zorzi-nella-giuria-drag-queen-italia,-ma-e-polemica:-aperta-una-petizione

Zorzi nella giuria Drag Queen Italia, ma è polemica: aperta una petizione

Televisione

Si accende il caos intorno alla notizia che annuncia la presenza dell’influencer nella prima edizione del celebre reality americano

Pubblicato su

Per Tommaso Zorzi le porte della tv italiana rimangono aperte e, questa volta, svolgerà il ruolo di giurato nella prima edizione di Drag Race Italia. Il programma, noto negli Stati Uniti, prevede delle sfide tra drag queen. Tra le varie informazioni, si sa che il nuovo reality, premiato all’estero, dovrebbe andare in onda su Discovery. Per Zorzi è saltata l’occasione di continuare a stare sul piccolo schermo in una trasmissione in prima serata di Italia 1, che è passata a Elenoire Casalegno. Ma ecco che per lui arrivano grandi opportunità. Dopo averlo visto nel ruolo di opinionista all’Isola dei Famosi 2021, a fianco di Iva Zanicchi ed Elettra Lamborghini, i telespettatori lo ritroveranno nelle vesti di giurato.

Già da ieri circolava la notizia che vedeva Tommaso approdare su Discovery. Oggi Davide Maggio fa sapere tutti i dettagli riguardanti la nuova esperienza in tv che Zorzi farà. Il celebre reality show americano sbarca in Italia e ancora non è noto chi sarà il conduttore di questa prima edizione. A quanto pare non sarà l’influencer, visto che è già stato rivelato il suo ruolo di giurato. Al suo fianco dovrebbero esserci una drag queen e una donna che sostiene la causa LGBT. Ma è già nata una polemica sulla presenza di Tommaso nel reality Drag Race.

Sui social, come fa notare anche TvBlog, si è acceso il caos in queste ultime ore, da quando la notizia è uscita fuori. Non manca addirittura una petizione online, che i telespettatori hanno messo sù per allontanare Zorzi dal cast di questo celebre reality americano. Ma qual è il motivo per cui è nata questa polemica? A detta di questi telespettatori, la presenza di Tommaso rappresenta “un affronto a tutta la comunità LGBTQIA+”, che da tempo attende l’arrivo del programma di drag queen più conosciuto in tutto il mondo.

Nella petizione si legge che la comunità LGBT si ritrova in Rupaul’s Drag Race. Pertanto, a chi lancia tali accuse non sembra giusto che entri a far parte della giuria Zorzi, il quale “flirta con la Meloni che rinnega ogni diritto alla comunità”. Questo riferimento pare sia collegato a una puntata del Maurizio Costanza Show, in cui entrambi era ospiti. Non solo, la petizione rivolge altre accuse all’influencer.

“Quello che parla delle persone del Sud Italia come inferiori, quello che pratica bi-erasure, quello che che porta avanti i concetti di machismo tossico e definisce ‘casi umani’ le persone più basse di lui e che simpatizza con la destra estremista”.

Gli haters hanno preso la palla al balzo per ribellarsi contro la decisione di inserirlo nel cast del nuovo reality. Ma queste proteste potrebbero causare realmente problemi a questa nuova esperienza del vincitore del GF Vip 5? Tali accuse sono effettivamente fondate?

Non resta che attendere per scoprire cosa accadrà nei prossimi giorni! Va precisato che i suoi numerosi fan continuano a sostenerlo e, anche oggi, lo difendono da queste accuse.

%d bloggers like this: