HOME

Vancanze low cost a Sperlonga ma è una truffa: denunciata una ragazza di Roma

di Barbara Savodini
 Pensavano di chiudere l’estate con un soggiorno a base di mare e relax nella Perla del Tirreno ma se ne sono tornati a casa con un’enorme fregatura. Vittime dell’ennesima truffa messa a segno con le prenotazioni online due coppie arrivate a Sperlonga da due diverse città italiane per trascorrere le vacanze in una casa che, semplicemente, non esisteva.

I malcapitati turisti, dopo aver cercato a lungo la residenza visionata nelle fotografie online, un appartamentino nel centro storico, si sono trovati a chiedere informazioni al parroco della città scoprendo solo in quel momento che probabilmente erano caduti nella rete di una raggiratrice professionista. Immediata la denuncia ai carabinieri che, nell’arco di qualche giorno, hanno individuato la responsabile: una ragazza di 28 anni di Roma considerata una vera e propria professionista delle truffe online.

Questo, almeno, è quanto emerso incrociando i dati in possesso dei militari della Capitale  che avevano raccolto già decine di segnalazioni identiche a carico della stessa persona, poi nuovamente denunciata. Oltre al danno anche la beffa: dopo aver affrontato un lungo viaggio, infatti, è stato difficile trovare un’altra sistemazione in centro e a prezzi ragionevoli. Fortuna che, in entrambi i casi, l’acconto era soltanto di 150 euro.

Leave a Reply

%d bloggers like this: