HOME

Torino, chiude lo stabilimento del caffè Hag: 57 licenziamenti



Fino a un po’ di anni fa era il decaffeinato per antonomasia, ora l’azienda trasferisce la produzione all’estero. I sindacati dichiarano lo stato di agitazione


Fino a qualche anno fa nei bar di tutta Italia per chiedere un caffè decaffeintao bastava dire “un Hag”, complice anche un’ultradecennale campagna pubblicitaria e un marketing molto attento alla forma in cui veniva servito il caffè decaffeinato. Molti ricorderanno la tazzina arancione con il logo “Caffè Hag” ben visibile al centro. Ma nel corso degli anni tutti produttori di caffè hanno cominciato a produrre il decaffeinato minando così l’esclusiva Hag che risaliva al 1905. Ora che nei bar la tazzina arancione non si vede più, il gruppo Jde chiude il sito produttivo di Andezeno (vicino a Torino) l’unico in Italia, e trasferisce la produzione nelle altre fabbriche europee. La società, presente sul mercato italiano con un altro marchio storico, quello del caffè Splendid, ha aperto la procedura di licenziamento per tutti i 57 dipendenti. I sindacati Uila e Flai hanno proclamato lo stato di agitazione.

0 comments on “Torino, chiude lo stabilimento del caffè Hag: 57 licenziamenti

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: