cronaca

WhatsApp si potrà usare su 4 dispositivi in contemporanea

whatsapp-si-potra-usare-su-4-dispositivi-in-contemporanea

E non sarà necessario che quello principale sia connesso, in arrivo anche la versione per iPad

whatsapp multi-dispositivo
(Foto: WhatsApp)

Sembrano finalmente maturi i tempi per l’apertura di WhatsApp alla cosiddetta funzione multi-dispositivo ossia alla possibilità di accedere a un’unica utenza su fino a quattro differenti apparecchi come possono essere smartphone, tablet o computer. Non sarà necessario che il dispositivo principale sia sempre connesso, dato che non si tratta di un semplice mirroring come avviene ora.

Ad anticipare l’attesa (non) novità è stato il portale numero uno sulle anticipazione della celebre app di messaggistica istantanea ossia Wabetainfo, all’interno di un’interessante intervista nientemeno che con Mark Zuckerberg e con il numero uno di WhatsApp, Will Cathcart. Viene data anche una tempistica piuttosto breve con la disponibilità che cadrà durante l’estate (massimo due mesi) per la versione beta di test e, verosimilmente, una diffusione al pubblico entro la fine dell’anno.

Come funzionerà il multi-dispositivo su WhatsApp? Un po’ come per altri rivali – Telegram o WeChat, giusto per citare gli esempi più consistenti – si potrà effettuare l’accesso sul proprio computer fisso o portatile, su un altro smartphone (anche di altro sistema operativo rispetto al principale) o su un tablet, incluso iPad che finalmente avrà una propria versione ottimizzata.

In questo momento è possibile sfruttare WhatsApp con la stessa utenza solo su due dispositivi in contemporanea grazie alla versione web accessibile da browser o al software per computer, che però è una sorta di specchio di ciò che avviene sullo smartphone, che infatti deve rimanere sempre connesso alla rete. Con il multi-dispositivo si accederà a WhatsApp anche sugli altri apparecchi in libertà, senza più vincoli.

Zuckerberg ha assicurato che sarà mantenuta la crittografia end-to-end per proteggere conversazioni, dati e file diffusi. Arriveranno anche altre funzioni interessanti come foto e video che svaniranno dopo averli visualizzati e i messaggi che si autodistruggeranno dopo un tot di tempo, tipo 24 ore o una settimana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: