Tag: Youtube

“Senti Che Storia” è il nuovo singolo di Costanzo Del Pinto. Online il video

È in radio “SENTI CHE STORIA” il nuovo singolo di COSTANZO DEL PINTO (PLAYaudio/Azzurra Music), disponibile in digitale e il video su Youtube.

Senti che Storia è una richiesta d’amore. Il tentativo di un innamorato di riallacciare una relazione, ormai finita, rievocando i momenti trascorsi insieme. Una storia d’amore che si è esaurita per l’orgoglio dei due protagonisti che resta l’unico ostacolo da superare perché la ‘storia’ possa riprendere il suo corso.

Con “Senti Che Storia” ho cercato di raccontare la profonda nostalgia di un amore finito a causa dell’orgoglio dei due protagonisti – racconta Costanzo Del Pinto – con Antonello Carozza, con cui ho condiviso la stesura del testo e Cosmo Masiello, che mi ha coadiuvato negli arrangiamenti, abbiamo immaginato un affresco di emozioni contrastanti in cui molti possono riconoscersi. Quell’insieme di sentimenti che a volte attraggono e talvolta fanno respingere due persone che comunque provano sentimenti l’una per l’altra.>

Qui il video: https://youtu.be/Fm5sc4D8QY8

Il video racconta la distanza tra i due protagonisti di questa relazione di coppia ormai finita. Lei è oramai una figura distante legata ai ricordi dei bei momenti passati insieme ma oramai la sua vita ha preso nuove direzioni. D’accordo con Costanzo abbiamo cercato di visualizzare l’atmosfera melanconica del brano con una fotografia in cui i colori caldi si miscelano ai freddi per rimarcare la distanza tra la passione dei sentimenti e la realtà di una relazione che sembra ormai finita. Così mentre la protagonista sembra svolgere una sua quotidianità priva di catene e liberata da una relazione complicata, la sua controparte maschile, sembra persa in un deserto di ricordi e smarrita in una solitudine che fatica ad accettare. Il video è stato girato a Campobasso e dintorni.

Costanzo Del Pinto, cantautore pop rock, polistrumentista, nasce a San Giovanni Rotondo (FG) il 28 Novembre del 1992 ed è cresciuto a Portocannone, un piccolo paese in provincia di Campobasso. Nel Dicembre del 2001 a soli 9 anni, partecipa e vince un concorso canoro nel suo paese natale cantando musica italiana. Sin in da piccolissimo si diletta nel suonare qualsiasi strumento gli passi tra le mani (batteria, chitarra , basso, tastiere). Come batterista, nel 2003 a 11 anni, forma la sua prima band, gli Shotgun Blues. Nel 2008 arriva finalmente un progetto stabile denominato Sweet Children con il quale si avvicina definitivamente all’ Hard Rock. Con gli Sweet Children Del Pinto vince un concorso a Portocannone (CB) che gli permette di entrare per la prima volta in uno studio di registrazione, dove inciderà il suo primo singolo inedito. Nell’estate successiva vince un importante concorso canoro a Termoli (CB), dove gli viene offerta la possibilità di collaborare come cantante in varie tappe musicali in diverse zone dello Stivale.

A 19 anni incontra i Wings of Madness ed inizia per lui la collaborazione più gratificante della sua carriera da frontman di una band. La band vince diversi contest per emergenti in giro per l’Italia a partire dal Molisani Band Contest sino al secondo posto nel “Rock on Boat”, contest organizzato su una nave da crociera con finale sul palco centrale di Riccione e la band registra una demo di 5 brani chiamata “Young Experience“. Nel gennaio del 2012, come solista, arriva finalmente il primo premio Internazionale che dà al suo nome grande risonanza. Costanzo Del Pinto vince il 1° Premio ed il Premio Speciale come autore dei migliori inediti al Festival Internazionale “Speranze d’Europa” a Sochi (Russia) imponendosi con il punteggio più alto tra tutti i partecipanti e vincendo le tre sezioni del Festival, che ha visto coinvolgere circa 1500 giovanissimi artisti provenienti da tutto il mondo. A distanza di pochi mesi, nel Luglio 2012 a Jurmala (Lettonia) Costanzo conquista un grandissimo traguardo che gli regala un’importante popolarità in tutta la confederazione Russa: il secondo posto nel NEW WAVE 2012 (International Contest for Young Pop Singer), il più grande festival al mondo per giovani cantanti seguito da oltre 30 milioni di telespettatori di mezza Europa. In occasione della sua partecipazione al New Wave 2012 Costanzo incide il cd promo “Destinazione Via” con la collaborazione dell’amico e produttore artistico Antonello Carozza presso il Queens’ Academy Recording Studio e il contributo tecnico del fonico/chitarrista Manlio Moscarino. L’Ep contiene due inediti straordinari “Destinazione Via”, “Se Vuoi” e la cover rivisitata in chiave rock de “L’Italiano” di Toto Cutugno che già tanta fortuna ha portato a Costanzo, sia al festival New Wave che nei provini del Talent AMICI.  Dal 4 Gennaio 2013 arriva una nuova entusiasmante notizia ovvero quella che Costanzo entra come titolare nella classe di AMICI di Maria De Filippi 12. Dopo quasi 4 mesi nella scuola Costanzo entra ufficialmente nella fase del serale, di AMICI 2013 in squadra blu, capitanata dal direttore artistico Miguel Bosè. Il 13 Aprile lascia il programma sulle note di una splendida interpretazione di “Always” dei Bon Jovi. Da tutti Costanzo è considerato il primo vero Rocker di tutte le 12 edizioni di Amici. Il 10 Settembre 2016, dopo quasi 3 anni di fermo, viene pubblicato il nuovo singolo “Vivi Il Momento” accompagnato dal videoclip realizzato insieme al regista/filmmaker Carmine Scarinci. Nel Gennaio del 2017 Costanzo incontra Dodi Battaglia, storico chitarrista dei Pooh, con cui condivide ancora oggi il palco nelle vesti di vocalist. Il tour con Dodi lo vede protagonista in più di 150 concerti, live in teatri, piazze, palazzetti e club, registrando anche un CD/DVD live intitolato “E la storia continua”. Il primo giugno 2018 per Costanzo è un’altra grande avventura: il DODI DAY !, il memorabile concerto che festeggia oltre al compleanno di Battaglia, i suoi 50 anni di attività professionale, organizzato in una grande festa live sul palco con ospiti grandi artisti come: Marco Masini, Stefano D’Orazio, Fio Zanotti, Luca Carboni, Gigi D’Alessio, Mario Biondi, Enrico Ruggeri, Maurizio Solieri e tanti altri. Anche questa, registrata in CD/DVD live. Costanzo canta per 3 ore sul palco insieme a tutti gli artisti, che lo omaggiano entusiasti per la qualità delle performance impeccabili. I progetti discografici di Costanzo sono in moto e in una particolare fase di sviluppo, un disco è già pronto e durante la sua collaborazione con Dodi Battaglia, qualcosa sta bollendo in pentola, a breve ci saranno altre grandi notizie.

 

https://www.instagram.com/cost_delpinto/

https://www.facebook.com/CostanzoDelPintoOfficial

È in radio e in digitale il singolo d’esordio di iosonocorallo, “CORALLO”. Online il video

È in radio e in digitale il singolo d’esordio di iosonocorallo, “CORALLO” (Shakerarti), brano autobiografico e emotivo che nasce per dare voce a quella esigenza personale di far prevalere il proprio io più intimo ovvero la propria natura, fuori anche il video.

È un inno ad essere sempre se stessi anche se questo implica andare contro chi ci ha messo al mondo e che vorrebbe che l’amore fosse uno. La tematica centrale del brano è la mancata accettazione da parte dei genitori verso l’orientamento sessuale dei figli. Vi è un paradosso che viene sottolineato nel ritornello riguardo ai genitori che amano i loro figli ed insegnano loro ad amare ma, molto spesso, faticano ad approvare quelli che sono i destinatari dei loro sentimenti e, in casi più estremi, non riconoscono e non accettano l’identità sessuale dei figli che, allo stesso tempo, sono in attesa di un cenno di approvazione da parte dei genitori. La disapprovazione, comunque, non sarà abbastanza per cambiare un’identità ed un modo di essere.

Il titolo è omonimo del mio nome d’arte – afferma iosonocorallo – in quanto, la mia priorità attraverso il primo brano era quello di presentare caratteristiche della mia personalità e più in generale di alcuni aspetti della mia vita. La canzone è nata da un proficuo incontro tra Francesco Cianciola e Cristiana D’Auria e dalla volontà di voler subito fondere le nostre capacità artistiche attraverso la composizione di vari brani, il primo tra questi è ‘Corallo.”

Qui il video: https://youtu.be/8fLr5PAftP4

Il regista Enrico Acciani, ha scelto di tradurre metaforicamente il brano attraverso una partita di tennis tra padre e figlio durante i diversi step della crescita a partire dall’infanzia fino ad arrivare all’adolescenza. Nelle prime scene il bambino perde ripetutamente nel gioco fino a quando, in età più adulta, riesce a battere il padre e questo per voler rievocare quella volontà di volersi sentire all’altezza e di voler sconfiggere il padre stesso con il passare del tempo. Non a caso si è scelto il tennis, che rappresenta per eccellenza uno degli sport più meritocratici e ogni singola partita pone in evidenza la scansione del tempo. Inoltre, il regista, pur non essendo un amante del playback nei videoclip di oggi, ha ritenuto importante far interpretare all’artista il brano facendoglielo cantare in due situazioni differenti. Si tratta comunque di una storia personale che evoca delle espressioni di mimica facciale importanti che hanno migliorato le intenzioni comunicative del videoclip di cui ha curato la direzione della fotografia Francesco Ribezzo.

iosonocorallo nasce a Bari il 22 maggio del 1986. Ha studiato canto, chitarra, pianoforte ed improvvisazione jazz e sin dall’età di 21 anni ha trovato la sua vocazione all’insegnamento del canto. La sua formazione è stata particolarmente segnata dall’incontro con Loretta Martinez grazie alla quale ha intrapreso gli studi in didattica del canto moderno presso la sede VMS di Roma. Ha poi conseguito il diploma di laurea LLCM presso la West London University College of Music. Già da molti anni si dedica alla scrittura e alla composizione di brani e, successivamente, grazie all’incontro con Francesco Cianciola e Cristiana D’Auria è nata una forte collaborazione che ha permesso la nascita di un progetto discografico che vede la realizzazione di sei brani, tutti interamente dedicati a tematiche diverse tra di loro. Attualmente è anche insegnante e direttore della sede di Bari del Corso Accademico di canto pop VMS presso l’Accademia della Musica.

https://www.facebook.com/iosonocorallo/

https://www.instagram.com/iosonocorallo/?utm_medium=copy_link

 

Torna Storie di Musica di Alberto Salerno nuova puntata dal 14 gennaio ospite SHEL SHAPIRO

Storie di musica”, in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 14 gennaio, con ospite Shel Shapiro, in una chiacchierata sulla sua vita artistica, dove si racconterà dello storico gruppo The Rokes, di cui Shapiro era il frontman. A partire dagli anni Settanta, il cantante si afferma anche come arrangiatore e produttore per grandi nomi della musica italiana, come Mia Martini, Ornella Vanoni, Mina.

Nelle prime due stagioni protagonista la musica e le storie di Mango, Mia Martini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Laura Valente, Ivano Fossati, Morgan, Bruno Lauzi, Rino Gaetano, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Mietta,  Rettore, Francesco Gabbani, Grazia Di Michele, Gruppo Italiano, Toto Cutugno, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Aida Cooper e tanti altri, torna STORIE DI MUSICA con nuovi appuntamenti che possono essere seguiti a questo link: http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt, e dove ovviamente potrete rivedere quelli già realizzati.

 

http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt

https://www.facebook.com/Alberto-Salerno-270826933072401

https://www.instagram.com/alberto_salerno/?hl=it

https://twitter.com/albertosalerno1

 

“Il Pipistrello” è il nuovo singolo di Dadà

E’  in radio e in digitale  “IL PIPISTRELLO” il nuovo singolo di DADÀ (INCISI RECORDS) brano dalle sonorità Pop-Rock.

“Nell’eterna lotta tra il bene e il male, tra luce e oscurità, il pipistrello ci insegna a non avere paura perché anche nel buio si può volare, ‘Il Pipistrello’ è un inno alla libertà dalle proprie paure più profonde. Descrive così il suo primo singolo sul pianeta Terra, Dadà, l’artista più famoso di tutte le galassie finora da lui visitate.

Il videoclip de “Il Pipistrello”, per la regia di Manuel Guaglianone, è il primo episodio del format “La Canzone di Sid”. In questo primo episodio si narra l’avventura di Dadà alle prese con la liberazione di un prigioniero tenuto in custodia da “Jad”, l’imperatore bambino del pianeta “Splendora”. Il sovrano, che da più di 500 anni è alla ricerca della canzone perfetta per il suo animale preferito: il pipistrello, si lascerà convincere dalla melodia vincente di Dadà, liberando e consegnando il prigioniero misterioso al protagonista.

Davide Scudieri, in arte Dadà, nasce a Pescara è un autore, compositore e musicista italiano. I primi anni della sua vita li passa nel deserto del Sahara, cresciuto dal nonno Isaac in un’oasi Tuareg. In questa tribù, diventa conoscitore della musica nomade berbera, assorbendone le forme. Tornato dalla sua famiglia in Italia, l’integrazione nella società civilizzata occidentale è per Dadà un evento traumatico. Cambia numerose scuole per problemi disciplinari, smette di parlare e preferisce il pianoforte o la cima degli alberi al mondo esterno. Finito il liceo il suo amore per la filosofia lo spinge a compiere studi classici. Nel frattempo l’incontro con il maestro Fio Zanotti e la duratura collaborazione tra i due, permette a Dadà di perfezionarsi come artista. Nel mentre, gira tutta l’Europa suonando nelle principali capitali europee. Numerose sono le sue collaborazioni con vari artisti internazionali, tra cui MolokoAnna OxaAnna TatangeloRenato Zero per i quali ha composto brani. Nel 2007, Dadà segue l’intero tour “MPZERO” di Renato Zero nei principali stadi italiani, aprendo ogni singolo concerto esibendosi piano e voce con dei brani propri. Il suo rapporto con la musica è profondo e nel tempo decide di isolarsi dal mondo esterno per dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Un isolamento durato dieci anni da cui matura l’idea di creare ed esprimersi unicamente attraverso un personaggio di fantasia: Dadà, l’artista più famoso di tutte le galassie che ha finora visitato. È il protagonista del format “La Canzone Di Sid”, web serie disponibile su YouTube, che racconta le sue avventure alla scoperta e alla conquista della fama sul pianeta Terra, dove è ancora totalmente sconosciuto. “La Canzone Di Sid” è il mezzo per poter finalmente svelare al grande pubblico l’intero progetto discografico di Dadà, frutto del decennale isolamento dell’artista.

Il 7 gennaio 2022 pubblica “Il Pipistrello” il suo nuovo singolo.

https://www.facebook.com/Dad%C3%A0-106561741903682

https://www.instagram.com/lacanzonedisid/

https://www.youtube.com/channel/UClBBsN7D4eibN6ODM46EGiQ

 

“Vite Parallele” è il nuovo singolo di Damiano Ruggiero

Dal 7 gennaio in radio, “VITE PARALLELE” il nuovo singolo di Damiano Ruggiero tratto dal suo album “INVINCIBILE” già disponibile in digitale.

“Vite Parallele” è un brano audace e vero, con cui vorrei mostrare una parte diversa di me; chi mi conosce è abituato a ballad romantiche e sentimentali, con questo brano ho voluto parlare di altro, di una tematica in cui tutti possono rispecchiarsi, con un mood musicale insolito e – dice l’artista – ho scelto per due motivi questo brano, che ho scritto, per lanciare il mio album. Il primo è perché si tratta di una storia di vita comune, una di quelle in cui ci si può immedesimare facilmente. Capita a molti, anche a chi non lo ammette, di iniziare frequentazioni passionali senza vincoli, ma con la consapevolezza, da parte di uno dei due, o di entrambi, che alla fine si cederà e ci si legherà sentimentalmente. “Vite parallele” rappresenta proprio la circostanza di due persone che, dopo essersi abbandonate alla passione, decidono di troncare e di vivere in maniera parallela, con l’idea che il soggetto meno forte tornerà dall’altro, e ritorneranno ad accogliere l’istinto.  Il secondo motivo è perché avevo il desiderio di mettere in luce, un lato di me, finora mai palesato, avevo voglia di far vedere una sfaccettatura diversa, sia dal punto di vista testuale che musicale.>

Qui il video: https://youtu.be/f8h7j6BeUHE

< “Il video di “Vite Parallele” è stato curato da Antonio Ciarciello con il quale – prosegue Damiano – ho curato anche la regia, che oltre ad assecondarmi in ogni idea, ha saputo dare la giusta impronta, quella che desideravo, grazie anche all’ausilio di Giosi Rosiello, star del video che è  stato girato interamente a Foggia, in una zona residenziale. Inevitabile la successione di aneddoti simpatici, durante le diverse ore di ripresa. Dal vento che non ci ha dato tregua, ai cani randagi che nelle scene in auto mi hanno inseguito, fino alle scene nella terra, intorno al fuoco a mezzanotte, tra polvere e fiatone, perché per quelle immagini avevamo il “tempo contato” e abbiamo rifatto quella sorta di danza/lotta diverse volte consecutivamente. È stato tutto davvero bello, però!>

 

Il brano è contenuto nell’album “INVINCIBILE” e questa è la tracklist:

 

INVINCIBILE (CONTINUANDO DA QUI) feat Andy

ANCORA NOI

I WILL FIGHT

SARÒ PER TE

TI AMO LUNEDÌ

JE REGRETTE RIEN

IRREPARABILMENTE

VITE PARALLELE

IO NON CHIEDO ALTRO CHE TE

 

Damiano Ruggiero pugliese, muove i primi passi nella musica all’età di 4 anni partecipando ad un concorso canoro del suo paese (Borgo Tressanti). Negli anni affina la sua passione e scrive i brani che porta in giro esibendosi con esperienze live di palco durante i tour in Puglia con Bianca Atzei e Anna Tatangelo nel 2017. Molte sono le partecipazioni a casting per Bravo BravissimoPremio Mia MartiniCantagiroMusicultura e altri. Frontman di diverse band pop pop/rock, corista nella Tribute band di Mina, voce della Tribute band di Sting, voce maschile di diverse Orchestre pugliesi. Protagonista del Musical “Aladin” di Stefano D’Orazio, nel ruolo di Aladin dal 2013 al 2017 con la regia di Officina delle Idee al Teatro del Fuoco, al Teatro Umberto Giordano (Foggia) e Casa Matteo Salvatore (Apricena). Nel 2017 partecipa alle selezioni di Sanremo Giovani Nuove Proposte ed è semifinalista ad Area Sanremo nel 2018, occasioni in cui ha presentato brani tratti dall’autoproduzione di un album di inediti. Protagonista nel 2018 all’ RDS Marathon Music organizzato da RDS e Emporio Armani a Milano. Protagonista nel Musical inedito “Il Miracolo Delle Nuove Ali” con l’orchestra sinfonica metropolitana di Bari nel 2019. Attualmente voce dei seguenti progetti: Mod Sound BandBeat Ska#DLounge Project e Seven Days String Tribute 4etIl primo gennaio 2022 lancia il suo album “INVINCIBILE” che dedica al Padre recentemente scomparso e da cui ha sempre avuto appoggio per la sua carriera musicale.

  

https://damianoruggieromusic.wordpress.com/

https://www.instagram.com/damy3.0/

https://www.facebook.com/damianoruggieromusic

https://www.youtube.com/channel/UCRjCBC5h29QhsOazgZDJeUw

https://twitter.com/Real89Damiano

https://www.tiktok.com/@damy3.0?lang=it-IT

 

È in radio “DANCE” il nuovo singolo di Eris e da oggi anche in video su YouTube.

È in radio “DANCE” il nuovo singolo di Eris, scritto con Simone Cerratti (Skyvi), già disponibile in digitale (Incisi Records / Believe) e da oggi anche in video su Youtube.

Dopo il successo di “Reggaeton Salvaje” Eris presenta il suo nuovo singolo trasportandoci letteralmente in discoteca infatti “Dance” è un ibrido tra reggaeton e dance pop con un testo spensierato che invita al divertimento e dà il via a futuri progetti che vedranno Eris coinvolto in nuove sfide musicali e bizzarre contaminazioni.

Non è importante l’età o il colore della pelle – spiega l’artista – lo scopo è ballare liberandoci da ogni pensiero senza aver timore di mostrarci per quel che siamo.”

Dalle solite congetture sempre presenti, alle affermazioni convenevoli adottate dalla società, la Donna, con fare accattivante ed intraprendente, diviene materia prima ed elemento fondamentale all’interno del video – afferma il regista Manuel Guaglianone – Donna libera di esprimersi nelle sue forme più eccitanti e provocanti diviene essere nato per il compiacimento proprio e dell’uomo che, in questo video, non lascia in dubbio alcun particolare. Estremamente energico e sensuale, ballerete a ritmo di Dance.”

Qui il video: https://youtu.be/ibrRVI_d1-U

Eris Ernesto Castro Molina è nato il 21 Aprile 1991 nella città di Marianao, Habana- Cuba. Già nella sua prima infanzia scopre la passione per la musica, tanto che all’età di 12 anni partecipa al suo primo casting presso la scuola di musica ”A. G. Caturla” di Cuba. In questo periodo viene soprannominato, dai suoi amici, “El sinsonte” poiché camminava per strada cantando a squarciagola canzoni dei grandi artisti. Inizia scrivendo poesie, ma solo dopo la fine di una lunga storia d’amore, compone la sua prima canzone ispirandosi proprio a questo tema. Nel 2014, all’età di 23 anni, decide di trasferirsi in Italia raggiungendo sua madre e sua sorella. Parte con l’idea di trionfare nella musica e sfruttare il suo dono per la scrittura. In Italia si fa subito notare come eccellente ballerino e da lì inizia a fare molti spettacoli entrando a far parte di noti format da discoteca. Si crea negli anni un nome ed una identità come Eris il ballerino. Ma la sua vera passione per il canto e la scrittura è sempre dietro l’angolo. Da lì a poco, entra nel roster artisti di Incisi Records, dove nasce “Sigueme”, singolo che lo lancia finalmente e ufficialmente nelle radio italiane riscuotendo un notevole successo tra pubblico e critica. A Giugno 2021 pubblica il singolo estivo “Reggaeton Salvaje” distribuito da Universal Music. Notevole è il successo del videoclip che vede Eris lanciarsi con un paracadute da più di 4000 metri di altezza. Il suo nuovo singolo “Dance”, distribuito da Believe, ci catapulterà in discoteca per ballare e divertirci senza alcun freno.

https://www.instagram.com/eris_music/
https://www.facebook.com/therealeris

 

 

Beppe Vessicchio ospite nella nuova puntata di “Storie di musica” di Alberto Salerno

Nuova puntata di “Storie di musica”, sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 10 dicembre con un grande ospite: Giuseppe “Beppe” Vessicchio. Salerno lo definisce “il musicista numero uno di Sanremo”, e il suo racconto partirà il proprio dal Festival, di cui è una presenza assidua dal 1990. Vessicchio, inoltre, spiegherà il suo personale rapporto con la musica e del modo in cui la musica deve adattarsi alla parola, creando una poetica unica per ogni canzone.

Nelle prime due stagioni protagonista la musica di Mango, Mia Martini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Laura Valente, Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Rino Gaetano, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Mietta,  Rettore, Francesco Gabbani, Grazia Di Michele, Gruppo Italiano, Toto Cutugno, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Aida Cooper e tanti altri.

Ogni settimana torna STORIE DI MUSICA con nuovi appuntamenti che possono essere seguiti a questo link: http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt, e dove ovviamente potrete rivedere quelli già realizzati.

 

http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt

https://www.facebook.com/Alberto-Salerno-270826933072401

https://www.instagram.com/alberto_salerno/?hl=it

https://twitter.com/albertosalerno1

 

Nella nuova puntata di Storie di Musica Saturnino Celani storico bassista di Jovanotti ripercorre la carriera del cantautore

Nella prossima puntata di “Storie di musica”, in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 3 dicembre, verrà ripercorsa la carriera musicale di Jovanotti, con la partecipazione del suo bassista Saturnino Celani. Insieme dal 1991 con l’album “Una tribù che balla”, si arriverà ai grandi successi del cantautore, come “Mi Fido di Te”, “Fango” e “Le Tasche Piene di Sassi”, pezzo tra i preferiti di Alberto Salerno.

Nelle prime due stagioni protagonista la musica di Mango, Mia Martini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Laura Valente, Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Rino Gaetano, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Mietta, Rettore, Francesco Gabbani, Grazia Di Michele, Gruppo Italiano, Toto Cutugno, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Aida Cooper e tanti altri, torna STORIE DI MUSICA con nuovi appuntamenti che possono essere seguiti a questo link: http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt, e dove ovviamente potrete rivedere quelli già realizzati.

 

 

Roberto Manfredi sarà l’ospite della nuova puntata del programma “Storie di Musica” di Alberto Salerno

Sono online le nuove puntate di “Storie di musica”, in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno e da venerdì 19 novembre, ospite Roberto Manfredi che racconterà dell’album “Un gelato al limon”, il terzo del cantautore Paolo Conte, con cui ottenne un enorme successo. Manfredi, produttore del disco, racconta tutti gli aneddoti legati all’album e ai brani presenti in esso.

Nel canale YOUTUBE troverete anche le puntate precedenti, una dove si ripercorrerà la storia del grande cantautore Rino Gaetano. Rodolfo “Foffo” Bianchi, storico produttore italiano, racconterà il suo incontro e la sua collaborazione con Rino Gaetano alla RCA; l’altra con Franco Daldello, tra i fondatori della Numero Uno, che con Alberto Salerno parlerà di Luigi Tenco, a partire dall’incontro tra Daldello e Tenco alla Dischi Ricordi.

Nelle prime due stagioni protagonista la musica di Mango, Mia Martini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Laura Valente, Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Rino Gaetano, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Mietta,  Rettore, Francesco Gabbani, Grazia Di Michele, Gruppo Italiano, Toto Cutugno, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Aida Cooper e tanti altri, torna STORIE DI MUSICA con nuovi appuntamenti che possono essere seguiti a questo link: http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt, e dove ovviamente potrete rivedere quelli già realizzati.

http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt

https://www.facebook.com/Alberto-Salerno-270826933072401

https://www.instagram.com/alberto_salerno/?hl=it

https://twitter.com/albertosalerno1

 

In radio il nuovo singolo di NONOSTATO “Non ho stato bene mai” feat. Taris. Online il video

In radio e in digitale “NON HO STATO BENE MAI” feat. Taris il singolo di NONOSTATO (HOOPMUSIC) prodotto da Prodby, di cui è disponibile da oggi il video su Youtube.

La dichiarazione di Nonostato riguardo al suo brano: “Non ho stato bene mai. Ho stato, tipa, di musika non ho rotto questo nani mai!

Qui il video: https://youtu.be/9h6oJzdxDoI

Il regista Simone Sadocco parlando del video: <Ho immaginato la regia e la direzione della fotografia di “Non ho stato” come un trait d’union tra Settecento e trap contemporaneo. Un’idea illuminante, un’esperienza rivoluzionaria che ha stuzzicato sin da subito la mia fantasia: il galateo di palazzo soffocato da una natura mascherata, la cipria sostituita dai tatuaggi e le calde luci dei lumi annientate da psichedelici rossi e blu.  Oggigiorno la musica cambia, cambiano le regole, cambiano gli ausiliari dei verbi, sono cambiate le persone. Sembra che si sia dimenticato ciò che siamo stati, forse perché “non ho stato” mai.>

Nonostato ha 26 anni ed è di Novara, la madre ha origini scozzesi mentre il padre lavora in una nota industria tessile della città. Ha sempre avuto un rapporto conflittuale con i suoi genitori che ne hanno sempre ostacolato la carriera musicale, anche per questo motivo non si espone con nome e cognome e si nasconde dietro trucco, pseudonimo e costumi d’epoca. Nonostato convive con la dislessia è laureato in scienze della formazione primaria. Nonostato è appassionato di dantistica, pratica moto d’acqua e free climbing. Pur collaborando da tempo con musicisti e trapper della zona ha deciso di pubblicare solo ora un brano a suo nome: “NON HO STATO BENE MAI”, prodotto da PRODBY con il featuring di TARIS. Il brano nasce da un’improvvisazione di musica e testo in free style e mette in luce tutte le contraddizioni linguistiche dell’uomo moderno.

https://www.instagram.com/nonostato/

https://bfan.link/non-ho-stato-bene-mai-1