Uova in trippa o finta trippa: altro che frittata! il secondo povero della tradizione contadina. Facile, veloce e buonissimo

uova-in-trippa-o-finta-trippa:-altro-che-frittata!-il-secondo-povero-della-tradizione-contadina.-facile,-veloce-e-buonissimo


La finta trippa è un piatto dal sapore avvolgente e gustoso: non c’è carne in questa ricetta, ma anche se non è trippa, la sembra davvero! Esistono ricette antiche e genuine, preparate con ingredienti semplici, poveri ma gustosi, e sempre sostanziosi, che ancora si cucinano perché intramontabili; come le uova in trippa, una ricetta tipica contadina, nata per creare l’illusione di gustare un piatto a base di carne, usando invece ingredienti che in campagna non mancavano mai: le uova e i pomodori.

Una ricetta furbissima, gustosa e veloce: la frittata viene semplicemente tagliata in striscioline che ricordano la trippa e condita con sugo al pomodoro. Un piatto della tradizione contadina, perfetto per presentare in tavola un piatto vegetariano, per un pranzo o una cena economica, ma senza rinunciare al gusto! Ecco come cucinare questa deliziosa ricetta.

Finta trippa o uova in trippa

Ingredienti per 4 porzioni

  • 5 uova
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • un cucchiaio di parmigiano o di pecorino, grattugiato
  • una cipolla
  • basilico
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
  • peperoncino a piacere

Procedimento

Preparate una frittata sbattendo le uova in una ciotola, aggiungete il parmigiano, un pizzico di sale e sbattete il tutto; scaldate bene un filo di olio in una padella, versateci il composto di uova e fate cuocere a fuoco molto basso per evitare che si attacchi e si bruci; quando la frittata sarà cotta su entrambi i lati, trasferitela su di un vassoio e lasciatela intiepidire.

Versate nella stessa padella dove avevate cotto la frittata, qualche cucchiaio di olio, e fate soffriggere la cipolla tritata; quando la cipolla sarà ben rosolata ed appassita, aggiungete la polpa di pomodoro, basilico, sale pepe e peperoncino, facendo cuocere per una decina di minuti perché il sugo si rapprenda.

Tagliate la frittata a striscioline, ed aggiungetele alla padella con il pomodoro, fate insaporire a fuoco medio per pochi minuti;
togliete dal fuoco, lasciate rapprendere due minuti e servite la finta trippa con una generosa spolverata di parmigiano. Servite la finta trippa ben calda, accompagnata da una fetta di pane casereccio.

Finta trippa o uova in trippa
Finta trippa o uova in trippa
navigate_before
navigate_next

ricette dal blog Caos&Cucina 

Uova in trippa o finta trippa: altro che frittata! il secondo povero della tradizione contadina. Facile, veloce e buonissimo scritto su Più Ricette da Catia.

0 comments on “Uova in trippa o finta trippa: altro che frittata! il secondo povero della tradizione contadina. Facile, veloce e buonissimo

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: