Tag: Singolo

Le Tendenze: esce il 17 settembre in radio il singolo”Bukowski (nel dubbio bevo)”

In radio dal 17 settembre “Bukowski (nel dubbio bevo)” il singolo de LE TENDENZE contenuto nel loro nuovo album “Inquinamento psicologico” dal 16 settembre in digitale (distribuito Artist First).

“Bukowski (nel dubbio bevo)” parla di paranoie e di ossessioni. Il testo racconta di pensieri, immagini e metafore che rappresentano il caotico mondo della mente. Le strofe sono cantate in maniera molto riflessiva ed intima, con voci che fluttuano in sottofondo piene di echi, proprio a simulare il rapporto fra noi ed i pensieri negativi. Il riff di violini dà al brano un’atmosfera malinconica e allo stesso tempo sinistra, mentre la batteria hip hop gli dona un’atmosfera ancora più scura ed urban, in virtù del fatto che molte ‘scene’ del testo accadono di notte a Milano.

La scelta del titolo è una bella storia. Durante una serata con amici verso dicembre 2019 – affermano LE TENDENZE – abbiamo conosciuto il poeta Roland Webster e siamo rimasti colpiti da un suo ‘trafiletto poetico’ che recita: ‘ho letto un racconto di Bukowski, dove una puttana aveva il tuo stesso nome, ho riso, poi pianto. Dimmi te la conclusione…’. La cosa incredibile è che quella frase rappresenta un mood che vivevamo in quel periodo, ovvero tante serate con amici e tante tante paranoie lì sotto a ‘premere’ per uscire. Daniele e Roland si trovarono un pomeriggio per una sessione di scrittura dalla quale uscì un’idea di testo, che poi abbiamo perfezionato e musicato. Bukowski era il personaggio perfetto per rappresentare ossessioni e paranoie e la frase: ‘nel dubbio bevo, nel dubbio annego, ci ubriachiamo con il nostro ego’, non poteva che riassumere tutto il senso del brano. La canzone si potrebbe quasi definire come un ‘thriller d’autore’. Thriller perché le ‘scene’ presenti nel testo sono molto sinistre. D’autore perché ci sono molti passaggi nei quali converge il linguaggio del cantautorato.”

Il brano è contenuto in Inquinamento psicologico” e questa è la track list: “Voglio Partire”, “Ossigeno (mi sei mancato)”, “Bel ritornello”, “Bugiardo (happy birthday)”, “Flipper Emotivi”, “Bukowski (nel dubbio bevo)”, “Vivere Leggeri”, “John Lennon (mi piace)” e “Samsara”.

Inquinamento Psicologico” è un concept album dalle sonorità ‘multiface pop’ che parla del rapporto fra noi ed il nostro mondo interiore. Le attività umane inquinano la Terra ogni giorno per colpa del consumismo sfrenato e l’inquinamento ambientale è al centro della nostra vita. Quest’album fa luce su un altro tipo di inquinamento: quello psicologico, cioè l’insieme delle parti interiori inquinate di ogni persona: pensieri negativi, rabbia, odio, invidia, ansia & paranoie. Tutti questi possono essere trasformati in amore! Tutti noi possiamo ricominciare da capo. Sempre.

LE TENDENZE sono i fratelli Saibene, Daniele e Francesco. Nel corso degli anni la loro curiosità e le loro diversità li hanno portati a mescolare tanti stili e a creare la coesione sonora che solo due fratelli possono avere. Daniele, laureato in chimica, vive la musica come un laboratorio in cui creare e sperimentare nuove “formule emotive”. Un vero scienziato musicale. Francesco diventa tecnico audio, presagio del fatto che la musica sarebbe stata per sempre al centro della sua vita. Lui è il fantasista sonoro del duo, e anche un discreto boxeur. Produce, suona e mixa i nuovi brani. Le Tendenze nel 2016, aprono i concerti di Adriano Viterbini e Cosmo  all’evento “Polisuona”, e di supporto a Rigo Righetti (storico bassista di Ligabue) durante “Rock in Park”. Nella primavera 2018 esce “LE TENDENZE”, omonimo EP d’esordio, ricco di sonorità elettro-rock, a cui segue un tour di 16 date. Ad ottobre 2018 sono ospiti su Rai2 a “Generazione Giovani” trasmissione condotta da Milo Infante. Ottobre 2019 esce “LA VITA DI UN CLOWN”, a settembre del 2020 lanciano “BUGIARDO (happy birthday)” seguito a novembre da “OSSIGENO (mi sei mancato)”, il 26 Marzo 2021 arriva “VIVERE LEGGERI” e il 4 giugno “VOGLIO PARTIRE”. Il 16 settembre 2021 viene pubblicato “INQUINAMENTO PISCOLOGICO” il loro nuovo album (distribuzione Artist First) con la promozione del singolo “BUKOWSKI (nel dubbio bevo).

 

https://www.facebook.com/letendenzeofficial/

https://www.instagram.com/letendenzeofficial/

https://open.spotify.com/artist/46lK03ZDRcfOt1sZTigrcd?si=vxSELkpXTAm46Ceo3YeCPw

 

Arriva in radio, su Youtube e in digitale il nuovo singolo di MARCO ALBANI “MARI MARI MIU” feat. CARLA COCCO

Arriva in radio, su Youtube e in digitale il singolo di MARCO ALBANI “MARI MARI MIU” feat. CARLA COCCO, anticipazione dall’album KALLAAMA”in uscita il 29 settembre (Delta-Top / Believe Digital).                                                               

<Il brano è un incontro tra la melodia mediterranea e la solare vocalità della lingua Sarda Campidanese – racconta Marco Albani chitarrista e compositore – tradizione e innovazione si intrecciano in un caleidoscopio di emozioni, per raccontare, attraverso il suono, un percorso che va dall’oscurità alla luce. Un momento di crisi personale trova, nella potenza ancestrale dell’elemento “mare”, il giusto conforto, la forza e la motivazione per attraversare il dolore; l’anima torna così a respirare, in un anelito di rinnovata consapevolezza.>

<Ho scelto di scrivere il testo e di interpretare questo brano – afferma Carla Cocco, autrice e interprete – per testimoniare che qualsiasi sia la difficoltà che si sta affrontando, qualsiasi tunnel si stia attraversando, c’è sempre una via d’uscita. La scrittura del brano è stata per me un momento catartico, uno spartiacque tra una vita ed un’altra. Sono morta e rinata con fatica, e questa canzone è una pagina del mio diario segreto, che mi ha aiutato a superare il dolore di un momento difficile e particolare. Mi sono rifugiata ancora una volta nella musica, nel suono del “Mari Mari Miu” dell’infanzia, laddove ho ritrovato forza e conforto.>

qui il video: https://youtu.be/4KA1CPEChUI

<Una trasposizione metaforica della sofferenza in cui la miniera è il luogo dell’anima in pezzi, ma anche il luogo di ricerca in cui si “scava” per ritrovare la via. Il binario è la via d’uscita, ma la sofferenza ci porta a indugiare – dichiara Mario Giua Marassi, Director & Visual Artist – poi la scelta di riprendere a camminare e riequilibrare il proprio IO, riportarlo ai giorni felici, quelli dell’infanzia. Riportarlo nel “prima”. Uscire dal tunnel e tornare alla luce, nonostante tutto. Tornare al “mio mare” quello di sempre, quello invocato – salvifico e purificatore – nel quale rinasco, come insegna l’antichissimo “Culto delle Acque” della millenaria Sardegna.>

Il video è stato girato alla Grande Miniera di Serbariu (Carbonia, SU), a Porto Flavia (Masua, SU) e alla Laveria Lamarmora (Nebida, SU) e sarà presentato dagli autori e dal regista il 14 settembre 2021 alle 19.00 presso la Biblioteca Comunale “Pietro Doneddu” – Parco Villa Sulcis – Viale Arsia 91, Carbonia, SU.

 

Marco Albani, chitarrista e compositore, nasce a Roma nel 1963. Muovendosi sulla sottile linea di confine tra Jazz acustico e World Music, le sue composizioni, ricche di sonorità mediterranee, africane e sudamericane, comunicano idee e sensazioni, con un linguaggio diretto che coinvolge emotivamente l’ascoltatore. Un percorso personale di sperimentazione e contaminazione tra ritmi e melodie del mondo, con suggestioni provenienti da diverse culture, con grande attenzione agli arrangiamenti ed al suono d’ ambientazione. Pubblica nel 2006 l’album “Chronos, che riscuote immediati consensi da parte della critica specializzata e viene inserito nella programmazione di molte radio italiane ed estere. Nel 2010 esce il secondo album “Encuentro”, un appassionato viaggio nel cuore della musica latino-americana. Alla produzione partecipano artisti di livello internazionale quali: Maurizio Giammarco, Marco Siniscalco, Rocco Zifarelli, Gianni Iorio, Carlos Sarmiento, Gnu Quartet, Raul Scebba, Umberto Vitiello, Sanjay Kansa Banik e Roland Ricaurte. L’album permette all’artista di raggiungere un più vasto consenso di pubblico. Marco è ospite di Brasil su RAI Radio1, dove suona in diretta, e di Etnobazar su Radio Capodistria. Con il Marco Albani Project partecipa nel 2010 al Villa Celimontana Jazz Festival di Roma e nel 2011 al Casa del Jazz Festival sempre a Roma. Partecipa con il Marco Albani Acoustic Quartet alle edizioni 2013 e 2014 del Jazzit Fest di Collescipoli (Terni). Dopo un periodo di ricerca interiore, pubblica nel 2021 il concept-album “Kallaama”, da cui è tratto “MARI MARI MIU”, incontro tra la melodia chitarristica e la vocalità maschile e femminile. Kallaama – in lingua Wolof – significa Linguaggio: quello universale della Musica, che va oltre le lingue, le tradizioni e le culture. Alla produzione partecipano importanti autori ed interpreti quali Frances Alina Ascione, Kaw Sissoko, Andrea Sanchini, Umberto Vitiello, Clea Scala, Carla Cocco e Velka-Sai. Il sassofonista italo-argentino Javier Girotto condivide la scrittura ed interpreta il brano di chiusura dell’album.

Carla Cocco, cantautrice ed interprete, nasce a Carbonia il 9 settembre 1978. Inizia a suonare il pianoforte all’età di otto anni, per poi intraprendere lo studio del canto a circa quindici anni. Dotata di vocalità intensa e particolare, è in grado di interpretare con rara sensibilità generi diversi, mantenendo sempre una forte identità artistica. Si trasferisce a Roma nel 1997; dal 1997 al 2001 partecipa come cantante al programma “Sarabanda”, condotto da Enrico Papi su Italia 1. Nel 2001 si laurea in Discipline del Servizio Sociale, diventa assistente sociale e si esibisce per beneficenza presso case famiglia per minori e nelle carceri minorili. Nel 2006 interpreta alcune canzoni del Maestro Stelvio Cipriani, nell’ambito del concorso nazionale Prove d’Autore. Pubblica nel 2012 il CD “Respiro”, prodotto da Gianni Zangarelli Ciuffini, al quale partecipano come ospiti Toquinho e gli Audio 2; l’album viene presentato all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con voce narrante di Orso Maria Guerrini. Nello stesso Auditorium, il 22 giugno 2013 è nel cast del concerto “Una notte per Vinicius”, allestito in occasione dei cento anni dalla nascita del poeta e compositore Vinicius de Moraes; prendono parte alla serata: Ornella Vanoni, Tony Bungaro, Celso Fonseca, Selma Hernandes, Max de Tomassi, Eddy Palermo e Claudia Endrigo. L’esperienza di Carla Cocco in Zambia, iniziata nel 2015 con un concerto per l’Ambasciata italiana a Lusaka, la porta a diretto contatto con la difficile realtà in cui vivono i giovani della comunità di Bauleni. Nel 2017 torna a Lusaka dove, attraverso una campagna di crowdfunding, raccoglie i fondi per aprire “Africa Sarda Studio”, Scuola di Musica / Studio di Registrazione all’interno del ghetto di Bauleni; la struttura verrà poi inaugurata nel febbraio 2018. Come ricompensa ai sostenitori, il progetto prevede l’incisione del CD “Africa Sarda & Is Amigus”, registrato tra Africa, Italia e Brasile, in cui la lingua sarda e quella italiana si uniscono musicalmente al portoghese e a diversi idiomi africani. Nel luglio 2018 fonda l’ODV Africa Sarda, associazione che promuove lo sviluppo e la diffusione della cultura zambiana e sarda, in nome della Musica e della Solidarietà. L’album “Africa Sarda & Is Amigus” viene presentato all’Auditorium Parco della Musica di Roma nel novembre del 2018. Le canzoni rappresentano un cross-over della musica etnica del popolo sardo e di quello zambiano, laddove le voci, pervase da grande umanità’, comunicano passioni e sentimenti di natura universale. Pubblica nel maggio 2020 il singolo I can see clearly now, registrato durante la pandemia Covid-19, al quale partecipano per raccogliere fondi oltre 50 musicisti da tutto il mondo, tra i quali Roberto Menescal e Ismaila Mbaye. Il 6 giugno 2021 chiude il “Festival Mia Cara 2021”, organizzato dal Consolato italiano a Curitiba (Brasile) con il concerto in streaming “Carla Cocco apresenta Mio Caro Brasile”. Il 24 luglio 2021 riceve il Premio “Voci tra le Onde” per il talento canoro e per l’impegno nel sociale. La serata, ideata dalla VixVocal della storica famiglia di doppiatori De Angelis, è presentata da Francesco Pannofino.

Marco Albani il 29 settembre 2021 pubblica l’album KALLAAMA” da cui è tratto il singolo “MARI MARI MIU” feat. CARLA COCCO, dal 10 settembre in radio e disponibile in digitale.

 

https://www.facebook.com/Marco-Albani-guitarist-composer-302060801151

https://www.instagram.com/marco_albani_official/

https://www.youtube.com/channel/UCPwjIjHCZEp5A-WwWro7oCA

https://www.facebook.com/CarlaCoccoSinger

https://www.instagram.com/carla_cocco/?hl=it

https://twitter.com/Carla_Cocco

“L’ALBA DI MILANO” è il nuovo singolo de LO STATO QUANTICO

Disponibile in radio, già negli store e sulle piattaforme digitali, “L’ALBA DI MILANO” il singolo de LO STATO QUANTICO scritto da Jonathan TocchiniAntonio Rufino con Marco Sgaramella (Boomerang Dischi).

“L’alba di Milano” è un brano che affronta il tema di un amore disturbato, quasi un’ ossessione che fa giri enormi ripercorrendo vicissitudini al limite dell’estremo per poi terminare in una speranza di stabilità, il tutto raccontato con un sound fresco e leggero che crea un piacevole contrasto.

Abbiamo scelto di scrivere e interpretare questa canzone – dichiara il duo –  perché, come tutta la nostra musica, parla di frammenti di vita realmente vissuta, autentica.”

Il video, la cui regia e direzione della fotografia è di Jonathan Tocchini, è stato girato a Castello di Vicopisano.

Lo Stato Quantico è un duo Italiano composto da Jonathan Tocchini classe 85 e Antonio Rufino classe 84. Il progetto nasce durante il primo lockdown del 2020. Jonathan e Antonio, sono due ragazzi Toscani che si conoscono da sempre. Sono stati amici di infanzia per poi perdersi per diversi anni causa strade di vita diverse che come risaputo spesso portano anche i migliori amici ad allontanarsi per tantissimo tempo se non per sempre. Nonostante questo non hanno mai perso veramente i contatti e anche se in maniera indipendente hanno coltivato e sviluppato la passione per la musica, continuando a studiare, a scrivere e a creare. Dopo diversi anni si sono ritrovati in un periodo molto particolare per tutti a livello globale e che stiamo ancora vivendo, praticamente a cavallo con l’inizio di questa pazzesca pandemia e oltre a rinsaldare la loro amicizia si sono piacevolmente riscoperti a livello artistico, tanto da consolidare il loro entusiasmo in questa fantastica collaborazione che è Lo Stato Quantico.

 

https://www.facebook.com/lostatoquantico

https://www.instagram.com/lo_stato_quantico/

Disponibile su Youtube “Cento Cose”, il video del nuovo singolo di Max Nardari

Dal 27 luglio su Youtube il video di  “CENTO COSE” il singolo estivo di MAX NARDARI (Reset production). Il brano autobiografico è rivolto a tutti coloro che sentono il bisogno di esprimere la loro creatività senza incasellarsi e precede il libro, in uscita a settembre 2021, che si intitolerà “Meglio fare 100 cose bene che una male”.

Questo è un brano per me molto importante, un giro di boa nel mio percorso professionale – afferma Max Nardari – infatti oltre ad essere musicalmente un potenziale tormentone estivo, contiene un messaggio molto ironico e dissacrante. Il testo è autobiografico e racconta la mia vita da creativo multifunzionale, per rivolgersi a tutti coloro che sentono il bisogno di esprimere la loro creatività in più campi artistici, senza doversi per forza incasellare.

Il video di “Cento Cose”, realizzato a Roma, con protagonista il primo influencer italiano Christian Musella, racconta con molta ironia il difficile percorso di un giovane artista che tra i talent TV e le produzioni cinematografiche, distrutto psicologicamente da tutti i “no” ricevuti dai giudici, che spesso danno giudizi frettolosi, con il passare degli anni diventerà un uomo di successo e avrà la sua rivincita. Il bello è che la sua rivalsa l’avrà anche sugli stessi giudici, e scoprirete come, alla fine del video…

Max Nardari, nato a Padova, si laurea al DAMS di Bologna con una tesi su Pedro Almodovar. Trasferitosi a Roma si diploma in regia presso la NUCT di Cinecittà e in sceneggiatura presso la RAI. Nel 2003 fonda la sua casa di produzione cinematografica Reset Production con cui produce film, cortometraggi, documentari, spot e videoclip musicali. Realizza negli anni una decina di cortometraggi a tematica sociale, tutti distribuiti da Rai Cinema, RAI 1 e RAI PLAY. Nel 2015 gira il suo primo film, “Liubov Pret-a-Portè”, co-prodotto dall’Italia e la Russia, che esce nel 2017 in Russia in 470 sale e a seguire in Italia nel 2019 con il titolo Di tutti i colori“. Nel cast Alessandro Borghi, Giancarlo Giannini, Nino Frassica, Paolo Conticini e Tosca D’Aquino. Nel 2016 produce, scrive e dirige il suo secondo film “La mia famiglia a soqquadro” (in anteprima su RAI 1 in estate 2021) con protagonisti Marco Cocci, Eleonora Giorgi e Ninni Bruschetta, per cui riceve svariati premi internazionali fra cui il Festival di Tokyo 2017 e Il Leone di Vetro alla 75ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia come miglior regista ed eccellenza veneta. Dal 2018 viene nominato Direttore Artistico del Festival del Cinema Italo Russo Premio Felix che si svolge ogni anno a settembre al celebre cinema Anteo di Milano.

Conduce anche il festival con diverse presentatrici: Uliana Kovaleva (2018), Elisabetta Pellini (2019) e Arianna Bergamaschi (2020). Da luglio 2019 diventa Direttore Artistico del Festival Sabaudia Studios, prestigioso e storico Festival della Commedia Italiana di Sabaudia (LT), che per 7 anni è stato presieduto da Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

Max conduce le serate del festival con Tosca D’Aquino, Flora Canto, Matilde Brandi e con la presenza fissa di Enrico Brignano. Negli anni, è anche autore musicale, scrive e gira numerosi videoclip per artisti italiani fra cui Raf, Fabrizio Moro, Luisa Corna, Andrea Mirò, Arianna, Chiara Iezzi, Simonetta Spiri. Nel 2020 torna alla musica come cantautore con un brano in lingua inglese dal titolo “Fragile” e un videoclip in animazione realizzato durante il lockdown che presenta alla 77° Mostra del Cinema di Venezia e che vince vari premi internazionali tra cui l’Andromeda Film Festival 2020  in  Turchia e il Resistance International Film Festival in Iran e Tulipani di Seta Nera in Italia nel 2021. Il 18 maggio 2021 esce il suo terzo film, in esclusiva sulla piattaforma di CHILI, dal titolo Diversamente che vede nel cast Alessandro Borghi, Euridice Axen, Michela Andreozzi, Simone Montedoro, Denny Mendez, Giorgia Wurth e Claudia Zanella. Parallelamente esce anche, su tutti gli stores digitali, la colonna sonora del film distribuita e prodotta da Reset Production.

Il 16 luglio 2021 ha lanciato “CENTO COSE” il nuovo singolo che anticipa l’uscita a settembre del libro autobiografico e del suo primo album.

 

https://www.instagram.com/maxnardari

https://www.youtube.com/maxnardariofficial

https://www.facebook.com/maxnardariofficial

http://www.maxnardari.com

OCCHI (e non scompari), disponibile online il video del nuovo singolo di Oliver

Dal 21 luglio su Youtube il video di  “OCCHI (e non scompari)” il nuovo singolo di OLIVER scritto con Roberto Gramegna che ha curato gli arrangiamenti con Ettore Gilardoni. Produzione di Vince Tempera, pubblicato da Zelda Music con distribuzione Believe.

“Occhi (e non scompari)” è il brano che Oliver ha scelto tra i suoi inediti per celebrare l’arrivo dell’estate. Esprime il ritorno alla vita e alla leggerezza, dopo il lungo e difficile periodo del lockdown che aveva letteralmente bloccato le possibilità e gli entusiasmi di un’intera generazione di giovani. Adesso c’è la voglia di lasciarsi andare. Accompagnato da un ritmo incalzante e melodico assieme, il testo si snoda tra la voglia di ripartire, i ricordi e l’accendersi di una storia estiva che rimette in moto sensazioni rimaste in un angolo per troppo tempo. Il mare, la notte bianca, i drink: poche parole per descrivere il quadro di un’estate più libera. E in questo spazio Oliver inserisce anche l’aspetto più intimo: “quello che mi manca” “è sentirti ridere ancora” “so già dove perdermi”:  nei tuoi occhi e non scompari, e non scompari….  Gli occhi divengono, quindi, il simbolo della rinascita, del rimettersi in gioco e della ricerca di nuove emozioni.

Con questo brano – dice OLIVER –  avevo voglia di sperimentare e sperimentarmi con un genere un po’ diverso e fuori dalla mia “comfort zone”. Qualcosa di più fresco, leggero con una base movimentata, allo stesso tempo melodica, per celebrare ed accompagnare l’estate nel migliore dei modi. Dopo la pandemia è arrivata l’ora di riprenderci spazi e luoghi, di riprenderci il mondo. Con il mio singolo voglio, quindi, dare un messaggio di incoraggiamento a vivere il periodo estivo, ma spero non solo questo, più liberamente, assaporandone ogni momento: ascoltare musica, cantare, ballare, bere drink con i propri amici, aspettare l’alba, sorridere e ridere, insomma vivere tutti un po’ più spensierati.”

Qui il video: https://youtu.be/29GR8I8Q4_Y

 

<<“Occhi (e non scompari)” racconta una storia “moderna” con un’impronta onirica; sulla linea tra realtà e desiderio molte volte ci si trova a confrontarsi con immagini non definite nella propria mente. Nel periodo post pandemico il protagonista – afferma il regista TOMMASO CRISCI – dopo una serata di divertimenti con gli amici e con lei(forse), si ritrova nel letto tra sogno e realtà, costruendosi immagini idilliache dei momenti più intensi e dolci della relazione. Solo il finale del video potrà svelare se lei, alla fine, si trovava con lui realmente nel suo appartamento… Gli occhi di lei sono la dominante del video e nella scena in cui guarda direttamente in camera è il momento in cui il protagonista si confronta.>>

Oliver Alessandro Kaufmann Nalin, in arte Oliver, nato il 20 maggio del 2000 a Colonia, trascorre i primi anni della sua vita in Germania, per poi arrivare a Verona nel 2012, città in cui passa la sua adolescenza. E’ un ragazzo contemporaneo: figlio di genitori che si erano trasferiti dall’Italia all’estero, la sua vita è caratterizzata da spostamenti, viaggi e, soprattutto, dalla multiculturalità. E’ bilingue italiano, inglese e inoltre parla il tedesco. Oliver vive, ora, tra Milano, dove sta sviluppando i suoi progetti musicali con il Maestro Vince Tempera, oltre che frequentare l’Università, e la città scaligera dove risiede la sua famiglia. Già dall’età di 6 anni Oliver mostra passione per la musica iniziando con lo studio del pianoforte, molto presto aggiunge anche la passione per il canto e la composizione. La sua formazione è sia classica che pop. Ascolta vari generi: pop (Ed Sheeran, Bruno Mars, Michael Jackson) trap/ hip-hop (Drake, J. Cole, Notorious B.I.G, Tyler the Creator), i filoni più classici (Beatles, Queen, Sinatra, tra gli italiani Dalla, Battisti, De Gregori) ed anche il mondo indie. Dal 2015 in poi viene seguito per lo studio del pianoforte dalla docente Isabella Lo Porto, titolare di cattedra al Conservatorio di Verona ed in precedenza di Venezia. Tra il 2016 e il 2019 frequenta l’Accademia di Alta formazione Musicale a Verona. Il percorso di Oliver ha una svolta decisiva con la collaborazione artistica con il Maestro Vince Tempera, iniziata nel 2018, per la produzione discografica di brani sia in italiano che in inglese. Il progetto propone l’abbinamento di stili musicali anglosassoni con elementi della tradizione italiana. I suoi testi diventano progressivamente sempre più espressivi ed introspettivi.

Oliver ha già pubblicato “Un secondo amore” (aprile 2019), “Stop & smile”, in lingua inglese (ottobre 2019) “It’s only words” (giugno 2020), “Paura di crescere” uscito il 17 novembre 2020 e lo scorso 25 giugno “Occhi (e non scompari)”.

 

 

https://olivermusic.it

https://www.youtube.com/channel/UCeruWlyWN0c8nxnACBs5uow

https://www.instagram.com/oliverkaufmann_/

https://www.tiktok.com/@olive.rrrr?lang=en

https://www.facebook.com/olivermusic00/

 

È in radio “Paprika e Champagne feat. Aver 555 e Emily” il singolo dell’estate 2021 di Alex Perry

È in radio e negli store dal 16 luglio “Paprika & Champagne feat. Aver 555 e Emily” il singolo dell’estate 2021 di Alex Perry  scritto con Antonio Tolo e pubblicato da Stravaganza.

Il brano ‘Paprika & Champagne’ nasce da una collaborazione con Alex Perry  – racconta Aver 555 – un amico di famiglia e cantante pop. Ho scritto della mia esperienza rinchiuso in casa a causa del Covid ,dove a 13 anni mi sono ritrovato a non andare a scuola ,non vedere amici ,con la didattica a distanza e le videochiamate.”

“Il pezzo è nato circa un anno fa dopo essermi stufato di sentire che questo virus stava veramente spaventando e riducendo tutta l’umanità in uno stato tombale – dice Alex Perry – mi è venuto in mente di scrivere il brano perché non tutti lo vivevano nello stesso modo. Ognuno di noi  a seconda dell’età e delle priorità ha reagito in modo diverso e questo è stato l’incipit che mi ha ispirato. Momenti di riflessione e una visione al ritorno alla normalità dal punto di vista dei giovanissimi, delle giovani donne e degli adulti.”

Antonio Tolo e Paolo Gonella registi del video affermano “calati in un atmosfera ‘post covid’ gli artisti interpretano  nel video l’euforia della ripresa , tra colori festa e allegria. Metafore e rime di un periodo che sembra un ricordo, con l’energia e la speranza che ci catapulta in un futuro migliore.”

Alessandro Perriello in arte Alex Perry è un cantautore e interprete italiano. Molto precoce studia perfeziona la sua tecnica esibendosi in numerose manifestazioni nazionali ed internazionali. Negli anni passati scrive per diversi artisti italiani non particolarmente interessato alla carriera da solista. Nel 2017 alcune circostanze lo stimolano a sviluppare il suo progetto artistico personale. Di ispirazione chiaramente melodica Alex scrive ballad ma anche brani pop destinati al circuito dance. Solare nelle liriche e nelle ritmiche il suo progetto sposa il sound del pop internazionale in lingua nostrana. Genuino ma mai naif Alex si colloca in un segmento musicale trasversale. Nel 2019 presenta “Insieme a te e “Tequila Bum Bum” con il  featuring dell’artista cubana Ydalia Suarez a cui ha fatto seguito il singolo “Bachatero” con la giovanissima Emily. E’ in preparazione un E.P. che contiene contaminazioni di ogni genere. Nel live propone le hit della musica italiana di oggi e di ieri rivisitate in chiave dance, intervallate dai suoi inediti, accompagnato dalla crew dei suoi videoclip e dj set.

Aver555, nome d’arte di Andrea Sarno, il piccolo rapper nasce a Torino nel 2007 già molto piccolo inizia a cantare. Nel 2016 inizia a seguire rapper famosi. Il suo primo concorso nel 2018 dove vince con una cover di Lowlow e da quel giorno un successo dopo l’altro fino ad approdare alle fasi finali del Tour Music Fest con il suo inedito “Non lo farai mai”. Nel febbraio 2020 partecipa a Sanremo Eventi collaterali che lo consacra vincitore del premio radiofonico, del premio della critica e del premio junior. A soli 13 anni, dopo numerosi concorsi superati con successo, il 4 marzo 2020 pubblica il suo primo singolo “Alla Grande” canzone rap autobiografica che parla della scuola, dei professori e della vita che va avanti tra giochi e Instagram. A giugno 2020 “La mia strada” canzone che racconta della difficoltà dei giovani di oggi.

 

https://www.instagram.com/alex_perry_official/

https://www.instagram.com/aver_555/

 

“Reggaeton Salvaje” è il singolo per l’estate di Eris. Online anche il video.

È su Youtube il video di “REGGAETON SALVAJE” il singolo per l’estate 2021 di Eris (Incisi Records distribuito UNIVERSAL), brano scritto con Simone Cerratti, che racconta di un amore forte, passionale e selvaggio, già in radio e in digitale.

“È la storia di una donna formosa e sensuale, predatrice senza freni – dice Eris – che nonostante il sudore o il trucco colante, riesce a farsi desiderare a tal punto che chiunque non è più capace di toglierle gli occhi di dosso. Poi c’è lui, bramoso di conoscerla, voglioso di portarla nel luogo che più desidera, offrendogli ciò che di più elegante possa esserci: una bottiglia di Moët o Dom Pérignon!”

Qui il video: https://youtu.be/Jyl4uc1xnu0

Afferma parlando del video il regista Manuel Guaglianone: “Il video vuole raccontare di un viaggio adrenalinico alla ricerca di un amore passionale e selvaggio! Sguardi intensi, sensualità pura e sentimento predatorio danno vita al desiderio di conoscere la vera essenza dell’ignoto. Un sorriso percepito, un attimo di piacere e la voglia irrefrenabile di superare i propri limiti portano all’estremo il proprio ego. L’attesa è ciò che nutre il piacere della conquista.

Eris Ernesto Castro Molina è nato il 21 Aprile 1991 nella città di Marianao, Habana-Cuba. Già̀ nella sua prima infanzia scopre la passione per la musica, tanto che all’età̀ di 12 anni partecipa al suo primo casting alla scuola di musica “A. G. Caturla” di Cuba. In quel periodo viene soprannominato, dai suoi amici, “El sinsonte” poiché́ camminando per strada cantava a squarciagola canzoni dei grandi artisti. Inizia scrivendo poesie, ma solo dopo la fine di una lunga storia d’amore, compone la sua prima canzone ispirandosi proprio a questo tema. Nel 2014, all’età̀ di 23 anni, decide di trasferirsi in Italia raggiungendo sua madre e sua sorella. Parte con l’idea di trionfare nella musica e sfruttare il suo dono per la scrittura. In Italia si fa subito notare come eccellente ballerino e da lì̀ inizia a fare molti spettacoli entrando a far parte di noti format. Si crea negli anni un nome ed una identità̀ come Eris il ballerino. Ma la sua vera passione per il canto e la scrittura è sempre dietro l’angolo. Da lì̀ a poco, con il suo primo contratto discografico, pubblica “Sigueme”, singolo che lo lancia finalmente e ufficialmente nelle radio italiane riscuotendo un notevole successo tra pubblico e critica. Il nuovo singolo “Reggaeton Salvaje” è uscito il 25 Giugno 2021, distribuito da Universal Music.

https://www.instagram.com/eris_music/

https://www.facebook.com/therealeris

https://www.youtube.com/channel/UCB9O5WeuVry7JgClf1NkX5w

https://vm.tiktok.com/ZMeTPSsk9/

 

 

“SI ME VUÒ BENE ANCORA” è il nuovo singolo di ROSARIO MIRAGGIO

Disponibile in radio “SI ME VUÒ BENE ANCORA” il nuovo singolo di ROSARIO MIRAGGIO scritto da Fortunato Zampaglione e Francesco D’Alessio che lo ha anche prodotto per Studiounosound.

Il brano è il racconto di chi vuole ribellarsi ad una relazione finita nella convinzione che, spinti da un bene profondo, l’amore si ritrova trasformato in eterno. È una sfida a realizzare un amore che sembra impossibile, è la testardaggine che viene sulle paure e sulla resa. Un inno a ritrovarsi, con note di speranza che devono cancellare il passato per guardare futuro.

Ho voluto raccontare l’amore – dice Rosario Miraggio – perché l’amore è il motore di ogni cosa. Ed essendo il motore della nostra vita, è indispensabile per ripartire. E oggi, oggi più che in altri momenti, abbiamo bisogno di ripartire. Con la serenità, con i buoni sentimenti, con le gioie della vita. Ed io provo a raccontarle. E lo faccio come so fare, con la musica”

Qui il video: https://youtu.be/951Nw-2gBm4

“I protagonisti del video sono Rosario, un umile pescatore di Capri e una sua vecchia amica di infanzia, Raffaella, di famiglia ricca, che ha fatto carriera lontano da Capri – racconta il regista Max Castelli – La storia narra l’incontro tra i due protagonisti, dopo anni in cui si erano persi di vista, ed è incentrata sul divario sociale tra i due: da una parte Rosario è rimasto il ragazzo semplice e alla mano che era ai tempi della loro infanzia e non ha mai sentito la necessità di spostarsi dall’isola portando avanti il mestiere tramandatogli dal padre. D’altro canto, Raffaella, grazie alle possibilità economiche della famiglia, si è spinta aldilà dell’isola e ha intrapreso un’attività di prestigio, diventando una donna in carriera. Inizialmente tra i due protagonisti ci sarà una fase di imbarazzo, evidenziata dal ritrovarsi così diversi rispetto al passato, timidezza che verrà poi spezzata grazie ad un passo avanti fatto da Rosario, che la inviterà a fare un giro per rivivere i vecchi ricordi d’infanzia.”

Rosario Miraggio nasce a Napoli il 27/03/1986. Nel 2004 l’album “AMORE IN TRE PAROLE” gli apre le porte della scena musicale napoletana, dandogli l’opportunità di entrare da subito a far parte di un mondo in cui avrebbe potuto rivelare il suo destino. Nel 2007 Rosario pubblica l’album “MILLE PEZZI DI CUORE”, che contiene 10 brani e il pezzo portante di questo cd riscuote un notevole successo, “MALE” diventa subito un vero e proprio tormentone. La conferma del suo successo arriva quando Rosario duetta al Palamaggiò e all’Arena Flegrea con il suo mito: Gigi D’Alessio, il pubblico in delirio acclama e accompagna i due artisti sulle note di “MALE“.

Nel 2008 gli ottimi risultati ottenuti, danno la possibilità a Rosario Miraggio di pubblicare “PRENDERE O LASCIARE” su etichetta GGD PRODUCTIONS, distribuito da SONY BMG. Il singolo estratto dall’omonimo album “PRENDERE O LASCIARE” dà la possibilità all’artista di esibirsi d’avanti a milioni di telespettatori, sulle reti MEDIASET e RAI. Nel 2009 partecipa al festival di “PIEDIGROTTA” con la canzone “PRIMME E CE LASSÀ ACCUSSÌ” e duetta nella serata finale a PIAZZA DEL PLEBISCITO con Nino D’Angelo. Nel 2010 viene pubblicato “IL MIO SPAZIO NEL TUO TEMPO” che debutta in sedicesima posizione nella classifica dei dischi più venduti in tutta ITALIA. Nello stesso anno un concerto memorabile in uno dei posti più prestigiosi di Napoli “ROTONDA DIAZ” un palco da sogno col mare di fronte e 30.000 persone ad acclamare l’idolo indiscusso della città. In tutti questi anni esperienze uniche ed indimenticabili per il cantante che gli hanno permesso di girare l’Italia intera e buona parte dell’Europa. Nel 2012 la creazione del disco che racchiude l’entità del suo successo nel titolo “FORTEMENTE“. Il disco contiene “TI AMO E TI PENSO” il cui video ha oltre 24milioni di visualizzazioni su YouTube. La seconda traccia dal titolo “SENORITA” rappresenta l’opportunità di confrontarsi con un altro genere musicale e di mettere in bacheca un’altra collaborazione prestigiosa con artisti di fama internazionale come i CLUB DOGO il duo rapper più famoso d’Italia, anche questa song sarà cliccatissima su YouTube. “FORTEMENTE” è ancora oggi il disco più venduto nel settore. Il 2 dicembre 2014 è la data in cui viene pubblicato “MAI VIA“, album che contiene 15 tracce di cui una in collaborazione con GIGI D’ALESSIO. Il 26 dicembre realizza un grandissimo concerto al Palapartenope di Napoli, definito subito dopo un vero e proprio evento sold out. Il 31 dicembre 2014 in diretta su Canale 5 e su RTL102.5 partecipa come ospite nel programma di capodanno “Gigi D’Alessio and Friends“. Il 6 settembre 2015 è ospite allo strabiliante concerto Malaterra alla Reggia di Caserta, organizzato per la Terra dei Fuochi super ospite di Gigi D’Alessio. Importante collaborazione nel nuovo album “VERO” di Gué Pequeno, duettando nel brano “Come Me (Comm’a Me)”. Il 31 dicembre 2015 da Bari in diretta su Canale 5 e RTL102.5 ospite di nuovo nel programma di capodanno “Gigi D’Alessio and Friends“. Il 24 gennaio 2016 viene pubblicato “Dove Sarai” il nuovo singolo in duetto con Mr. Hyde. Rivelatosi un successo già prima della pubblicazione ufficiale grazie alle numerose visualizzazioni sui social del video di un breve live postato in anteprima, il brano in meno di 24h dall’uscita raggiunge il 6 posto della classifica nazionale di iTunes delle canzoni più scaricate della settimana. L’artista è citato numerose volte nel film “Troppo Napoletano” di Alessandro Siani, e una delle sue canzoni più celebri “Ti amo e ti penso” viene scelta come colonna sonora della scena finale. Unico artista ospite per la terza volta consecutiva nel programma di capodanno “Gigi D’Alessio and Friends” in diretta su Canale 5 il 31 dicembre 2016. Nel 2017 il concerto all’Arena Flegrea, produzione di Alessandro Siani e nel 2019 concreto al Palapartenope di Napoli. Siamo nel 2021 Rosario è entrato a far parte della Nazionale Italiana Cantanti e il 13 luglio arriva in radio il nuovo singolo.

 

https://www.facebook.com/rosariomiraggioofficial

https://www.instagram.com/rosariomiraggioiam/

https://www.rosariomiraggio.com/

 

“L’ammore ce abbraccia” è il nuovo singolo di MAVI

É in radio, sulle piattaforme e negli store “L’ AMMORE CE ABBRACCIA” il singolo di MAVI (L’n’R Productions/Artist First) scritto e arrangiato da Nando Mormone e Pino Perris, registrato e mixato al Blu Megaride Studio. Prodotto da Tunnel Produzioni Srl.

<< “L’ammore ce abbraccia” è un canto napoletano di grande sentimento che spero faccia sognare e innamorare tutti della mia terra – dice Mavi – la mia musica vi parlerà d’amore, con il desiderio che possa accarezzare e scaldare il cuore di chi mi ascolta, poiché l’amore sarà sempre l’unico motore della nostra vita.>>

Qui il video: https://youtu.be/fR7_jn8VrHU

L’amore cantato da una voce femminile autentica, quella di Mavi, melodica e al contempo graffiante, potente e delicata, racconta in lingua napoletana, l’amore che ci avvolge attraverso una canzone romantica: “L’amore ce abbraccia”. In un momento difficile, come quello che il mondo ha vissuto, vietando ogni forma di manifestazione di affetto, privando le persone dei gesti più espressivi d’amore come i baci e gli abbracci, questa canzone, scritta e musicata da Nando Mormone e dal Maestro Pino Perris, suona come un inno ai sentimenti semplici e quotidiani. Quello di Mavi è un progetto innovativo per il panorama musicale che propone un nuovo modo di cantare in napoletano, in cui si sposano il classico e il pop, tra tradizione e innovazione, in una visione di respiro internazionale, con un’interprete giovane ma con alle spalle una grande esperienza, che al suo debutto da solista dimostra tutto il suo talento e la sua grinta.

Mavi nasce a Napoli. Diplomata al liceo socio-psico-pedagogico, durante gli studi viene scritturata per il Musical “C’era una volta Scugnizzi” di Claudio Mattone e da lì comincia la sua carriera artistica. Dal 2012 al 2020 partecipa a “Made in Sud” su Rai2 con i SUD58, vocal band del programma, vantando collaborazioni con Enzo AvitabileRocco HuntClementinoGigi D’Alessio e Edoardo Bennato. Nel 2021 Mavi comincia un percorso da solista prodotta da Nando Mormone. “L’ammore ce abbraccia” anticipa il suo primo album “NAPOLETANA” di prossima pubblicazione.

 

https://www.facebook.com/MAVI-104457311899664/

https://www.instagram.com/mavi___real/

 

“NON TI DIMENTICHERÒ” è il nuovo singolo di DISTEFANO

È in tutte le radio, negli store e sulle piattaforme digitali “NON TI DIMENTICHERÒ” il singolo di DISTEFANO prodotto da Rolando D’Angeli per Don’t Worry.

Il brano immediato e nostalgico, è scritto da Distefano che ha curato anche gli arrangiamenti, suonato alle chitarre da Max Rosati, alle tastiere da Flavio Mazzocchi, al basso da Mario Guarini, alla batteria da Luca Trolli, ed è stato registrato al R&B  Recording Studio.

Nel comporre “Non ti dimenticherò” – dice Distefano – ho voluto attingere alla tradizione della musica leggera italiana e new indie, lavorando anche per realizzare un sound grezzo con sfumature rock. Grande protagonista rimane però la melodia, che come una prima ballerina, danza su evocativi giri armonici costituiti prettamente da accordi minori, accompagnando chi ascolta in un’atmosfera notturna, portandolo ad affrontare le proprie emozioni, nelle declinazioni più oscure. Nel testo c’è l’oscurità della notte, la fuga e il ritorno, la ricerca quasi inconscia di un alibi per quella dipendenza affettiva da un amore tossico. La lotta interiore e infine la resa, perché nonostante resti solo la cenere, quel fuoco brucia, resiste e non si spegne, pronto a divampare nuovamente  in un ripetersi infinito.>

Ho scritto e voluto interpretare questo brano per raccontare in prima persona la storia di una rapporto di dipendenza affettiva; ritengo questa tematica molto attuale; dal mio punto di vista è un problema molto comune soprattutto tra i giovani, che si trovano ad affrontare con entusiasmo, timore e inesperienza i primi rapporti di coppia o anche passioni ed emozioni nuove. Ma in qualche modo parlo anche della materialità dei sentimenti e dei rapporti vissuti troppo superficialmente, con un’attitudine quasi “consumistica”.

Qui il video: https://youtu.be/4j7fv9HcVhA

“Il brano evoca i suoni e le melodie delle canzoni d’amore della tradizione musicale italiana – afferma Fernando Alba che ha curato la regia – ho immaginato fin da subito un videoclip che oltre al playback, contenesse una storia parallela che potesse dare energia, calore ed espressione all’opera visiva. La narrazione della storia è affidata ad una giovane coppia che, attraverso il linguaggio artistico del ballo ed una elaborata coreografia fatta di passione e sensualità ispirata al tango, si ritrova a ballare sotto le luci stroboscopiche bianche e colorate, necessarie per simulare il tormento interiore che la canzone possiede, ma anche una forma artistica di temporale, che si lega perfettamente con il testo del brano.”

Distefano, al secolo Stefano Broglia, è un cantautore e compositore romano. Appassionato di musica, è cresciuto con il mito dei grandi cantautori italiani quali Modugno, De Gregori, Dalla, Venditti, Rino Gaetano. Fin da bambino, i suoi studi si sono focalizzati sul canto e la chitarra, entrando qualche anno più tardi, nel corso compositori C.E.T. di Mogol, dove conosce il pianista e docente Giuseppe Barbera. Nel 2008 partecipa, ancora giovanissimo, al suo primo concorso “Premio Mia Martini”, esibendosi con una cover di “Rimmel” di De Gregori; da lì inizierà la sua esperienza in giro per l’Italia, tra concorsi, festival e manifestazioni che lo vedrà protagonista su numerosi palchi quali Tour Music Fest, Castrocaro e molti altri, arrivando a partecipare al “SanremoLab – Accademia della canzone”, senza però, riuscire a qualificarsi. Ma il cambiamento importante nella carriera artistica di Distefano si avrà quando conosce il produttore e editore Rolando D’Angeli, con il quale intraprende un progetto discografico. A Luglio 2021 esce il primo singolo “Non ti Dimenticherò“.

www.instagram.com/distefano_music

www.facebook.com/distefanomusica