torna-american-gigolo,-ma-in-versione-seriale-e-con-jon-bernthal

Torna American Gigolò, ma in versione seriale e con Jon Bernthal

L’attore di The Walking Dead e The Punisher dà il volto a Julian Kay, il personaggio che all’inizio degli anni ’80 ha lanciato la carriera di Richard Gere

american gigolò

È rimasto nel limbo per sette anni. Ora il canale americano Showtime ha sbloccato il progetto e ordinato una serie di 10 episodi tratta dal film cult American Gigolò. Diretto da Paul Schrader (Cortesie per gli ospiti, The Canyons) e prodotto da Jerry Bruckheimer, uscì nel 1980 e lanciò la carriera di Richard Gere, che interpretava il sensuale ed elegante – vestito Giorgio Armani – escort Julian Kay, coinvolto in alcune vicende criminali dopo essersi innamorato della moglie di un senatore. La nuova produzione sarà una reinterpretazione contemporanea di quella storia.

Julian Kaye, il protagonista, avrà il volto di Jon Bernthal, noto per i suoi ruoli in The Walking Dead e The Punisher. Lo ritroveremo 15 anni dopo il suo arresto per omicidio, mentre cercherà di reintrodursi nell’industria del sesso di Los Angeles e si metterà sulle tracce della verità su chi l’abbia incastrato spedendolo in prigione. Proverà poi a riconnettersi con il suo unico grande amore Michelle (Gretchen Mol di Broadwalk Empire).

A scrivere la serie di American Gigolò sarà David Hollander, già produttore dell’acclamata Ray Donovan, mentre Bruckheimer tornerà fra i produttori. Nel cast anche Rosie O’Donnell, Lizzie Brochere, Gabriel LaBelle, Leland Orser e Wayne Brady. Questo progetto non è il solo che prevede lo spolvero di vecchi cult: Paramount+ (il servizio streaming del gruppo Viacom Cbs, che possiede anche Showtime) ha in programma i reboot – sempre in chiave seriale – di Love Story, Attrazione fatale e Flashdance.

%d bloggers like this: