Redazione

WhatsApp, addio all’SMS di verifica, arrivano le telefonate flash

whatsapp,-addio-all’sms-di-verifica,-arrivano-le-telefonate-flash

Quando acquisti un nuovo smartphone e ripristini il tuo account WhatsApp, l’app effettua una verifica inviandoti un codice a sei cifre tramite SMS. Tuttavia secondo un rapporto dell’affidabile sito WABetaInfo che, lo ricordiamo, si occupa di anticipare funzioni ancora sperimentali, scoperte nel codice sorgente delle versioni beta dell’app, l’azienda starebbe lavorando a un altro metodo per verificare gli account degli utenti: le chiamate flash.

La nuova funzione sarebbe in test nella versione dell’app destinata ad Android. Ecco come funzionerà: l’utente potrà scegliere di ricevere una chiamata per la verifica invece di un codice SMS. In questo caso WhatsApp contatterà brevemente via telefono l’utente terminando poi immediatamente la chiamata senza che sia nemmeno necessario rispondere.

Anche quando questa funzione dovesse essere eventualmente implementata, sarà limitata al solo sistema operativo Android, in quanto iOS non consente alle app di leggere la cronologia delle chiamate. WABetaInfo ha anche spiegato che, sebbene l’app accederà al registro delle chiamate per verificare la corrispondenza tra l’ultima chiamata ricevuta e quella effettuata da WhatsApp, non utilizzerà i dati per nient’altro.

Ultimamente anche Instagram, sempre parte degli asset di Facebook assieme a WhatsApp, sta testando una funzione per ottenere codici di verifica direttamente su WhatsApp anziché tramite SMS.

Questa novità arriva dopo una settimana molto intensa per WhatsApp. La società ha infatti confermato che sta testando la possibilità di utilizzare lo stesso account per effettuare l’accesso su più dispositivi, fino a quattro per la precisione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Huawei Band 4 Pro, ecco dove trovare il fitness tracker al miglior prezzo

next

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: