cronaca

Twitter sta pensando di etichettare i nostri tweet in base a quanto sono corretti

twitter-sta-pensando-di-etichettare-i-nostri-tweet-in-base-a-quanto-sono-corretti

La piattaforma sta sperimentando un sistema di etichette e link per segnalare agli utenti quando i loro tweet non sono accurati e fornendodogli anche informazioni aggiuntive

(foto: Pixabay)

Twitter sta continuando a sperimentare metodi per minimizzare la misinformazione e le notizie false che circolano sulla propria app. L’ultima trovata del social network di Jack Dorsey per combattere questo problema consisterebbe in un sistema di etichette che segnalano agli utenti quanto si avvicinano alla verità nei loro tweet, e fornendo loro un contesto maggiore, secondo quanto ha anticipato la ricercatrice Jane Manchun Wong.

Per quanto ne sappiamo finora le etichette in questione che il nuovo sistema assocerà ai tweet sono “Get the latest, Stay informed, e Misleading”, cioè rispettivamente “Scopri le ultime”, “Informati” e “Fuorviante”. A seconda di quanto le informazioni riportate nei 280 caratteri sono accurate e veritiere il social etichetterà il tweet come più o meno affidabile, fornendo anche un link a informazioni maggiori per contestualizzare, e migliorare, quanto scritto. Il collegamento dovrebbe rimandare a una pagina curata da Twitter o a una fonte esterna controllata, come nel caso delle elezioni presidenziali americane o delle informazioni su Covid-19.

Twitter is working on three levels of misinformation warning labels:

“Get the latest”, “Stay Informed” and “Misleading” pic.twitter.com/0RdmMsRAEk

— Jane Manchun Wong (@wongmjane) May 31, 2021

Wong, che aiuta gli ingegneri informatici provando funzionalità ancora in fase di sviluppo, ha postato ieri su Twitter uno screen dell’esperimento che ha fatto per testarle. Al suo tweet che diceva “Ho sniffato 60 grammi di monossido di di idrogeno e non mi sento molto bene ora”, l’algoritmo ha associato l’etichetta “Scopri le ultime”, proponendo informazioni sull’acqua

Dopo aver scritto “tra 12 ore, l’oscurità calerà in alcune parti del mondo. Resta sintonizzato”, è comparsa l’etichetta “Rimani informato” che invita a saperne di più sul concetto di fuso orario. Mentre quando ha provato a sfidare Twitter con il sillogismo fallace “noi mangiamo. Le tartarughe mangiano. Quindi siamo tartarughe”, Twitter ha bollato come “fuorviante” il suo post, osservando che si trattava di un errore logico.

La funzione, ancora in fase di sperimentazione, cerca in questo modo di limitare la disinformazione attraverso la segnalazione dell’accuratezza e fornendo maggiore contesto. Tuttavia, scrive su Gizmodo la giornalista Alyse Stanley anche questo sistema solleva preoccupazioni sulla censura, per esempio pensando al modo in cui Twitter ha moderato recentemente le voci palestinesi durante il conflitto con Israele. “Gli algoritmi di Twitter hanno fallito prima e non c’è dubbio che etichettare erroneamente verità scomode come «notizie false» potrebbe avere ripercussioni durature”, ha aggiunto Stanley.

Twitter non ha ancora commentato ufficialmente la notizia ma Yael Roth, capo della sezione che cura l’integrità della piattaforma, ha retwittato lo screenshot di Wong scrivendo che si tratta di nuovi esperimenti e invitando gli utenti a dire cosa ne pensino per migliorare l’esperienza. Non è ancora noto però quando il nuovo sistema sarà pubblico e cosa rischiano gli utenti sorpresi a postare grandi quantità di notizie false.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: