire una seria critica rispetto all’attuale scenario socio-economico. Pertanto, dopo alcune oscillazioni iniziali, si va delineando un governo che nasce con una procedura del tutto nuova e ancorata ai contenuti. Infatti non si parla di alleanza ma di contratto, modificando il vecchio assetto in cui le alleanze erano l’occasione per una vera e propria spartizione. La nascita di un siffatto governo, ha prodotto delle scomposte reazioni da parte di chi, abituato alla gestione dei centri di potere, piuttosto che a governare, vede ridotta la propria azione di manovra. Ne è prova la critica dei mezzi di informazione, che riesce ad emettere sentenze sull’operato di un governo che ancora non esiste. Invece, il governo che si delinea porta in se alcuni elementi di assoluta novità. In primo luogo, un movimento nato solo da alcuni anni, riesce ad andare al governo con un alto consenso e con un trentenne, che sta scardinando i vecchi personaggi della politica italiana. Questo fatto rappresenta una situazione unica nel panorama mondiale, dove pure sono nati dei movimenti, che spesso, tuttavia, si sono fermati a metà dell’opera. Il nuovo modo di fare politica da parte del M5S, che spesso sfugge anche ai più attenti osservatori, ha saputo interpretare le esigenze di una società in netta trasformazione e nel pieno di un grande disagio, coinvolgendo giovani ed enormi masse, che oramai stanno abbandonando i vecchi partiti. Adesso, ragionevolmente, ci sta da attendere, nella speranza che il governo che sta per nascere sia effettivamente di cambiamento e le premesse non mancano. L’esperienza del M5S coinvolge anche Pineto, dove la presenza in Consiglio comunale ha mostrato, come anche dall’apposizione, si possano avanzare proposte utili per i cittadini. Inoltre sta continuamente mettendo in luce le criticità della compagine al governo, che ha dissestato economicamente il Comune e non ha idea di come trattare il territorio, che invece avrebbe bisogno di molte attenzioni. Il Movimento di Pineto sta lavorando su temi molto importanti, approfondendo con persone di provata esperienza e competenza fatti salienti, che saranno il punto di riferimento del prossimo programma amministrativo. La nostra è una esperienza aperta, che chiede partecipazione, nella consapevolezza che il cittadino attivo è la migliore condizione per far funzionare la politica. Per questo stiamo iniziando una serie di attività sul territorio, in modo da mantenere il contatto con la gente, perché fino a quando saremo un movimento di strada, avremo la garanzia di stare sui giusti binari ed è per questo che chiediamo ai cittadini di starci accanto.

Migranti, il sindaco di Palermo: “Denuncio l’Europa per genocidio”

125258073-68f43d2f-5f3b-4adb-a91f-7b0b0e533688.jpg
Il sistema di gestione dei migranti europeo è “Criminogneo. L’europa è responsabile di un vero e proprio genocidio”. A dirlo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ai microfoni di Sky. “La mia è un’accusa da giurista: non mi riferisco alla distinzione, che io non accetto, tra migranti economici e richiedenti asilo. Ma al fatto che in base alla propria legislazione, l’Europa riconosce il diritto all’asilo dei siriani, ma poi non li mette in condizione di raggiungere l’Europa. Li costringe a vendersi a mercanti di morte, quando potrebbero viaggiare in business, atterrando a Londra, piuttosto che a Berlino o a
Amsterdam”
.{}

“Continua l’intreccio perverso e criminale tra genocidio e business”, ha aggiunto Orlando. “L’Europa – attacca – ogni tanto si sveglia dal suo sonno criminale e scopre quello che sta accadendo, cioè una vera e propria strage degli innocenti. Frutto di un sistema europeo criminogeno che alimenta la criminalità organizzata. Adesso sono arrivati gli ucraini, i russi, gli yacht,

le barche a vela…E il business continua”. “Dimenticando che il finanziamento di dittatori, ieri in Turchia oggi in Libia, produce soltanto un ulteriore incentivo al business criminale”. Per questo, ha ribadito il sindaco di Palermo, “presenterò una pronuncia alla Procura della Repubblica di Palermo, nei confronti di questo ignobile mercato che riguarda gli stati europei e l’Unione Europea. Questo genocidio ci farà vergognare di essere europei”.

Incendio in un bar ad Aprilia, panico nel palazzo del sindaco

di Raffaella Patricelli
Nottata da dimenticare per i residenti di uno stabile di via Di Vittorio ad Aprilia, lo stesso dove vive il sindaco Antonio Terra. Un incendio che ha interessato il bar Vintage ha tenuto imprigionati i residenti dei 24 appartenenti per ore a causa di una densa colonna di fumo che ha invaso l’interno del palazzo. Il rogo ha distrutto il bar e fatto crollare una parete all’interno del condominio. “È stato terribile – ha commentato il sindaco – sono state ore di paura, un grazie ai vigili del fuoco che sono giunti da Aprilia e Latina”.

 Secondo i primi riscontri l’incendio sarebbe stato provocato da un corto circuito.
Mercoledì 27

Frosinone, ecco tutti i nomi del nuovo Consiglio comunale del capoluogo

In attesa dell’ufficialità dei dati è questa la composizione del nuovo Consiglio comunale dopo la riconferma del sindaco di centrodestra Nicola Ottaviani in base alla ripartizione dei seggi pubblicata dal Ministero degli Interni

MAGGIORANZA NICOLA OTTAVIANI

LISTA OTTAVIANI (5 consiglieri)
Max Tagliaferri
Alessandro Petricca
Valentina Sementilli
Gianpiero Fabrizi
Maria Rosaria Rotondi
FORZA ITALIA (4 consiglieri)
Adriano Piacentini
Cinzia Fabrizi
Danilo Magliocchetti
Riccardo Masecchia
POLO CIVICO (4 consiglieri)
Debora Patrizi
Fabio Tagliaferri
Claudio caparrelli
Igino Guglielmi
LISTA PER FROSINONE (2 consiglieri)
Isabella Diamanti
Sergio Verrelli
CUORI ITALIANI (1 consigliere)
Carlo Gagliardi
FROSINONE CAPOLUOGO (1 consigliere)
Sara Bruni
FRATELLI D’ITALIA (1 consigliere)
Marco Ferrara
FORZA FROSINONE (1 consigliere)
Enrico Cedrone
ALTERNATIVA POPOLARE (1 consigliere)
Francesco Trina

OPPOSIZIONE

Fabrizio Cristofari (candidato sindaco)
PD (3 consiglieri)
Angelo Pizzutelli
Norberto Venturi
Alessandra Sardellitti
CRISTOFARI SINDACO (3 consiglieri)
Vincenzo Savo
Vittorio Vitali
Fabiana Scasseddu
SOCIALISTI E RIFORMISTI (2 consiglieri)
Massimo Calicchia
Daniele Riggi
MOVIMENTO 5 STELLE (2 consiglieri)
Christian Bellincampi (candidato sindaco)
Marco Mastronardi
FROSINONE IN COMUNE (1 consigliere)
Stefano Pizzutelli (candidato sindaco)