tra-il-veneto-senza-vino-e-una-setta-misteriosa,-ecco-le-uscite-a-fumetti-della-settimana

Tra il Veneto senza vino e una setta misteriosa, ecco le uscite a fumetti della settimana

La prima settimana di settembre si apre interamente all’insegna dei fumetti Made in Italy.

Graphic novel horror, autori esordienti, antologie dal sapore indie e un nuovo esperimento di magazine dedicato ai manga europei e visti da una prospettiva italiana: ecco i migliori comics da oggi disponibili nelle librerie, fumetterie e nei negozi online.

1. Trentatré raggi ionizzanti, di Claudio Marinaccio

Una vita come tante. Una storia vera, purtroppo come tante. A 36 anni Claudio è sposato, ha un figlio, lavora e gioca a calcetto.  Tutto cambia quando scopre di avere un tumore maligno, aggressivo e rarissimo. Inizia così un viaggio duro, doloroso e a tratti assurdo in un nuovo mondo, fatto di operazioni, controlli, chemioterapia, incontri con medici, pazienti e parenti.

La graphic novel di Claudio Marinaccio è una storia autobiografica che mette in discussione la retorica della “lotta personale” contro il cancro. Non un nemico da sconfiggere, ma una malattia spaventosa e debilitante, contro cui si può soltanto schierare la speranza di guarire e di tornare, prima o poi, a una vita normale.

Un fumetto che con ottimismo e sincerità riesce a raccontare il viaggio attraverso un incubo personale (Feltrinelli Comics, 112 pp, 15,20 euro).

2. Le origini della paura, di Mariano Rose, Alessandro Saiu

Anno 1693. Nicholas Heinrich, studente inglese, viene condannato al rogo per eresia e omicidio dagli abitanti di Ebol Town, cittadina sconvolta da una serie di sanguinosi delitti. Mr. Gulguvit, cronista di sua maestà, è inviato in missione dal Visconte locale per indagare sul caso prima che si verifichi un linciaggio pubblico.

La sua visita, però, sarà funestata dall’odio dei popolani per qualsiasi straniero, e dalle visioni e dai racconti di atti orribili compiuti da una misteriosa setta. Chi o cosa si nasconde veramente dietro l’odio che pervade Ebol Town?

Un horror gotico, in bianco e nero, ambientato nell’universo dei miti cosmici di H. P. Lovecraft (edizioni Npe, 160 pp, 16,90 euro).

3. Diabolik. L’ombra del padre, di Enrico Lotti, Alessandro Mainardi, Pierluigi Cerveglieri

L’orgoglio può giocare dei brutti scherzi. Soprattutto se c’è di mezzo Diabolik. Marco è un giovane che sviluppa sistemi di sicurezza, ma suo padre non ha alcuna stima per lui o per le sue capacità imprenditoriali. Per riscattarsi ai suoi occhi, e per avere finalmente il coraggio di chiedere in sposa la fidanzata Vanessa, Marco ha un’idea molto pericolosa. Farà trapelare la notizia dell’arrivo di una gemma preziosissima, ben sapendo che il Re del Terrore non potrà resistere alla tentazione di organizzare un furto.

Il piano di Marco è semplice: dimostrare che i suoi sistemi di sicurezza sono così avanzati che neanche Diabolik può aggirarli, e riuscire così a catturare il leggendario ladro. Ma Marco ha sottovalutato il genio criminale e la sua complice e compagna Eva Kant.

L’inedito di settembre di Diabolik è una classica avventura nello spirito delle sorelle Giussani (edizioni Astorina, 120 pp, 2,80 euro).

4. Rumatera. Imbrecanati nello spaziotempo, di AA. VV.

I Rumatera, scanzonata band rock-punk della provincia veneta, partono per una folle avventura a bordo di un trattore spazio-temporale.

Rocky Gio, Bullo, Gosso e Sciukka si ritrovano in un mondo post-atomico alla ricerca del Santo Grill che può salvare il mondo con un barbecue; incontrano un Papa veneto che utilizza in modo poco canonico il vino sacramentale; si ritrovano a suonare musica neomelodica dinanzi a un pubblico napoletano; e, orrore degli orrori, finiscono in un Veneto dove il possesso e la vendita di alcolici sono banditi per legge.

Un divertissement che piacerà ai tanti fan della band resa celebre dalle canzoni in dialetto veneto, con un’interessante carrellata di disegnatori italiani dal panorama indie (edizioni Becco Giallo, 144 pp, 17,10 euro).

5. Senpai Plus 1, AA. VV.

Chiudiamo con un nuovo magazine italiano dedicato al mondo dei manga: 240 pagine fitte fitte di interviste, rubriche, pillole di cultura manga, e ovviamente sei fumetti in stile nipponico.

Si parte con Backhome, manga spagnolo a tema mostri, Kamo, opera svizzera che reinterpreta il classico tema dei combattimenti a suon di magia, e poi ancora gli italiani Black Suit Love, Wasabi, Kimerya, Rock’n’Punch Riders (che prosegue con la seconda puntata dopo il numero zero del magazine).

Un esperimento in stile Shonen Jump che cerca, coraggiosamente, di avere successo dove tanti hanno fallito, andando a pescare dai migliori talenti del manga all’europea (edizioni MangaSenpai, 240 pp, 5 euro).

 

The post Tra il Veneto senza vino e una setta misteriosa, ecco le uscite a fumetti della settimana appeared first on Wired.

%d bloggers like this: