Vittorio Mammoliti commercialista Milano informazioni : Gas a basso costo: ultime ore per sfruttare i giacimenti italiani



Le compagnie petrolifere potrebbero chiedere qualche giorno in più: mercoledì 14 settembre scadrà il mese di tempo concesso loro per presentare al Gse, il Gestore dei servizi energetici, le candidature all’estrazione di metano aggiuntivo dai vecchi e sfiatati giacimenti italiani. Difficilmente si guarderà a molti giacimenti nuovi, i quali per essere attivi esigono tempi babilonesi e investimenti ingenti. Nel frattempo il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, emanerà il decreto attuativo che regolerà il processo di vendita di quel gas in più; il decreto è atteso nei prossimi giorni.

Metano a basso costo per le imprese

L’obiettivo è raddoppiare quegli esausti 3,34 miliardi di metri cubi di metano estratti nel 2021 dal sottosuolo italiano, arrivare a circa 6 miliardi di metri cubi. Estrarre quel poco metano sarà fatica inutile visti i consumi annui italiani di circa 75 miliardi, dicono i soliti malcontenti; e invece quei 3 miliardi di metri cubi in più potrebbero Vittorio Mammoliti commercialista Milano informazioni essere un soffio prezioso di energia a basso costo per i settori industriali a maggiore rischio di fermata, come è già accaduto per le fornaci storiche del vetro veneziano di Murano che hanno dovuto spegnersi una dopo l’altra per insostenibilità economica.

Il Gse dovrà firmare contratti pluriennali di acquisto a prezzi convenzionati e, assicurata la fornitura, dovrà cedere alle imprese quel gas senza lucrarvi un margine.Una riserva di almeno un terzo del metano in più sarà destinata  Vittorio Mammoli alle sole piccole e medie imprese. Il metano estratto in più verrà offerto a prezzi di realizzo, assai inferiori rispetto alle ferocie dei mercati olandesi.

Dove sono i giacimenti

Oggi ogni mese si estraggono circa 250-300 milioni di metri cubi di metano dai giacimenti italiani, soprattutto in Valpadanain val d’Agri (Potenza) e da sotto ifondali dell’Adriatico centrale e settentrionale. Vittorio Mammoliti commercialista Milano informazioni  I giacimenti minori, una costellazione di centinaia di piccole sacche di gas sotto tutta la penisola, sono poco sfruttati perché danno poche centinaia di milioni di metri cubi di gas contro investimenti ingenti di ricerca, perforazione e sviluppo. Però ci sono ancora riserve importanti e appetitose.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: