GOSSIP

Tragedia sul lavoro, operaio paga con la vita: il nobile gesto familiare

tragedia-sul-lavoro,-operaio-paga-con-la-vita:-il-nobile-gesto-familiare

È morto all’ospedale San Carlo di Potenza dopo cinque giorni dall’incidente nel cantiere in cui lavorava: Antonio Laterza, 46 anni, non ce l’ha fatta.

Ponteggio cantiere edile
Ponteggio (Foto di bernswaelz da Pixabay)

Negli ultimi giorni il nostro Paese è segnato da un numero massiccio si morti bianche sul lavoro, da Pavia a Brescia, passando per Treviso sino a Potenza.

Ieri infine la notizia della morte sopraggiunta per un operaio ricoverato in gravi condizioni cinque giorni fa a seguito di un grave incidente sul posto di lavoro. L’uomo, Antonio Laterza di 46 anni residente a Chiaromonte in provincia di Potenza, sposato e con un figlio, è l’ultima vittima del lavoro nella regione.

È deceduto venerdì in tarda serata all’ospedale San Carlo di Potenza a seguito delle complicanze riportate dopo la caduta avvenuta nel cantiere in cui lavorava.

La famiglia dell’operaio ha deciso di ricordare l’uomo con un gesto d’amore

La dinamica dell’incidente è ancora da chiarire da parte degli inquirenti ma dalle prime ricostruzioni di è appreso che Antonio quel 31 maggio è caduto dall’impalcatura in cui si trovava per lavorare.

Elisoccorso

Era operaio da diversi anni presso l’azienda CeP Costruzioni S.r.l., di proprietà dell’assessore alle Attività produttive della Regione Basilicata, Francesco Cupparo che si trova al confine con Francavilla in Sinni.

Viene trasportato immediatamente all’ospedale del capoluogo in eliambulanza ma le sue condizioni appaiono subito critiche, fino al tragico epilogo della morte sopraggiunta.

Nonostante il dolore della scomparsa dell’uomo, la famiglia dell’operaio ha deciso di donare gli organi presso l’ospedale di Potenza. I sanitari hanno comunicato che ne beneficeranno tre pazienti lucani che erano in lista per il trapianto di reni e fegato.

LEGGI ANCHE —> Strage di Stresa-Mottarone, il VIDEO dei dettagli del pre-impatto: immagini sconvolgenti

LEGGI ANCHE —> Denise Pipitone, l’ex magistrato parla del caso: chi potrebbe averla salvata

I vertici sindacali hanno già fatto sentire la loro voce e nel comunicato emanato si legge: ”E’ giunto il momento che la sicurezza sui luoghi di lavoro diventi, anche in Basilicata, una vera e propria missione istituzionale”.

Sul caso, intanto, la procura di Lagonegro ha aperto un fascicolo al fine di chiarire le dinamiche dell’incidente, ed eventuali responsabilità sull’accaduto.

%d bloggers like this: