cronaca

Via le mascherine all’aperto dal 28 giugno, c’è l’ok del CTS: ecco le nuove norme da seguire

via-le-mascherine-all’aperto-dal-28-giugno,-c’e-l’ok-del-cts:-ecco-le-nuove-norme-da-seguire


Via le mascherine all'apertoFoto di Emanuele Valeri / Ansa

Dal 28 giugno si potrà stare all’aperto senza mascherina, a patto di mantenere la distanza interpersonale e di portarla sempre con sè per ogni evenienza: arriva l’ok del CTS

Dal prossimo 28 giugno in Italia si potrà stare all’aperto senza mascherina. Il CTS ha dato l’ok a riporre in tasca quello che, probabilmente più di tutti, è il simbolo della pandemia di Coronavirus. Il cambiamento sarà sancito successivamente da un atto del governo Draghi. “Superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts“, ha commentato il ministro Speranza. Si dovrà sempre mantenere la distanza interpersonale e portare la mascherina con sè, al fine di indossarla in luoghi in cui non è garantita la distanza di sicurezza di almeno un metro. Secondo le stime, il 28 giugno tutta Italia, compresa la Valle d’Aosta (unica ancora in giallo), sarà in zona bianca.

Attraverso una nota, il Comitato Tecnico Scientifico ha spiegato che: “nell’attuale scenario epidemiologico a partire dal 28 giugno ci siano le condizioni per superare l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’aperto salvo i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento, come mercati, fiere, code, eccetera. Le persone devono portare con sé una mascherina in modo da poterla indossare ogni qualvolta si creino tali condizioni. Deve essere raccomandato fortemente l’uso della mascherina nei soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno loro accanto“.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: