Tragedia infinita: bimbo di 6 anni uccide la sorellina di 13 giorni. “Tutta colpa della mamma, quel che ha fatto è assurdo”

tragedia-infinita:-bimbo-di-6-anni-uccide-la-sorellina-di-13-giorni.-“tutta-colpa-della-mamma,-quel-che-ha-fatto-e-assurdo”


La cronaca degli Stati Uniti è sempre più nera. L’ennesimo omicidio domestico è al centro dell’attenzione mondiale. La vicenda ha dell’incredibile: un bambino di appena 6 anni è stato in grado di uccidere la sorellina che aveva solo 13 giorni di vita. Il tutto è avvenuto in assenza della madre, che li aveva lasciati da soli in un pulmino per quasi 2 ore. Ecco perché la donna è stata accusata di omicidio colposo e di aver trascurato la piccola di 13 giorni.

La cauzione fissata dal giudice per la madre della vittima è di 100.000 dollari. La vicenda ha dell’incredibile. Lo sceriffo della contea di Pinellas, Bob Gualtieri, ha raccontato in tribunale la dinamica della vicenda. Proprio tramite il suo racconto è stato possibile capire quanto la madre sia effettivamente la maggiore responsabile di quanto accaduto, sebbene durante l’aggressione fosse assente. Quello che poi si è trasformato in omicidio poteva non essere un omicidio. A rendere il tutto ancora più sconcertante è il fatto che l’aggressore sia un bambino di 6 anni.

La madre della vittima ha 65 anni e ora si ritrova a dover rispondere alle accuse di omicidio colposo. Ha lasciato per quasi 2 ore i suoi figli in macchina con finestrini e porte chiuse. Oltre alla bambina di 13 giorni e al bambino di 6 anni, c’era anche un terzo figlio di 3 anni. La donna è entrata in un negozio e nel frattempo il piccolo di 6 anni ha iniziato a picchiare fortemente la sorellina neonata per cercare di placare il suo pianto. La bambina è stata sbattuta ripetutamente anche contro il pavimento del van. Dopo l’aggressione, riportava gravi condizioni fisiche ma non era ancora morta.

Leggi anche: Omicidio Sarah Scazzi, confessione choc: “Ecco perché l’hanno uccisa”. Dopo anni si scopre il movente

Quando la mamma è tornata al pulmino, il figlio di 6 anni ha confessato quello che aveva appena fatto. Da questo momento in poi, il comportamento della donna ha effettivamente portato alla morte della neonata, trasformando l’aggressione in un omicidio. Infatti, prima di tornare a casa ha iniziato a vagare senza meta per ben 2 ore. La cosa più saggia ed immediata da fare era portare la vittima di corsa all’ospedale. Durante le 2 ore di vagabondaggio, la situazione già critica della neonata è completamente degenerata. La mamma ha poi chiesto aiuto ad una vicina infermiera, che ha chiamato i soccorsi e la polizia. Arrivata in ospedale, la piccola era già morta.

Stando alle parole dello sceriffo Bob Gualtieri, la vicenda a cui ha assistito è stata la più assurda di tutta la sua carriera lavorativa. Il bambino di 6 anni che ha aggredito la sorellina neonata non sarà incriminato né reso responsabile dell’omicidio. Dalle indagini è emerso che la madre lasciava spessissimo i figli da soli ed abbandonati a se stessi. Quello del bambino è stato riconosciuto come un gesto consequenziale alla noncuranza della madre.  La donna inoltre è un volto noto essendo apparsa in tv nel programma “sono incinta ed ho più di 55 anni”. Era riuscita infatti ad avere la piccola vittima grazie all’inseminazione artificiale. Seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM 

Tragedia infinita: bimbo di 6 anni uccide la sorellina di 13 giorni. “Tutta colpa della mamma, quel che ha fatto è assurdo” scritto su Più Donna da Imma Bartolo.

0 comments on “Tragedia infinita: bimbo di 6 anni uccide la sorellina di 13 giorni. “Tutta colpa della mamma, quel che ha fatto è assurdo”

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: