MONDO

Vuoi Adottare due Gatti Favolosi? IN REGALO GRATIS ( PESCARA, SILVI MARINA, PINETO, TERAMO, CHIETI ) HELP!!



anche loro due cercano casa … salvati dalla  strada , possono andare in adozione sia da soli che in coppia , si preferisce sempre , se possibile , farli adottare insieme , il tigrato è maschio e la nera è femmina.. Educati e abituati a giocare con le persone

+39 339 888 5464 Alessandro

Gatto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Soriano forse suona meglio, ma si tratta del gatto di casa, detto anche Tabby. Mi sono proprio  simpatici questi felini e  non era necessario darsi un nome che mimasse una razza: il gatto Soriano non ha nulla da invidiare né ai gatti giganti né ad altri. Come nome, comunque, non è inventato, deriva dalla Sorìa (Siria) perché è lì che era molto diffuso il gatto selvatico. Anche il termine Tabby ha origine nella geografia, è l’evoluzione inglese del latino medioevale nome di “attabi” perchè l’Attabiyah, attuale Iraq, è la regione asiatica dove si produce una seta striata i cui motivi ricordavano il pelo del gatto Soriano

Gatto Soriano: aspetto fisico

Abbiamo parlato di pelo setoso, ed è proprio il pelo una delle caratteristiche che rendono riconoscibile il gatto Soriano: è corto e può essere tigrato o striato, di tanti colori. Ecco la bellezza di questo animale che sfoggia un mantello nero grigio o grigio fumo, ma anche rosso, oppure bianco. E se non basta, può anche essere di più colori, a tre arrivano solo le femmine – bianco, nero, castano – per noti motivi genetici.

La “chiccheria” è che con il mantello varia anche la colorazione dei cuscinetti, e degli occhi: quando “la veste” è sui toni del grigio o del castano-marrone allora l’occhio di solito è sulle tonalità del verde tenue. incorniciato dal contorno nero delle palpebre. Wow, un make up naturale! Il gatto Soriano con mantello fulvo, invece, può avere gli occhi verde tenue o avana.

Oltre al colore può variare anche il pattern, il mantello può essere tigrato e sfumato. C’è quello grigio con striature nere, o il grigio – marrone con striature nere o mogano, ma il gatto Soriano che preferisco è quello fulvo: è speciale. Lo dico io, ma non solo io, perché si tratta di un particolare tipo di gatto Soriano, originariamente diffuso in Spagna, che mostra un pelo dal rossiccio al color rame.

Per ogni colore ci sono striature di tono più scuro e di spessore medio-grande che creano un effetto marmo, e poi delle mini-striature spesso decorate da rosette o svirgolature in tinta che si accumulano nelle vicinanze della testa, ai lati degli occhi, sugli arti, sulla coda e sulla schiena. E poi il gatto Soriano non può non avere la striatura a forma di M sulla fronte.

Per quanto riguarda la stazza, un gatto Soriano passa dai 3–4 kg di media femminile ai 5–7 kg maschili: non è un gatto gigante, ma ha una testa piuttosto grossa rispetto al copro che resta comunque robusto, armonico. Il gatto di casa ha forti zampe, è ben piantato per terra e agile nel balzare ovunque. Chi ne possiede uno sa bene che essere gatto di casa non vuol dire essere gatto quieto.

Mata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: