zanardi,-come-sta-un-anno-dopo-l’incidente:-“e-fuori-dal-letto”

Zanardi, come sta un anno dopo l’incidente: “È fuori dal letto”

A dodici mesi esatti dal drammatico evento, parla il figlio di Alex Zanardi, che svela alcune novità in merito alla situazione di suo padre.

È trascorso giusto un anno da quando Alex Zanardi rimase coinvolto in un tremendo incidente durante quella che sarebbe dovuta essere una bella traversata tra le campagne della Toscana, a scopo di beneficenza.

Alex Zanardi
Alex Zanardi Foto da Instagram

Il campione bolognese finì con l’essere travolto mentre percorreva una curva con la sua handbike. Un camion lo centrò in pieno, riducendolo in coma per molto tempo.

Quello schianto causò danni enormi sia a livello fisico che neurologico, con Zanardi che ha vissuto l’ennesimo episodio tragico della sua vita, dopo la perdita della sorella in un incidente stradale anni fa e l’impatto terribile del settembre 2001 in seguito al quale perse entrambe le gambe.

Tutte queste avversità però non lo hanno mai abbattuto. Il 54enne emiliano ne è sempre uscito vincitore ed ora si spera che possa riuscire a sorridere di nuovo anche dopo il dramma del 19 giugno 2020.

La famiglia di Alex Zanardi è sempre al fianco di quest’ultimo. La moglie Daniela ed il figlio Niccolò non lo lasciano mai. Nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, proprio il figlio dell’ex pilota di Formula 1 ed Indycar parla della situazione attuale.

Leggi anche –> Elodie, il messaggio d’amore per una donna speciale: “Lei è unica”

Parla il figlio, come stanno le cose un anno dopo

Purtroppo di miglioramenti sensibili non ce ne sono. C’è fiducia nella capacità innata di Alex di lottare, ma Niccolò afferma:

Nemmeno noi sappiamo come stia papà. Lui è sempre lì, senza alcuna novità, e la cosa ci porta tanto stress. Ma la speranza resta

Lui attualmente si trova all’interno dell’Unità gravi cerebrolesioni dell’ospedale di Vicenza. In questi dodici mesi è stato un continuo peregrinare tra oltre 10 interventi chirurgici e 5 ospedali.

Si sa che Alex non sta più a letto ma in poltrona, cosa che consente lo svolgimento di esercizi neuromotori più complessi, e sulle note delle sue canzoni preferite, come indicato dalla moglie.

Leggi anche –> Marco Liorni, la lettera toccante che fa piangere tutti

Leggi anche –> Federico Fashion Style molla tutto e cambia carriera. L’annuncio inaspettato

Da qualche mese poi il 54enne ha anche intrapreso uno scambio basilare di comunicazione con i membri della sua famiglia. È cosciente della realtà che lo circonda e si sa che a volte risponde con dei sorrisi.

Non può parlare nelle sue condizioni e c’è ancora molto lavoro da fare per cercare di raggiungere una situazione che possa essere il più vicino possibile alla normalità.

%d bloggers like this: