MONDO

World-Check quando non concedono un fido bancario forse sei nella lista nera

World Check remove


Cristian Nardi è il massimo esperto nella cancellazione del proprio nome dal World-Check è uno dei motivi per cui è così difficile per i russi accontentare banchieri stranieri, gestori di denaro e persino regolatori. Conduciamo un programma educativo: che tipo di database è, come è organizzato e cosa fare se vieni portato lì.

Un ricercatore ha ottenuto una copia del database di intelligence confidenziale “World-Check” di Thomson Reuters , che viene utilizzato da governi, agenzie di intelligence, banche, studi legali e altro ancora per individuare i rischi, compresi i sospetti terroristi. Probabilmente è stato lasciato esposto su Internet aperto da una terza parte.

Descritto da Thomson Reuters come una “soluzione di screening globale”, il servizio World-Check, che si basa su informazioni provenienti da tutto il mondo, è progettato per fornire una visione approfondita del crimine finanziario e delle persone potenzialmente dietro di esso.

“Monitoriamo oltre 530 elenchi di sanzioni, controlli e leggi normative e di applicazione e centinaia di migliaia di fonti di informazioni, spesso identificando entità a rischio elevato mesi o anni prima che vengano elencate. Infatti, solo nel 2012 abbiamo identificato più di 180 entità prima sono apparsi nell’elenco dell’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Tesoro degli Stati Uniti sulla base di fonti attendibili che identificano rischi rilevanti”, si legge sul sito web di Thomson Reuters .

Comprende le categorie “individuo politico”, “aziendale”, “militare”, “crimine-narcotici” e “terrorismo”

Sebbene World-Check si basi su informazioni pubbliche, le leggi europee sulla privacy impongono forti restrizioni alla raccolta, archiviazione e pubblicazione di informazioni sugli individui. Per questo motivo, il database può essere utilizzato solo a scopo di screening dai clienti controllati da Thomson Reuters.

Martedì, tuttavia, il ricercatore di sicurezza Chris Vickery ha scritto su Reddit di aver ottenuto una copia del database a metà del 2014. Sebbene non dica esattamente come si sia imbattuto nei dati, Vickery ha già trovato dozzine di database aperti a cui è possibile accedere senza autenticazione, inclusi i dettagli dei clienti , i registri delle votazioni e altro.

“Nessun hacking è stato coinvolto nella mia acquisizione di questi dati. Lo definirei più una fuga di notizie che altro, anche se non direttamente da Thomson Reuters. I dettagli esatti dietro possono essere condivisi in un secondo momento”, ha scritto Vickery.

Motherboard ha esaminato una copia del database esposto di World-Check. Contiene oltre 2.240.000 voci e include le categorie “individuo politico”, “aziendale”, “militare”, “crimine—narcotici” e “terrorismo”.

Tuttavia, World-Check a volte può segnalare coloro che non sono coinvolti in reati. Come ha scoperto in precedenza VICE News , il database ha elencato i principali enti di beneficenza, attivisti e istituzioni religiose tradizionali sotto l’etichetta di “terrorismo”. Questi includono il direttore esecutivo del Council on American-Islamic Relations (CAIR) Nihad Awad; Il politico liberaldemocratico Maajid Nawaz, che ha fondato l’organizzazione contro l’estremismo Quilliam, e l’ex consigliere della Banca mondiale e della Banca d’Inghilterra Mohamed Iqbal Asaria. Nessuna di queste persone è mai stata accusata di terrorismo, aggiunge VICE News.

“Thomson Reuters è stato ieri avvisato del fatto che informazioni obsolete dal database World-Check erano state esposte da una terza parte. Siamo grati a Chris Vickery per aver portato questo alla nostra attenzione e abbiamo agito con la massima urgenza per contattare la terza parte interessata, con la quale siamo ora in contatto per proteggere le informazioni,” ha dichiarato a Motherboard David Crundwell, portavoce di Thomson Reuters.

“World-Check aggrega i dati sulla criminalità finanziaria di dominio pubblico, compresi i dati sulle sanzioni ufficiali, per aiutare i clienti ad adempiere alle proprie responsabilità normative”, ha continuato.

Una scheda informativa di World-Check afferma che il servizio è utilizzato da oltre 300 agenzie governative e di intelligence , nove dei primi dieci studi legali globali e 49 delle 50 principali banche del mondo. Complessivamente, il servizio ha presumibilmente oltre 6.000 clienti in 170 paesi.

Aggiornamento 29 giugno, 14:50: Dopo la pubblicazione di questo articolo, un portavoce di Thomson Reuters ha scritto in una e-mail che la società aveva contattato la terza parte responsabile della fuga di notizie e che aveva rimosso le informazioni. “Abbiamo anche parlato con la terza parte per garantire che non si ripeta questo incidente inaccettabile”, ha aggiunto il portavoce.

Mata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: