GOSSIP

Angelina Jolie contro Brad Pitt per l’affidamento dei sei figli: “Alla fine vincerà la giustizia”

angelina-jolie-contro-brad-pitt-per-l’affidamento-dei-sei-figli:-“alla-fine-vincera-la-giustizia”

Angelina Jolie è “molto delusa”  dopo la decisione del tribunale di dare a Brad Pitt la custodia congiunta dei loro sei figli. La diva di Hollywood “sente che la battaglia legale è tutt’altro che finita” e per una fonte (così come sottolineato dalla rivista statunitense Us Weekly) l’attrice non perdonerà mai Brad Pitt.

La reazione di Angelina Jolie dopo la decisione del Tribunale

In esclusiva il giornale statunitense rivela che l’interprete di Lara Croft è “molto amareggiata e delusa“. Per una fonte Jolie: “Non perdonerà mai l’ex marito“, aggiungendo che userà “tutto ciò che è in suo possesso” per fare appello alla decisione e ottenere l’affidamento esclusivo dei figli. La diva sostiene che la battaglia legale con il marito: “Non è finita e alla fine vincerà la giustizia“. Anche se, come riportato da PageSix, “non vuole negare ai bambini un rapporto con il padre“. Per il team dell’attrice nei documenti del tribunale depositati il ​​24 maggio:

Il giudice John Ouderkirk ha negato alla signora Jolie un processo equo, escludendo impropriamente le sue prove rilevanti per la salute, la sicurezza e il benessere dei bambini, prove fondamentali per sostenere la sua versione dei fatti.

L’inviata speciale presso le Nazioni Unite, già in passato, aveva tentato di rimuovere Ouderkirk dal caso, sostenendo nell’agosto 2020 che il giudice non aveva riferito di “relazioni commerciali e professionali in corso” con Pitt e il suo team legale. A maggio l’accusa sul processo per l’affidamento dei figli: “Il giudice si è rifiutato di far testimoniare i miei figli“.

La decisione del giudice John Ouderkirk

Il 13 maggio il giudice ha emesso una sentenza provvisoria che ordina ai due ex coniugi l’affidamento congiunto dei sei ragazzi (Maddox, 19 anni, Pax, 17, Zahara, 16, Shiloh, 14, e le gemelle Knox e Vivienne, 12). Nel provvedimento si legge: “La testimonianza (della Jolie) mancava di credibilità in molti punti importanti, e l’ordine di custodia esistente tra le parti deve essere modificato, su richiesta del signor Pitt, nel migliore interesse dei bambini“. La decisione è quindi favorevole all’ex marito dell’attrice: “E si è basata su ampie testimonianze di persone che hanno trascorso del tempo con i bambini e di professionisti molto rispettati“.

Perché Angelina Jolie è arrabbiata con Brad Pitt

L’ex coppia, che si è fidanzata nel 2012 e si è sposata due anni dopo, sta combattendo in tribunale dal settembre 2016 (nel 2019 il divorzio). L’attrice l’anno scorso ha rivelato: “Mi sono separata per il bene dei miei figli”. E nell’ambito dell’ultimo procedimento legale sull’affido dei suoi figli, la donna si è in più occasioni detta pronta a offrire la sua testimonianza e quella dei suoi figli per fornire “prove a sostegno” delle presunte violenze domestiche dell’attore.

%d bloggers like this: