news

Usa, assalto dei pro-Trump al Campidoglio: “Elezioni rubate”. Spari e armi: c’è una vittima

usa,-assalto-dei-pro-trump-al-campidoglio:-“elezioni-rubate”.-spari-e-armi:-c’e-una-vittima

L’ora più buia degli Stati Uniti, un’azione senza precedenti. Tensioni a Washington e il Congresso è in lockdown. Disordini nella capitale, dove decine di migliaia di sostenitori del presidente uscente Donald Trump si sono radunati, in concomitanza con la sessione congiunta del Congresso che deve certificare la vittoria elettorale di Joe Biden. I lavori congiunti di Camera e Senato per confermare la vittoria di Biden sono stati sospesi. Poi la situazione è degenerata.

Disordini a Washington, Congresso in lockdown: una vittima

Secondo quanto riportano le tv Usa, alcuni manifestanti hanno forzato i cordoni di sicurezza attorno a Capitol Hill e sono riusciti ad entrare all’interno del complesso. Esplosi colpi d’arma da fuoco. Una donna è stata colpita ed è stata trasportata in ospedale, dove è deceduta poco dopo. La notizia della morte viene confermata da più fonti.

NBC’s Pete Williams reports that the woman who was shot inside the Capitol building has died. @MSNBC

— Kyle Griffin (@kylegriffin1) January 6, 2021

Guardia Nazionale in arrivo dalla Virginia e uomini dell’Fbi dispiegati negli edifici simbolo della democrazia Usa. L’ora più buia della recente storia statunitense.

Senatori e deputati, così come il vice presidente Mike Pence, sono stati evacuati dall’aula, dopo avere ricevuto dagli addetti alla sicurezza l’ordine di indossare maschere antigas

#Breaking: Woman in critical condition after being shot in the chest inside the Capitol building.

— One America News (@OANN) January 6, 2021

Please support our Capitol Police and Law Enforcement. They are truly on the side of our Country. Stay peaceful!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) January 6, 2021

Alcuni video mostrano gruppi di manifestanti che si muovono all’interno degli edifici e avanzano davanti agli agenti. Il Campidoglio, riferisce la Cnn, è in stato di lockdown per motivi di sicurezza. Un dipendente dell’emittente ha cercato di lasciare il complesso ma non ha ricevuto il permesso di uscire ed è stato fermato dalle forze dell’ordine. La Capitol Police, la forza di polizia di Washington addetta alla sicurezza di Capitol Hill, ha chiesto rinforzi, dopo essere stata totalmente sopraffatta dai manifestanti.

— Luis Velarde (@luivelarde) January 6, 2021

“Non ci arrenderemo mai, non concederemo mai” la vittoria, ha detto davanti a loro Trump: alle sue parole è seguito un assalto al Campidoglio che ha bloccato la seduta. Mai visto nulla del genere. Se scene del genere fossero avvenute in altre zone del mondo, si parlerebbe senza troppi giri di parole di tentato colpo di stato.

ErEo1pwUcAA7y6r-2

Foto Mike Baker/Twitter. 

Fonti della Cnn riferiscono inoltre che numerosi dispositivi sospetti sono stati trovati all’interno del complesso e due edifici sono stati evacuati a seguito del ritrovamento di un pacco sospetto.

L’insurrezione a Washington, Usa sotto shock

“Siamo sotto assedio”. Migliaia di persone assediano il Congresso degli Stati Uniti, chiamato a certificare la vittoria di Joe Biden alle elezioni Usa 2020, e dall’interno di un edificio del complesso di Capitol Hill i giornalisti twittano immagini della situazione ad altissima tensione. Gruppi di manifestanti, dopo aver partecipato al rally a cui è intervenuto Donald Trump, hanno sfondato i cordoni di sicurezza e sono entrati all’interno del complesso. Alcuni video mostrano gruppi di manifestanti che si muovono all’interno degli edifici e avanzano davanti agli agenti. In più di un filmato si vede una porta colpita ripetutamente con violenza da persone che cercano di entrare, mentre all’esterno si sente il coro “Usa, Usa”.

“La nostra democrazia è sotto assalto senza precedenti, mai visto in passato, un assalto contro i rappresentanti del popolo”. Lo ha detto Joe Biden condannando l’attacco dei sostenitori al Congresso, sottolineando che è un attacco “allo stato di diritto”.

VIDEO: Security with guns drawn in the US Capitol Building. – @MEPFullerpic.twitter.com/PjkcRBHdWA

— Conflict News (@Conflicts) January 6, 2021



Trump chiede ai manifestanti di “tornare a casa”, ma continua a dire di aver vinto le elezioni. Joe Biden parla di “assalto alla democrazia”.

pic.twitter.com/Pm2PKV0Fp3

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) January 6, 2021

“Seguo con grande preoccupazione quanto sta accadendo a Washington. La violenza è incompatibile con l’esercizio dei diritti politici e delle libertà democratiche. Confido nella solidità e nella forza delle Istituzioni degli Stati Uniti” scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che non spende neanche una parola su Trump.

Il presidente eletto chiede a quello in carica di fermare l’insurrezione. Il presidente in carica – ancora per pochi giorni – dice ai suoi: le elezioni sono una frode, ma ora andate a casa. Il Congresso, secondo The Spectator Index, starebbe già preparando l’istanza per l’impeachment.

La polizia a Washington avrebbe fatto brillare due ordigni artigianali, uno nel complesso del Campidoglio. È quanto riporta la Cnn, citando fonti della polizia: il secondo ordigno era posizionato negli uffici della Convenzione Nazionale Repubblicana.

washington-3

Dubbi anche sul comportamento delle forze dell’ordine: non è chiaro perché gli agenti abbiano permesso a centinaia di violenti di entrare fin dentro al Campidoglio..

0 comments on “Usa, assalto dei pro-Trump al Campidoglio: “Elezioni rubate”. Spari e armi: c’è una vittima

Leave a Reply

%d bloggers like this: