attualità Cinema Redazione

Vincenzo Pompeo Bava: Ormai ci siamo. Manca solo la conferenza stampa ufficiale del 28 luglio, ma il programma è quasi completo.

Ormai ci siamo. Manca solo la conferenza stampa ufficiale del 28 luglio, ma il programma è quasi completo.
Dal 2 al 12 settembre ritorna al Lido l’atteso appuntamento con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, diretta ancora una volta da Alberto Barbera e giunta quest’anno alla 77a edizione.

Certo, quest’anno il Festival deve fare i conti con l’emergenza Covid-19, ma la prima kermesse dedicata alla settima Arte guidata dal neo presidente della Biennale Roberto Cicutto è il primo evento a respiro internazionale post Coronavirus. Un messaggio concreto di ottimismo per l’intero mondo del cinema duramente colpito dalla pandemia.

Il programma

Una cosa è certa: gli amanti del cinema, pur nel rispetto dei protocolli sanitari imposti dalla pandemia, potranno saziare la loro passione scegliendo quali proiezioni seguire in un programma comunque ben nutrito.

Red Carpet di Brad Pitt al Lido di Venezia – Ph© Jacopo Salvi

Sono confermate le sezioni competitive Venezia 77 e Orizzonti con un numero di proiezioni ridotto di poco rispetto allo scorso anno. Alla fine i film ufficiali saranno 55, ai quali si aggiunge il calendario della Settimana della Critica e delle Giornate degli Autori. Nessuna variazione anche per la sezione Fuori Concorso e Biennale College Cinema.

Luoghi della Mostra del Cinema al Lido di Venezia

Il Concorso Venezia Virtual Reality che negli anni scorsi aveva la sua sede sull’isola del Lazzaretto Vecchio, sarà interamente fruibile on line grazie ad una piattaforma innovativa, accessibile a tutti gli accreditati.

La sezione Sconfini, nata per dare spazio alle opere più indipendenti, non ci sarà per garantire il maggior numero di posti disponibili alle repliche dei film delle sezioni principali. Confermata invece l’organizzazione in presenza del Venice Gap Financing Market (VGFM lungometraggi e del Book Adaptation Rights Market che offriranno anche molte possibilità di partecipare da remoto (VGFM per tutti progetti di Realtà Virtuale, Final Cut in Venice, le proiezioni del Mercato e L’European Film Forum.
Convegni ed eventi si terranno fisicamente all’Hotel Excelsior e saranno per la prima volta visibili in streaming sul sito web del Venice Production Bridge (3 – 11 settembre 2020) con i dettagli sul programma.

Due arene all’aperto per le proiezioni e Venezia Classici a Bologna

Sono due le novità rilevanti della 77° Mostra del Cinema. La prima riguarda le proiezioni. Oltre alle sale tradizionalmente allestite al Lido, saranno disponibili anche due arene all’aperto, una ai Giardini della Biennale e una al pattinodromo del Lido.

Palazzo del Cinema, Lido di Venezia

La maggior parte dei film del programma ufficiale sarà replicata nei cinema Rossini di Venezia e al Centro Culturale Candiani di Mestre nell’ambito del programma Esterno Notte.
Per quanto riguarda la sezione Venezia Classici, sarà ospitata all’interno del programma del Festival “Il Cinema Ritrovato”, promosso dalla Cineteca di Bologna che si svolgerà dal 25 al 31 agosto nella città emiliana.
La selezione di Classici restaurati, arricchita di ulteriori titoli, verrà poi replicata a Venezia nei mesi successivi.

Come ogni anno non mancherà il tradizionale red carpet con le sfilate di attori, registi e ospiti da ogni parte del mondo. Non sarà una mostra eurocentrica come si pensava. Le selezioni dei film che si stanno chiudendo hanno produzioni che arrivano dall’America Latina, dall’India, dalla Cina, dall’Australia e anche dall’Africa.

La madrina e la presidente

E’ l’attrice italiana Anna Foglietta, la madrina del Festival. Sarà lei a condurre la serate di apertura il 2 settembre sul palco della Sala Grande del Palazzo del Cinema. Sempre lei guiderà la cerimonia di chiusura il 12 settembre in occasione della quale saranno annunciati i Leoni d’Oro e gli altri premi ufficiali della 77a Mostra.

Anna Foglietta, madrina 77a Mostra del Cinema

A presiedere la Giuria sarà invece l’attrice e produttrice australiana Cate Blanchett.

Leave a Reply

%d bloggers like this: