cronaca Redazione

Virus, a Civitavecchia è scontro su sbarco crocieristi: ok della capitaneria, ma sindaco dice no. A bordo due casi sospetti



Controlli in corso sulla nave ammiraglia della Costa Crociere ma i primi test sui due cittadini cinesi in isolamento sulla nave sarebbero rassicuranti. E a Roma accertamenti allo Spallanzani per due turisti arrivati dalla Cina da due giorni

di PAOLO G. BRERA

CIVITAVECCHIA – Via libera, anzi no. Alle 14,30 sembrava tutto finito: il comandante del porto di Civitavecchia, Vincenzo Leone, sorride ai giornalisti e avverte: “Abbiamo appena avuto il via libera allo sbarco delle 1.140 persone sulla Costa Smeralda che hanno concluso la loro crociera”. Stamattina dalle 7 sarebbero dovuti scendere dal gigante ormeggiato al molo 10 se non fosse emerso all’improvviso il sospetto dei sospetti: la possibile presenza a bordo di un ospite quantomai inopportuno, il coronavirus. Dieci minuti più tardi arriva il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, e scende urlando da una Fiat 500 guidata dal suo addetto stampa: “Ma siete pazzi? Chi ha dato l’ordine di sbarco? Vi porto tutti in procura – grida rivolto al comandante Leone – se fate scendere qualuno lo fate a vostro rischio”. Ma intanto arrivano gli esiti dei primi test sui due cittadini cinesi in isolamento e sarebbero rassicuranti.

Quelli che sognano di scendere sono in 1.140, quasi altrettanti gli aspiranti crocieristi che sciamano al porto di Civitavecchia per salire a bordo per una vacanza “pagata duemila euro per otto giorni, dovremmo fare il giro del Mediterraneo”, dicono Andrea e Isabella, bancari romani che con le due figlie di 13 e 17 anni stanno andando a mangiare un panino per ingannare l’attesa “e decidere cosa fare”.

La diretta live da Civitavecchia 

La Costa Smeralda è un grattacielo sigillato da stamattina, quando ha attraccato con una coppia di cittadini cinesi con tutti i sintomi del coronavirus che sta allarmando il mondo. A bordo è salito solo il personale sanitario dell’Asl locale, che “ha svolto tutti gli esami del caso”, spiega il comanante Leone. I campioni sono stati mandati all’ospedale Spallanzani di Roma per le analisi urgenti. Finché non si avrà un risultato ufficiale, la nave resta in quarantena. Lo sbarco era stato autorizzato dalla Sanità Marittima ma il primo cittadino si è opposto. “Siamo preoccupati e anche i lavoratori che devono procedere allo sbarco lo sono” ha detto. Ovviamente, precisa, se arriveranno risposte positive dagli esami in corso allo Spallanzani non ci sarà nessuna obiezione a far scendere i passeggeri”

Per questo suona incredibile l’ordine di “via libera allo sbarco” poi rimangiato nell’arco di dieci minuti. Probabilmente, ma è solo una supposizione, erano arrivati i primi risultati ufficiosi e ottimisti ma occorrerà attendere un periodo finestra e ulteriori conferme per sbloccare una situazione che appariva molto complessa.

Coronavirus. il passeggero a bordo: “Bloccati in fila per ore senza informazioni, abbiamo saputo tutto dai social”

A bordo, i seimila passeggeri in attesa scrivono tweet annoiati e arrabbiati per le informazioni insufficienti, d’altronde nessuno ha la notizia che tutti vorrebbero sentirsi dire, e cioé che la coppia cinese ha solo una normalissima influenza e tutto può continuare come previsto, o quasi. Stamattina c’erano molte decine di pullman parcheggiati fuori dall’ingresso del porto in attesa che con le navette facessero scendere i passeggeri per la tappa di visita a Roma.

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

“Io avevo la prenotazione di un gruppo di cinesi”, racconta Roberto La Scala, autista 50enne di uno dei pullman in fila. “Dovevano scendere dalla nave e salire su una navetta con un’interprete che doveva accompagnarli a bordo del mio pullman. Da lì saremmo andati a Roma, li avrei lasciati al Colosseo alle 11 per poi riprenderli nel pomeriggio in via Ludovisi, dopo la visita a piazza di Spagna. Invece mi sa che è saltato tutto”.

0 comments on “Virus, a Civitavecchia è scontro su sbarco crocieristi: ok della capitaneria, ma sindaco dice no. A bordo due casi sospetti

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: